in

Trattate bene i cani? Siete razzisti

uomo cane(1)
uomo cane(1)

Dimensioni testo

Trattate bene i vostri cani? Non li tenete incatenati? Non li abbandonate per strada? Siete razzisti. L’ultima perla del politicamente corretto ce la regala Katja M. Guenther, professore associato di Gender Studies alla University of California. Nel libro, appena uscito, The Lives and Deaths of Shelter Animals, la professoressa contesta le leggi che vietano ai proprietari di maltrattare i loro animali domestici.

Si tratta, per lei, di razzismo sistemico perché impone alle persone di colore (People of Color, PoC) le norme comportamentali delle famiglie bianche che “trattano l’animale come un membro della famiglia.” Le persone di colore non dovrebbero essere responsabili se maltrattano gli animali, perché le persone di colore sono oppresse dalla società. Quando parla dei volontari che recuperano gli animali maltrattati o abbandonati, la Guenther nota subito che sono in maggioranza bianchi (e, detto per inciso, è bianchissima pure lei). Poi passa ad accusarli di “consolidare gerarchie di potere e status sociale” contro i PoC e di “mantenere la diseguaglianze tra gli uomini, mentre si aiutano gli animali.” Gli animali diventano quindi “uno strumento per mantenere la supremazia bianca (an instrument for reproducing whiteness)” quando i suddetti volontari sottraggono il cane alla famiglia PoC che lo maltratta per darlo alla famiglia bianca che lo tratterà con le dovute cure. Analizziamo meglio questa aberrante (spero concorderete) filosofia di pensiero, alla base di tutta la nuova sinistra identitaria americana stile Black Lives Matter, e di cui i nostri media vi parlano molto poco.

Innanzitutto, con questo modo di ragionare, non è più importante cosa succede al cane. È importante il colore della pelle del proprietario del cane. Se un PoC sfrutta il cane nei combattimenti tra animali, va esentato. Se il bianco fa la stessa cosa, va arrestato. Questo è quanto propone la Guenther. Per quanto si parli spesso di ricchi e poveri, guarda caso non si fa mai l’esempio del bianco povero o del PoC ricco. Il discorso razziale-identitario è sempre prioritario sulle questioni di censo. Ora qualcuno penserà che questa Guenther sia una estremista stramba e che io stia furbescamente cercando di screditare una fazione politica (la nuova sinistra Woke) prendendo ad esempio un caso limite (fringe) non rappresentativo. Bene, la signora Guenther sarà pure una stramba ma è professore alla University of California con stipendi e benefit probabilmente a nord dei 100 mila dollari annui.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
47 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Fabio
Fabio
20 Agosto 2021 22:34

Non è un problema di animali, qui è evidente che la scrittrice ha seri problemi mentali… chissà che infanzia ha avuto per coltivare questa ossessione compulsiva sul genere!

richi bianchi
richi bianchi
20 Agosto 2021 2:49

Complimenti a Varanelli per l’articolo. Per ulteriori informazioni sull’argomento,
oltre naturalmente alla lettura del libro della Guenther (ben 312 pagine spesso incomprensibili) e delle entusistiche rescensioni dei companucci ideologici dell’autrice, consiglio la lettura di questi articoli di Nathan J. Winograd, fervido e competente animalista direttore di The No kill Advocacy Center.

https://areomagazine.com/2021/02/01/critical-race-theory-is-coming-for-the-dogs-katja-guenthers-the-lives-and-deaths-of-shelter-animals/

https://www.nathanwinograd.com/extremists-are-keeping-dogs-on-chains/

Con cordialità
richi bianchi

Werner
Werner
19 Agosto 2021 20:32

Se noi bianchi trattiamo bene i nostri animali domestici vuol dire semplicemente che siamo più civili, e direi anche superiori, agli elementi di tutte le altre razze.

C.T.
C.T.
19 Agosto 2021 14:01

Ci sono voluti decenni di lotte per affermare un minimo di diritti per gli animali domestici e adesso ste menti malate vorrebbero distruggere tutto?!? Che poi come al solito 2 PESI E 2 MISURE: se sei di colore puoi maltrattare l’animale, se sei bianco vai in galera (giustamente)… ma non eravamo TUTTI UGUALI, per lo meno di fronte alla legge??? Questi decerebrati autocontraddicono, continuano ad inventare assurdità dando forma a un RAZZISMO AL CONTRARIO! Adesso il politicamente corretto se la prende anche con i nostri amici a 4 zampe che peraltro sono gli unici esseri davvero innocenti e indifesi!!! Io non ho parole per questa follia, mi di

Marco Rossi
Marco Rossi
19 Agosto 2021 13:01

Spero di svegliarmi e tutto quello che è successo e sta succedendo,sia un incubo!!!

Stefano
Stefano
19 Agosto 2021 11:34

Adesso ho capito perchè sono razzista

Silvana Prestigiovanni
Silvana Prestigiovanni
19 Agosto 2021 9:56

Questa e tutti quelli che la elogiano sono completamente folli, é sempre dagli Stati Uniti che partono le cagate, e l’Europa molte bolte gli va dietro, questo politicamente corretto comincia a rompere…..

Paolo
Paolo
19 Agosto 2021 8:26

Allora sono razzista. Tratto bene gli animali. Dovessi salvare un uomo o un animale salverei il secondo. Razzistissimo.