in

Trump ha perso, il trumpismo tornerà

Dimensioni testo

Negli Stati Uniti pare profilarsi il congedo dalla White House di Donald Trump. Il vantaggio di Joe Biden si consolida e, a meno di colpi di scena dell’ultimo momento, il verdetto elettorale dovrebbe riconsegnare ai Democratici la guida della più grande potenza mondiale. Tuttavia, se l’uomo Trump dovesse concludere il suo mandato, la sua eredità potrebbe continuare ad esercitare un’influenza sull’orientamento politico dei Repubblicani che non hanno alternative performanti al suo carisma.

Inoltre, l’attrazione che ha esercitato sulle classi medio-basse e sulle minoranze etniche rappresenta un fattore inedito per i Repubblicani che non possono permettersi di sottovalutare, rischiando di rinunciare ad una fetta rilevante della loro nuova constituency. Il trumpismo può rappresentare un indirizzo politico destinato ad incidere nella contrapposizione tra i due blocchi partitici statunitensi. Senza Trump probabilmente i Democratici avrebbero optato per un candidato più connotato a sinistra, mentre l’esigenza di mitigare la polarizzazione ideologica ha suggerito di affidarsi, strategicamente, ad una figura come Biden che potesse intercettare parte dell’elettorato repubblicano. Trump è riuscito ad isolare la componente socialista, imponendo agli avversari di scartare alternative estreme alla Sanders.

In questi mesi i sondaggi hanno accreditato un vantaggio irrecuperabile in favore di Biden, ma gli elettori hanno confutato le analisi predittive di una macchina informativa che, per manipolare l’elettorato, ha proposto profezie fondate sul pregiudizio, anziché previsioni poggiate su dati oggettivi. L’oggettività avrebbe dovuto riconoscere a Trump, almeno nella fase pre-Covid, i successi sul fronte interno ed internazionale. La riduzione drastica della disoccupazione e della pressione fiscale sono elementi non trascurabili per formulare un giudizio imparziale sull’Amministrazione targata Trump ed il voto in crescita riconosciutogli dalle minoranze, afroamericana ed ispanica, sono inoppugnabili attestazioni di fiducia che smentiscono l’irrancidita retorica accusatoria di xenofobia e razzismo. In ambito internazionale a Trump va attribuito lo storico successo dell’accordo fra Israele e i paesi del Golfo, che contraddice il ritratto guerrafondaio dipinto dalla spocchiosa élite culturale. Nessuna guerra è stata dichiarata dagli Stati Uniti durante il mandato di Trump che, a differenza dei suoi predecessori, ha privilegiato la diplomazia e ridimensionato la presenza dell’Us Army in Iraq da circa 5.200 a 3.000 uomini. Trump voleva colpire la Cina tramite la Russia, Biden probabilmente manterrà una posizione critica con il Dragone ma privilegiando la sponda europea.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
40 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo
Paolo
8 Novembre 2020 14:43

@@Nella L’appoggio parziale dalle minoranze etniche mi sembra l’abbia avuto quasi esclusivamente da quelle “scottate” dal socialismo cubano e venezuelano ventilandogli lo spauracchio di un inesistente socialismo di Biden. LEGGE E ORDINE richiamano a “sentimenti” di supremazia bianca e la separazione delle famiglie genitori/bambini che hanno oltrepassato il confine insieme al muro non mi sembrano parole e atti di accoglienza… e dei messicani e forse non solo a detto cose poco delicate. Ha offeso piu` volte le Forze Armate e i reduci vedi Mc Cain ecc cosa che ha contribuito alla sua sconfitta. Sembra abbia problemi finanziari e con la legge (con le tasse e di altra natura) che tra un po, caduto il “salvifico” ruolo presidenziale potrebbero dargli diversi problemi e condurlo in prigione… e con lui lo stretto parentado. Ha condotto e invitato a condurre comportamenti irresponsabili che hanno molto probabilmente contribuito alla diffusione del Covid19. Ha per quanto gli e` stato possibile ridotto l’accessibilità alla sanità. Ha ridotto le tasse ai ricchi e super ricchi andando ad aumentare il divario tra i pochi ricchi super e i molti poveri. Ha twittato in maniera compulsiva ed e` stato sordo a voci e consigli anche poco dissenzienti e allontanato chi “osava” da lui dissentire. È sembrato un ammiratore di diversi poco democratici potenti o di aperti dittatori. Ha parlato… Leggi il resto »

Paolo
Paolo
8 Novembre 2020 14:32

L’appoggio parziale dalle minoranze etniche mi sembra l’abbia avuto quasi esclusivamente da quelle “scottate” dal socialismo cubano e venezuelano ventilandogli lo spauracchio di un inesistente socialismo di Biden. LEGGE E ORDINE richiamano a “sentimenti” di supremazia bianca e la separazione delle famiglie genitori/bambini che hanno oltrepassato il confine insieme al muro non mi sembrano parole e atti di accoglienza… e dei messicani e forse non solo a detto cose poco delicate. Ha offeso piu` volte le Forze Armate e i reduci vedi Mc Cain ecc cosa che ha contribuito alla sua sconfitta. Sembra abbia problemi finanziari e con la legge (con le tasse e di altra natura) che tra un po, caduto il “salvifico” ruolo presidenziale potrebbero dargli diversi problemi e condurlo in prigione… e con lui lo stretto parentado. Ha condotto e invitato a condurre comportamenti irresponsabili che hanno molto probabilmente contribuito alla diffusione del Covid19. Ha per quanto gli e` stato possibile ridotto l’accessibilità alla sanità. Ha ridotto le tasse ai ricchi e super ricchi andando ad aumentare il divario tra i pochi ricchi super e i molti poveri. Ha twittato in maniera compulsiva ed e` stato sordo a voci e consigli anche poco dissenzienti e allontanato chi “osava” da lui dissentire. È sembrato un ammiratore di diversi poco democratici potenti o di aperti dittatori. Ha parlato di… Leggi il resto »

Lelio
Lelio
8 Novembre 2020 13:46

Fra questi utili idioti da marciapiede che stanno festeggiando la “grande” vittoria della sinistra sulla destra omofoba razzista antidemocratica incivile ignorante…. e cazzi e mazzi ci sono quelli che a parti invertite, come 4 anni fà, hanno creato gravi disordini per giorni e giorni, e li avrebbero creati a nche oggi, contro gli anti democratici che al momento che al momento se ne stanno pur contestando in democratica osservazione

Franco P
Franco P
8 Novembre 2020 13:24

Quando si dice “Consolarsi con l’aglietto”.

Nella
Nella
7 Novembre 2020 20:41

@davide v8 GOD BLESS DONALD TRUMP FOREVER!!!

Ric
Ric
7 Novembre 2020 18:23

Internazionalmente è il momento ideale per un governo Salvini – Meloni…Covid,Ursula,Macron,Merkel,Biden,Bergoglio……fossi in Zingaretti farei di tutto per andare all’opposizione……

Aristide Cariatide
Aristide Cariatide
7 Novembre 2020 17:49

Io, se lo dice Giordano e la Maglie che Trump è stato fregato, ci credo. Se poi me lo conferma anche Del Papa, ci credo sul serissimo. Cattivi, avete fregato Trump. Non si fa.

Federico
Federico
7 Novembre 2020 17:21

Il trumpismo non ha futuro. Si sgonfierà con la fine politica di Trump.
Tornerà a covare sotto le ceneri ipocrite del perbenismo bigotto ed integralista di una massa arretrata di bifolchi e creperà sotto i colpi micidiali dell’educazione democratica.