in

“Uno vale uno”: Sallusti demolisce Crimi

Dimensioni testo

A Di martedì, il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, incalza il capo politico del M5s, Vito Crimi, sul vecchio mantra dell'”uno vale uno”.

Ne nasce un siparietto imbarazzante per il grillino…

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
37 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
MAS490
MAS490
11 Febbraio 2021 10:55

Albergo5stelle. Insistono nel dichiarare di essere tutti uguali ma, con gli ultimi due Governi, hanno dimostrato che qualcuno è più uguale degli altri.

Cullà
Cullà
11 Febbraio 2021 10:53

L’intelligenza collettiva è quella cosa per cui un compito che richiede a 1 uomo intelligente 1 giorno di lavoro per un compenso di 100, può essere svolto da 100 imbecilli in 100 giorni per un compenso di 10 a cranio, a patto di danneggiare o impedire lo svolgimento di altri 99 compiti non correlati per un danno di 100 a compito?

Spiegate a Crimi che non c’era bisogno del Mo-Vi-Mento, la burocrazia l’hanno inventata da che tempo.

Giorgio Colomba
Giorgio Colomba
11 Febbraio 2021 10:33

Crimi chi?

art3mide
art3mide
11 Febbraio 2021 9:32

uno vale uno … l’intelligenza collettiva …
e c’è chi li ha votati.

Laval
Laval
11 Febbraio 2021 4:07

dell’”uno vale uno”, con Crimi tutto il cucuzzaro, tombola.
Tutti giù per terra.

carlo
carlo
10 Febbraio 2021 23:17

Non direi che l’ha demolito. Io non credo che un Toninelli valga un Draghi, ma al netto del fatto che hanno svolto entrambi ruoli completamente diversi e non paragonabili, si può dire comunque questo di Draghi:
1-Che le aspettative che ci sono su Draghi sono letteralmente sovrapponibili a quelle che ci furono per Monti, anche se nessuno pare ricordarsene;
2-Draghi è della stessa scuola di Monti;
3-di Draghi non si sa ancora:
a. quale sia il suo programma di governo;
b. quali saranno i suoi ministri;
3-di Draghi si sa però che:
a. la prima cosa che ha fatto ha parlato con Grillo, che non è nemmeno in Parlamento e che gli ha chiesto di istituire il ministero della “transizione ecologica”;
b. che ci sarà il ministero della “transizione ecologica”.

Non mi sembrano buone premesse.

Gianluca
Gianluca
10 Febbraio 2021 22:26

Uno vale uno e Crimi non vale niente, bastasse una giacca, una cravatta e una pelata per fare un politico di spessore, costui sarebbe in regola, purtroppo poi bisogna esprimere idee, concetti, avere leadership e lui non ne ebbe. Ciò nonostante è Capo politico dei 5 Stalle, un capo sui generis perchè appena arriva il Grillo parlante, lui scompare nel nulla cosmico che lo avvolge. Dice di aver votato Rifondazione Comunista, PDS, Italia dei Valori e…Alleanza Nazionale. Uno così, i 15.000 euro mensili che gli diamo, li merita tutti.

stefano
stefano
10 Febbraio 2021 19:50

2 ANNI!!!!!!!!!!!!!
24 MESI !!!!!!!!!!
ELEZIONI E SPARISCONO!!!!!!!!!
D.E.F.I.N.I.T.I.V.A.M.E.N.T.E.