in

Venti di guerra, ci serve un governo

“La Russia giura di abbattere tutti i missili sparati sulla Siria. Preparati Russia perché arriveranno, belli e nuovi e ‘intelligenti!’ Non dovresti essere alleata di un animale che si diverte a uccidere il suo popolo!”, twitta Trump e subito Putin risponde per le rime. Subito dopo il Pentagono frena, ma la situazione in Siria si fa sempre più calda.

Mentre nel mondo soffiano venti di guerra, da noi oggi riprende il giro delle consultazioni. Ma c’è da fare presto. Il mio editoriale a 105 Matrix dell’11 aprile 2018…

Un commento

Scrivi un commento
  1. Sì un governo potrebbe servire in caso di guerra, se nel “sistema” italiano, l’esecutivo avesse dei veri poteri, ma come organo collegiale e collettivo diretto da un “primus Inter pares” ha tempi di reazione biblici e quindi …. Ma va bene così, no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *