Zuppa di Porro: rassegna stampa del 12 luglio 2019

Carola vs Salvini: dopo la querela vuole pure chiudergli i social

Condividi questo articolo


00:00 Rubli da Mosca: Repubblica bastona, Sallusti perdona, Belpietro attacca, Cerasa svela (a proposito, sulla questione dei 49 milioni della Lega, leggetevi Telese).

05:11 Carola non solo querela Salvini, ma vuole chiudere pure i suoi social.

06:55 Governo schizofrenico, porte aperte ai Benetton per Alitalia. Gli stessi di Autostrade…

08:18 L’Italia che funziona: Milano marittima torna a posto in nove ore.

09:10 Appendino e Torino perdono il Salone dell’auto (che va a Milano).

10:05 Fontana arrabbiato per l’autonomia che non c’è. E di Maio rivendica il centralismo dell’educazione…


Condividi questo articolo


12 Commenti

Scrivi un commento
  1. Personalmente non ho alcun dubbio che questa Rackete sia un essere privo di ogni spessore e senso di responsabilità, a cui viene dato uno spazio immeritato. L’unico “merito” che mi sento di riconoscerle é di aver giocato oltre le sue intenzioni, producendo due risultati. Primo: aver smascherato il gioco della nostra magistratura politicizzata, con la scellerata decisione di una magistrata dimostratasi assolutamente inadeguata a svolgere il suo ruolo in un momento internazionale così delicato, e per un fatto così importante, di portata epocale. Secondo: aver smascherato il gioco francese nei confronti dell’Italia e, più ampiamente, del mondo, con le sue mire protagonistiche ed i suoi scopi inconfessabili. Mitterrand fece i suoi errori ed oggi abbiamo l’Iran che abbiamo. Gli ultimi presidenti si sono avvicendati per destabilizzare un nordafrica che non porterà a loro favore i risultati voluti a nostro danno. La celebrazione di una delinquente che ha dato la stura alla violazione di principi basilari nella sovranità degli stati rappresenta la più aperta e palese offesa al raziocinio e alla nostra nazione. Un vero schiaffo in faccia. Amavo la Francia. Con questa Rackete, ora mi fa schifo

  2. Consiglio a Salvini di ridimensionare l’uso dei social e delle dichiarazioni fatte a gran voce perché alla lunga non portano più frutti. Fossi in lui farei cadere il governo e metterei ordine nella magistratura che per sentenze emesse, alcune perché politicizzate, altre per mancanza di logica anche sotto il profilo legale, stanno creando uno stato di confusione e di sfiducia nel popolo. Auguri

  3. Vista la disponibilità di sindaci politici etc. direi che l’organizzazione dei centri di accoglienza diventi una loro responsabilità. I sindaci mettano a disposizione aree e strutture, i partiti a favore, il Vaticano etc. mettano a disposizione i fondi i privati facciano volontariato gratuito. Il tutto a spese esclusive di queste organizzazioni che saranno penalmente e civilmente responsabili sia dal punto di vista fiscale, le entrate e le uscite devono essere rigorosamente controllate, sia per qualsiasi atto criminale commesso da i loro ospiti. Sono curioso di vedere quante organizzazioni saranno disponibili ad accogliere i migranti a loro spese e sotto la loro responsabilità visto che nessuno deve percepire un guadagno da questa organizzazione.

  4. la francia, quella che ha condannato Francesca Peirotti per favoreggiamento all’immigrazione clandestina, ha premiato la “santa Carola” con una medaglia per aver salvato “migranti” …
    hypocrisie, illégalité, fausseté … è il nuovo motto della francia

  5. Gli infami ci fanno la morale. Il PCI ha preso soldi per 50 anni minimo dai compagni russi, la Bonino da Soros ( perché i vigliacchi non ne parlano?).
    La “Racchetta” in pericolo di vita? Ma che vada a cagare.. Andava malmenata di brutto e ricacciata in mare. Tralasciamo il suo avvocato….. Inqualificabile al pari di lei. Mi fa schifo chiunque ne prenda la difesa anche solo a parole. Puah…

  6. Forse Salvini ha sbagliato a duellare via Twitter con questa persona, perché lui è un ministro e dovrebbe interloquire con altri ministri, nel caso con ministri tedeschi, olandesi ecc. Evidentemente come personaggio la Rakete non può che essere antipatica all’opinione pubblica di centrodestra in senso antropologico e come dress code. Rasta, ascella pelosa e pugno alzato non fanno parte dell’immagine della donna di destra, ma piacciono, oh come piacciono, alla sinistra di lotta e di salotto. Poi è vero che sui social si eccede in turpiloquio, sotto la maschera del nick name. Ma infine, Rakete è stata trattata con i guanti dalla giustizia Italiana e dovrebbe semplicemente collaborare con i magistrati, che non le torceranno nemmeno uno dei suoi già ben ritorti capelli. A proposito, quanto costa il mantenimento di una simile acconciatura dal momento che il capello europeo è liscio?
    Concludendo: le femministe dovrebbero ricordare che le donne in carriera non sono immuni dalle critiche. Altro che sessismo! Non si può pretendere la parità e insieme la galanteria.

  7. Visto le stupidaggini sentite in ogni dove in merito a querele etc etc… dico una stupidaggine anche io … La Capitana Carola ha deliberatamente infranto le leggi di uno stato, di fatto ha effettuato una invasione quindi si potrebbe configurare come atto di guerra, siccome è tedesca, potremmo dire che è un attacco della Germania nei confronti dell’Italia e dire che chi la difende la protegge in Italia come un traditore. Inoltre il problema delle ONG e dei migranti, potrebbe essere facilmente risolto in futuro visto che salvano le vite in mare, ma poi di questi migranti, una volta sbracati, non glene importa più un fico a nessuno, tanto meno alle ONG, si potrebbe allora fare il seguente ragionamento, un migrante sbarcato rimane in Italia almeno tre anni, se consideriamo 1200 euro al mese spesi per mantenerlo, per 12 mesi fa 14.400 euro, quindi in tre anni sono 43.000 euro. Basta quindi far pagare alle ONG 43.000 euro a migrante ed il gioco è fatto!

  8. Grande Nicola,ciao io penso che finchè le merde pdiote andranno o guideranno gli scafi,la nostra nazione verrà presa a barzelletta e tutti penseranno di fare quello che vogliono.
    Ma se si raccoglie,per una mocciosa, un milione..perchè non fare la raccolta per una nave che è sempre in alto mare e si chiama Amatrice..
    Sono contento che la tua trasmissione verrà ripetuta perchè sei davvero bravo..un saluto dalla Puglia..e speriamo di non vederti mai sulla setta…no errore

    • Vista la disponibilità di sindaci politici etc. direi che l’organizzazione dei centri di accoglienza diventi una loro responsabilità. I sindaci mettano a disposizione aree e strutture, i partiti a favore, il Vaticano etc. mettano a disposizione i fondi i privati facciano volontariato gratuito. Il tutto a spese esclusive di queste organizzazioni che saranno penalmente e civilmente responsabili sia dal punto di vista fiscale, le entrate e le uscite devono essere rigorosamente controllate, sia per qualsiasi atto criminale commesso da i loro ospiti. Sono curioso di vedere quante organizzazioni saranno disponibili ad accogliere i migranti a loro spese e sotto la loro responsabilità visto che nessuno deve percepire un guadagno da questa organizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *