Commenti all'articolo Acquistano tempo

Torna all'articolo
Avatar
guest
20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Amato
Amato
11 Marzo 2019 23:20

Premetto che non sto dalla parte dei grillini, ne ho votato mai 5stelle, ma mi sembra che si stia dando troppa, troppa attenzione a questa TAV! fino a ieri c’era gente che neanche sapeva dove fosse. Qualche iena ridens tipo Zingaretto & co. sperano di far cadere il governo e insistono, esagerano sulla Tav! Ci sono problemi molto piu’ importanti da risolvere, le città piene di buche e senza sicurezza, i paesi, i disabili, gli anziani senza assistenza, le famiglie dissestate, le scuole che cadono a pezzi, strade di collegamento necessaire ma che mancano, linee dei treni per i pendolari che sono insufficienti…si potrebbe continuare fino a domani… Personalmente questa Tav non mi convince, creerebbe ancora piu’ circolazione di merci inquinanti. Bisognerebbe anzi scoraggiare questo commercio che favorisce solo i grossi potenti sionisti, padroni ormai di smerciare qualunque cosa negli orribili centri commerciali, derrate avariate e musicaccia di pessima qualità e ad alto volume, trattandoci come bestiame. Bisogna scoraggiare questa circolazione negativa: l’autostrada Milano-Trieste è un inferno da quando c’è questo orribile traffico di merci senza frontiere, ormai l’autostrada è occupata solo dai camion e le macchine non hanno quasi piu’ spazio per viaggiare. A chi conviene importare tutte quelle schifezze e farcele anche mangiare?? E anche se si facesse la Tav, non basterebbe, perchè i container cinesi che arrivano… Leggi il resto »

Sandro Cecconi
Sandro Cecconi
11 Marzo 2019 18:28

Per quanto riguarda le elezioni anticipate ritengo che Mieli dovrà aspettare poiché i due, secondo me, stando prendendo per il naso tutti gli altri partiti, parlo del PD e sinistra come di FI, che regolarmente si appellano o a Salvini o ai vari Fico e compagnia cantando perché stacchino la spina al Governo.Poi se qualcuno si vuole illudere faccia pure.

Per La TAV sono del tutto convinto che si farà ma con le varianti che sicuramente saranno accettate da tutti, Europa compresa, dopo che giustamente i francesi avranno aumentato il loro budget di spesa in quanto i lavori maggiori riguardano la Francia e non si è capito perché l’Italia avrebbe dovuto spendere almeno 1/MLD€ in più. Vorrei tanto conoscere il nome di quel “geniaccio” folle italiano che è decise all’epoca tale follia. Inoltre ci saranno, sempre secondo il mio pensiero, altre varianti con ulteriori risparmi di spesa a carico dell’Italia.

La decrescita felice la lascio volentieri alla sinistra e ai suoi elettori.

P.S. Sono un votante di FdI e non di uno dei due partiti al governo attualmente. Ciò per evitare qualsiasi incomprensione.

Giacomo Cambiaso
Giacomo Cambiaso
11 Marzo 2019 17:46

Oggi non c’era TAV nel titolo, quindi per 2 minuti soli che da descrizione gli dedicavi ho ascoltato come sempre la Zuppa speranzoso di sentire il Porro che stimo. Son felice d’averlo fatto, oggi tutto quel che dici fila, unica eccezione tanto per cambiare la TAV, ma ci fai pure quarta repubblica, capisco che dovessi per forza nominarla. Mi farai diventare no TAV se continui con questi menaggi pretestuosi pero’, se davvero volete spazzarli via dal governo dovreste cambiare strategia. Sbagliero, ma il problema e’ che sei pretestuoso. Speriamo la TAV si faccia e mi lancio in una previsione di quello che griderai quel giorno, che quelli dei 5s si sono rimangiati la parola, che promettono e non mantengono, ecc…sara’ anche vero, solo che a forza d’essere pretestuosi quotidianamente ci sara’ meno attenzione a dartene atto.

Andreia Alexandra Machado
Andreia Alexandra Machado
11 Marzo 2019 15:53

Io penso che i due acquistino tempo perché giustamente non gli va l’idea di vedere un ex-pidduino (massoneria deviata) ed amico dei mafiosi come il sig. Silvio Berlusconi, che io amo soprannominare il pifferaio magico visto che ha un’innata capacità di ingannare la gente fingendo di fare i loro interessi, mentre invece l’ex cavalieri ha fatto sempre e solo i propri interessi, tradendo anche amici ed alleanze come quello col libico Gheddaffi. Se gli italiani si dovessero fare ingannare per l’ennesima volta da quel cialtrone pro-Ponte_di_Messina o pro-TAV di Berlusconi (invece di pensare a migliorare le metropolitane da terzo mondo come quelle di Milano, Roma o Torino, far riparare le buche nelle strade e autostrade, ammodernare gli ospedali italiani tra i più brutti e arretrati dell’intero continente), il pifferaio magico gli condurrebbe tutti quanti sul ciglio di un pericolosissimo burrone, basta che l’egoista salvi le proprie e inutili aziende. Noi in Portogallo rispetto a tanti anni fa abbiamo fatto dei passi da gigante in avanti, mentre l’Italia i passi da gigante li fatti all’indietro. Lo dice persino il mio ragazzo italiano, Antonio, che ho ragione.