Zuppa di Porro: rassegna stampa del 30 luglio 2019

Carabiniere ucciso: no, la lezione dagli Usa no!

Condividi questo articolo


00:00 Il giorno dopo i funerali del carabiniere ucciso a Roma. Tutti ancora indignati per la benda al ragazzo americano

03:10 La cattiva coscienza di due giornali: Repubblica e Corriere della Sera

04:35 Tutto quello che non torna sul caso del Carabiniere ucciso, gli interrogativi di Vittorio Feltri

05:30 Il nigeriano che ha picchiato una donna, i Carabinieri e spaccia hashish si prende solo un anno di condanna perchè è profugo

07:00 Il cretinismo globale: Meghan Markle come una Greta Thunberg qualunque…

09:12 Il Fatto Quotidiano e l’inciucio tra Salvini e Berlusconi

10:25 De Jouvenel, il barone libertario raccontato su Il Giornale

11:03 Di Maio e Salvini continuano a litigare con l’audio che fa discutere

11:20 L’inizio della finanziaria rimandato a settembre


Condividi questo articolo


11 Commenti

Scrivi un commento
  1. Ma siete tutti sordi? Io ho capito benissimo ( e apprezzato). È un sollievo sentire il parere di una persona intelligente dopo le tirate demenziali di giornali e telegiornali a proposito di questa tragica vicenda, dove la vittima diventa carnefice e viceversa, dove tributare pubblicamente un minuto di silenzio a un carabiniere morto nell’adempimento del suo dovere è un’azione riprovevole…celebriamo la giornata per la salvezza della tigre ( sacrosanta) ma abbiamo perso ogni empatia per un essere umano trucidato senza pietà .

  2. Vabbè, anche se sgangherata meglio la nostra repubblica, almeno i politici che dicono minchiate puoi non votarli e mandarli a casa. Agli inglesi, fedeli alla loro monarchia, toccherà invece tenersi a vita una principessa totalmente gretina.
    A proposito di principi: a Montecarlo il principe Alberto pare stia ancora prendendo a calcinculo il nipote Pierre Casiraghi, novello convertito alla religione gretina, che dopo aver imbarcato la Gretina sul suo veliero per portarla a New York avrebbe anche dichiarato che il porto di Montecarlo doveva essere chiuso all’attracco di quegli enormi ed antiecologici yachts a propulsione diesel. Quindi, nonostante tutto, diciamo pure “W la repubblica” !

    • Caro VALTER , in linea di massima sono d’accordo. Io sono sempre stato Repubblicano , non sopporto i discendenti di qualcosa per diritto divino , dai Conti ai Marchesi ai Duchi ai Principi ai Re. Ma c’è un ma : mi guardo intorno e vedo i Napolitano , Casini , D’Alema , Veltroni , Gentiloni ecc.ecc.( l’elenco è quasi infinito ) che nonostante le trombate elettorali sono sempre al loro posto e/o in qualche posto di comando da dove sono in grado indirizzare l’opinione pubblica e quindi decisioni politiche. In alcuni posti hanno messo i figli , i parenti , qualche amico o figlio di qualche amico. Il Nuovo consisterebbe in questi del M5S che dopo essersi accorti che comandare è meglio che fottere si sono inventati il mandato Zero per incollarsi alla poltrona e pensare ai loro eredi. Comunque sempre W la Repubblica , ogni cinque anni ( anche meno ) abbiamo l’illusione di mandare qualcuno a FC , con la Monarchia nemmeno un leggero vaffa. Saluti.

  3. Indignati di COSA? Io sono INDIGNATO di ragazzini viziati che si mettono a rischio per cercare droga e uccidono una persona con 11 coltellate alle spalle. E sembrano non rendersi conto della gravità del fatto. Che uomini potrebbero essere questi in futuro!!

  4. Caro Porro, spero che al luminare penalista statunitense Dershowitz siano nel frattempo arrivate ragioni ed i dati conoscitivi che gli impediscano di dire e diffondere le cazzate utili a farla fare franca ad un feroce assassino. Mi chiedo quale umana morale, al di sopra del mero dovere di difesa o della propria superbia personale, gli consenta di affermare una concettualità che offende chi rimane vittima.

  5. Gent. Porro, mi spiace ripeterlo. La colpa di gran parte della detrazione dall’estero nei confronti dell”Italia, risale al modo di fare informazione in questo Paese. Una percentuale considerevole di suoi colleghi chiacchiera e blatera con insistenza invece di dare notizie. Penso non sia necessario fare esempi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *