in

Ci mancava la guerra agli spritz

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 21 maggio 2020

Dimensioni testo

Ci mancava la guerra agli spritz (21 mag 2020)

00:00 Ormai abbiamo perso il senno, stanno instaurando il clima del terrore su spritz e movida.

04:30 L’altro sceriffo è Solinas, presidente della Sardegna…

06:40 Alla maggioranza degli italiani continua a piacere Conte.

07:26 Pattugliamenti fino a tarda notte, complimenti!

07:48 Gli 8 milioni di bambini dimenticati, titola Repubblica.

08:45 Salvini, in una intervista, dice che in Italia comanda la Cgil

09:30 Intanto Di Maio vorrebbe cambiare il Codice degli Appalti.

10:05 Mentre per cambiare la responsabilità delle imprese se i dipendenti si ammalano di Covid, per il ministro Catalfo non serve una norma, basta la circolare dell’Inail.

11:00 Questi 55 miliardi sono solo delle mancette che serviranno a poco.

11:45 Zanetti in una intervista al Giornale spiega perché i professionisti non avranno il Fondo perduto.

12:40 Fiat, Elkann non rinuncia al dividendo per prendere il prestito da 6,5 miliardi.

13:15 Sfiducia a Bonafede, da leggere Cappellini su Repubblica.

14:43 E ricordate, se andate a prendere uno spritz non siete dei terroristi…

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
108 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Maurizio
Maurizio
23 Maggio 2020 11:38

Vorrei capire se è legale ke in alcuni supermercati e grandi marchi di abbigliamento ed alcune banche ci sia la guardia giurata ke ti prende la febbre con strumenti ke non si sa se sono tarati giusti?? Al di la di tutto credo ke sia violazione dei diritti personali e di libera circolazione art 3 diritto internazionali s
Sulla persona
Distinti Saluti
DGentile Maurizio

Anna
Anna
22 Maggio 2020 21:07

Faccio parte di un gruppo do imprenditori salentini… siamo alla canna del gas… quello che lei dice è verissimo. Io, personalmente, se riuscirò a vendere la mia attività ( residence) voglio scappare da questa Italia e da questa burocrazia assurda e incompetente e da questo governo che sta uccidendo più del covid. Il problema è che nessuno ha il coraggio di insorgere davvero, siamo un popolo capace di cantare sui balconi insieme alla D’urso e non sa ribellarsi. Dovremmo TUTTI non pagare più le tasse… ma proprio TUTTI. Dice che ci arrestano TUTTI???

Carla Alberta Nunes
Carla Alberta Nunes
22 Maggio 2020 15:16

Governo di pura follia

Rosalia Jevolella
Rosalia Jevolella
22 Maggio 2020 15:06

Sono allibita
Due mesi a casa per veder vanificato tutto dalla smania degli spritz.
Se morissero solo gli smaniosi delle movida e dei casini, fatti loro.
Ma non è così.
Chi ha detto la madre degli imbecilli è sempre incinta ?
Forse qualche virologo?

Rosy
Rosy
22 Maggio 2020 10:16

Sono anni che vedo e sento cittadini che preferiscono lasciarsi intorpidire dai molti insulsi programmi tv, da politici capaci solo di fare i propri interessi, da giornali e giornalisti che scrivono le loro “rivedute e corrette” notizie.
Continuo però a sperare che vi sia, da qualche parte, anche chi pensa con la propria testa, chi fa il possibile per discernere, chi lotta per non cadere nella rete di frasi spesso senza senso.
Pertanto continuo a pensare che sia umanamente impossibile che la maggioranza dei cittadini apprezzi il sovrano Conte.
Buono Spritz a tutti!

daniele avesani
daniele avesani
22 Maggio 2020 9:58

CHE SCHIFO!!!!!CI VOLETE UCCIDERE!! Sono state appena pubblicate oggi le graduatorie dell’osceno click-day del 11 Maggio di Invitalia.per ottenere i rimborsi per mascherine, tute, gel,divisori, ecc. Su 200.000 domande con i requisiti regolari ne sono state accettate le prime 3.150, quelle che erano arrivate entro un secondo e precisamente entro le 09:00:01.046851 (leggete voi i millesimi di secondo se ci riuscite). Fonte ufficiale del sito Invitalia. https://prenotazione.dpi.invitalia.it/ Con riportate le partite iva delle circa 200.000 imprese (molte purtroppo alla canna del gas per una chiusura forzata che si poteva evitare e una riapertura ancora più assurda) escluse per aver cliccato dopo un secondo dall’apertura del bando. Arcuri si deve dimettere!! Centinaia di migliaia di aziende che avevano speso, costrette da questo governo di dementi, decine di migliaia di euro per acquistare i Dpi e poter riaprire, non riceveranno un euro, altre (pochissime e magari con consulenti aziendali, gli unici che ci guadagnano, che ingaggiano lavoratori informatici in Cina per cliccare sul sito) che avranno invece il 100% della spesa sino 150.000 euro. Bisogna annullare questa oscena gara, meglio il gratta e vinci, riaprire le graduatorie e rifinanziare questa miseria, invece di buttare i soldi in Alitalia o nei redditi di cittadinanza. E’ questa la potenza di fuoco di quel pagliaccio di Conte? 50 milioni per le prime 3.000 aziende che… Leggi il resto »

Francesca
Francesca
22 Maggio 2020 9:48

Grandissima stima per lei.

Nico TANZI
Nico TANZI
22 Maggio 2020 8:58

Malgrado la movida non ci sarà alcun aumento di contagi per vari motivi:
1 – il virus è in evidente fase regressiva (e lo è indipendentemente dalle “regole”, che siano rispettate o meno).
2 – i giovani sono praticamente immuni, e, quando non lo fossero, sono scarsamente contagiosi, in quanto per lo più “asintomatici”.
E… quando anche ci fosse un aumento di contagi ? Ormai è chiaro che l’equazione positivo=malato è FALSA, e che per seguire l’andamento della COVID-19 bisogna monitorare quella, cioè contare i malati (ricoverati e non), che sono in continua decrescita a far data dal 19 aprile u.s.
La verità è che i nostri illuminati temono che la gente “sospetti” che il lockdown è servito solo a neutralizzare la Costituzione, a creare una generazione di studenti incompleti, e a distruggere l’economia, e che non ha sortito alcuna efficacia dimostrabile nel contrasto alla diffusione del virus e della malattia durante la fase acuta.