Zuppa di Porro: rassegna stampa del 31 marzo 2020

Criticano Orbán ma accettano il modello cinese

00:00 I giornali unici del virus oggi ci raccontano che l’Italia non potrà aprire prima di maggio…

02:15 Cari sindacati di polizia, quando ci fanno i legittimi controlli per strada non fateci trattare da delinquenti.

03:40 Magnaschi su Italia Oggi ci racconta che le colpe non sono solo di grillini e dipendenti pubblici.

04:35 Lasciamo perdere le cause contro i medici in questo periodo.

05:48 Toc toc: l’ospedale alla Fiera di Milano è pronto. Alla faccia della burocrazia!

06:35 Bella l’intervista di Fedele Confalonieri al Giornale.

07:35 La comunicazione del giornale unico del virus? “Sono arrivati gli 800 euro agli autonomi”. Falso!

10:00 L’imprenditore che in Germania ha ricevuto 5mila euro sul conto corrente.

10:30 Il grido dell’ad dell’acciaieria di Terni chiusa mentre i suoi concorrenti in Europa gli rubano i clienti.

13:00 La lettera contro olandesi e tedeschi di Carlo Calenda & company.

13:40 Salvini, intervistato da Il Giornale, chiede la pace fiscale.

15:30 L’ipocrisia di chi contesta i pieni poteri a Orbàn ma accetta il modello cinese.

16:35 Gad Lerner intervista il capo di Conad che si lascia a un commento sgradevole sulla donazione della famiglia Caprotti.

18:45 Travaglio ormai non scrive più…

19:20 La storia del re tailandese chiuso in una stazione sciistica in Germania con la quarta moglie e le venti concubine.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Condividi questo articolo

35 Commenti

Scrivi un commento
  1. Nicola il vero virus di questo paese è l’IPOCRISIA i post comunisti sono i nuovi fascisti, i “fascisti rossi” del terzo millennio. Con il controllo dei media, mezza RAI è rossa, mezza L7 è rossa, mezza stampa è rossa, falsi letterati, Saviano viene spacciato per scrittore quando è soltanto un cronista, il fu Andrea Camilleri, comunista e convinto stalinista ebbe a scrivere che Solgenitsin fu fortunato a finere nei Gulag di Stalin perchè con Hitler sarebbe finito nei forni crematori. Potrei fare i nomi di almeno 50 soggetti pericolosi per la crescita democratica di questo paese e non è detto che ritornerò su questo argomento. I buonisti falsi e mistificatori si scandalizzano per il mandato parlamentare affidato a Orban per governare il coronavirus ma non hanno aperto bocca sullla nomina A VITA del dittatore comunista cinese Xi Jinping.

    • Quindi vuol dire che l’altra metà (mezza Rai, mezza La7) è contro il governo.
      Peccato che ti sei dimenticato le reti ed i giornali del Biscione: Italia 1 Rete 4, Canale 5 che ogni sera martella contro Conte, Panorama Libero, La Verità Il Giornale Il Tempo, Quotidiano nazionale, che ogni giorno martellano contro il Governo….

  2. Ho appena finito di sentire sul TG3 ’intervista a Sassoli: un disastro. Palesemente nervoso, alla ricerca di parole vuote che giustifichino il fallimento dell’unione europea (volutamente minuscolo), con quella penna continuamente arrotolata nelle sue mani e soprattutto… quei tulipani che mi ricordano tanto l’olanda (sempre volutamente minuscolo) sulla sua scrivania. In mano a chi siamo? Meglio Orban decisionista che “Churchill” pressapochista

  3. Caro Porro,

    seguo la zuppa quotidianamente e in quella di oggi ho apprezzato il moderato commento sulla decisione di dare “pieni poteri” a Orban. Certo, c’è una distanza abissale dallo scritto scurrile e infantile del solito Mattia Feltri che ho letto su il Giornalone. Debbo dire che la pubblicità incessante che raccomanda di affidarsi a “professionisti dell’informazione” è veramente menzognera. Feltri figlio dovrebbe essere espulso dall’ordine!

    Per quanto riguarda il suo discorso sulla democrazia e sul modello cinese, ritengo che lei commetta un errore diffuso: misurare quanto fanno gli altri sulla base del proprio metro. I cinesi godono di un incremento del reddito sostanziale e stanno passando da diffusa povertà a un moderato benessere. Questo è, anche tenendo conto della piramide delle necessità di Maslow, quanto è importante; non è certo quello che noi crediamo essere democrazia la loro aspirazione primaria. Quello che conta è, immagino, per loro, vivere in un paese che migliora il tenore e la qualità della vita in modo crescente e sostanzioso. Conta, poi, essere governati da persone capaci e, certamente, la selezione della classe dirigente cinese è molto ma molto meglio di quella che risulta dalla nostra sedicente democrazia, con torme di scappati di casa che fanno solo danni. Può darsi che lei sia felice di poter criticare, anche violentemente, i casalini vari ma, come anche lei ricorda sono parole, parole, parole. Quello che deve interessare sono i fatti e, come ho potuto osservare nei miei numerosi viaggi in Cina, in quel paese c’è una superba rete infrastrutturale, con migliaia di km di alta velocità, città tenute come gioielli, pulite e ordinate con fiori negli spartitraffico, con centri finanziari e attività di alta tecnologia che crescono come funghi, con investimenti nell’istruzione che noi manco ci sogniamo, con cittadini che lavorano sodo.

    Io, personalmente sulla base della mia diretta esperienza, ritengo che il modello cinese, e non solo per fronteggiare il virus, sia da copiare e non denigrare.

    • Buonasera Franco.

      Se mi permette, modestamente la consiglio di visitare il sito Bitter Winter.

      Scoprirà un’altra faccia della Cina.

      Cordiali saluti.

      • Ho visitato il sito. Mi sembra un po’ di parte … Ho letto di templi buddisti demoliti. Boh, io ne ho visitati molti e non mi è mai sembrato fossero clandestini. Comunque, può essere … per questo nei paesi arabi non si trova una chiesa cristiana, eppure siamo grandi amiconi … Poi, chi paga per tutti questi siti in decine di lingue?

        • Buongiorno Franco.

          Mi ricordo una storiella che finiva con una morale:

          Mai confondere il turismo con l’immigrazione.

          • Buongiorno Patrizia,
            forse si sbaglia, io faccio qualcosa di più del turismo. Quando vado in giro per il mondo (tutto, tranne l’India – ho diversi milioni di miglia volate, 2,7 milioni solo con oneworld) parlo con molta gente comune, con studenti, professori, e penso di essere un buon osservatore di quello che mi circonda. Ho una discreta capacità di indagine scientifica, come verificato dai miei articoli e libri. Comunque, sono sicuro che sbaglio, in certi casi.

    • Non posso ammirare un paese che ha (o ha eliminato, chi lo sa?) i laogai, che fa i campi di rieducazione degli Uiguri, e che fa una sostituzione etnica in Tibet, senza dimenticare il suo orrendo “credito sociale”.

      Ai cinesi magari non importa, ma a me sì.

      • Non so quanto ci sia di vero e quanto di propaganda. Io penso che la verità sia tra i due estremi, forse un po’ distorta. Denigrare i cinesi come i tedeschi dopo la seconda guerra? O come gli inglesi che hanno bombardato l’Italia? O come gli slavi delle foibe? O come gli americani in Vietnam? O come quelli che hanno parlato di armi di distruzione di massa? O come quelli che dicevano che la Libia era un covo di lazzaroni? Quanto serve per “dimenticare”? Comunque, io riporto di cosa ho visto e, mi sembra, lei dice di cose dette da altri, che altri hanno detto, e che altri ancora hanno detto.

        • Buongiorno Franco.
          No nessuno denigra i cinesi come popolo, non sia mai.
          Credo sia lecito dubitare di uno stato dittatoriale comunista.
          In merito alla propaganda, se ha tempo e curiosità ci fu un caso eclatante negli anni ’30.
          Il “prestigioso” giornalista, occidentale, si chiamava Walter Duranty.
          C’è anche un bel documentario di Rai Storia “La collettivizzazione delle terre nell’URSS:”

  4. @Fabio Bertoncelli

    DICE BERTONCELLI PERCHE’ NON HA ARGOMENTI:

    Il nostro Sal in questo campo è all’avanguardia: non avendo argomenti – poveretto lui – si è inventato il “fascio-leghista”.

    Nel caso di Sal però è inutile: non capirebbe. Per lui bisogna ricorrere alla classica similitudine asinina, sempre valida.

    Sal, ci sei? Se ci sei, batti un raglio.

    Eccomi fascioleghista che non sei altro!

    Vedi, sei qui in bella mostra in modo che tutti vedano bene che l’unica cosa che sai fare è insultare e dileggiare, perché? Perché hai la zucca vuota.

  5. ormai ti seguo ogni giorno perchè dici la parola magica arresti domiciliari…

    la domanda che dovresti fare agli italiani è la seguente: gli arresti domiciliari li danno in seguito ad un REATO. quale reato hanno comnmesso milioni di italiani per essere ora agli arresti? Io una risposta la avrei: è una punizione per aver votato male per anni?

  6. Ora è intervenuta l’ANPI. Tutti a pontificare, quelli della sinistra, senza rendersi conto che si stanno intromettendo nella sovranità di uno stato estero.

    Do loro un suggerimento: votate una mozione al parlamento europeo per espellere l’Ungheria e vediamo come andrà a finire. La sinistra e i suoi esponenti, tutti nessuno escluso, sono soltanto degli arroganti e inetti.

  7. Porro hai detto (non avevo dubbi) : fantastica l’intervista d Confalonieri al Giornale. Ma ti rendi conto di quello che dici? In pratica ti smonta: parole parole parole quindi cazzate quelle che dici ogni giorno…mi stanno antipatici pure gli opinionisti…non li leggo…non li guardo nemmeno nei talk show (quindi tu sei fortunato che non conduci Quarta Repubblica…dillo anche ai tuoi amici Palombelli, Gentili, Del Dubbio e Giordano..)…”Parli e dici cavolate” . Non è il momento di stare troppo a ingaglioffarsi (?) sulla politica…non è l’ora dei giudizi …nessuno era preparato..chi lo conosceva questo cavolo di virus..troppo facile a sentenziare…non è il cado di crocifiggere Conte.. nessuno era preparato…troppo facile a stare a sentenziare. Toc Toc Porro… Per quanto riguarda Salvini spiegagli che in Ungheria chi viola la quarantena rischia 8 anni di carcere ..toc toc Porro

        • Articolo di Repubblica del 11 marzo scorso, in quel periodo si rischiavano fino a 12 anni! Sia educata, dia del Lei e risponda con cortesia, questa sua aggressività non le fa onore.

          Cordiali salui.

          • Sandra.. Sandra.. questo nome non mi è nuovo… infatti ecco un suo post apparso in un altro articolo :”Appena si apre un minimo di confronto questo sito va in tilt….mi sembra strano…. Guarda caso in cinguettio di “torna Porro, che ci manchi’ funziona benissimo”.

            Se il suo stile di approcciarsi lo chiama “confronto” cara la mia Trollina. Ah, mi saluti Gianluca che parlava di CENSURA:

            Ma non avevate detto che ve ne andavate?

            Non siete nemmeno di parola.

          • Non credi che tutti hanno il diritto di esprimersi a loro modo? Vorresti fare un esame a tutti prima di accettarli? Vedrai che presto i miei commenti spariranno. Così puoi continuare la tua giornata a dialogare tra amici. Non devi arrabbiarti, il mondo è vario per fortuna. Ciao

          • Sandra, lascialo stare questo. Mi sembrava all’inizio una persona seria con cui dialogare invece….

            ridicolo.

          • Hey trollino del mulino bianco prima dai del tu a Porro e lo attacchi perchè ha toccato il tuo beniamino Conte e poi vuoi che gli altri ti diano del lei e chiedi rispetto. Complimenti

          • Buonasera Massimo.

            Forse hai inviato la tua risposta alla persona sbagliata.

  8. gli incapaci al governo daranno volentieri ai cinesi le chiavi delle citta’,porti e industrie Italiane. Sono tutti venduti disonesti che vedono l’opportunita’ di arricchirsi sulle spalle dell’ Italia e gli Italiani. Forconi in piazza subito o la nazione sparisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *