Commenti all'articolo È cambiata la musica: ora il deficit va bene…

Torna all'articolo
Avatar
guest
31 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
honhil
honhil
7 Settembre 2019 17:51

Intanto, mentre tra Mattarella e Le Maire gli intrecci amorosi, politicamente parlando, si moltiplicano, il neo ministro degli Affari europei, Enzo Amendola, afferma che “… L’Ue è la nostra comunità di destino”. Come dire che l’odierno Pd, e quindi l’attuale inquilino del Quirinale, il palermitano Mattarella, sono sulla stessa linea, condividendone il peggio del peggio, del pensiero politico e ideologico di Brèžnev.

carlottacharlie
carlottacharlie
6 Settembre 2019 20:34

Andrà bene il nostro deficit deciso in Eu, quel che non va per nulla bene sono i deficienti che ci affosseranno.

Ricky Passamonte
Ricky Passamonte
6 Settembre 2019 20:23

Nturalmente condivido la zuppa , faccio una mia sintesi.Italia purtroppo vittima di una costituzione pasticciata in fretta per cambiarla in repubblica senza idee chiare e senza ispirarsi a democrazie esistenti da molto e funzionanti, tutta questa stupida costruzione è un insieme di norme contraddittorie perche ‘ frutto di ideali filo comunista e democrazia cristiana senza dare solo al popolo il potere quando un governo cade senza automaticamente si va a elezioni in tutte le democrazie serie mentre in Italia il pasticcio viene messo nelle mani di un capo di stato che fa i comodi suoi coperto dalla “costituzione” la stessa che può ignorare quando gli fa comodo

RICCI MASSIMO
RICCI MASSIMO
6 Settembre 2019 19:56

Ottima argomentazione, mi sembra di essere nel romanzo di Orwell, 1984, dove il partito unico al potere, secondo la teoria del bi-pensiero, poteva cambiare idea dalla mattina alla sera, convincendo all’istante le masse obnubilate da anni di tirannia, plaudevano comunque entusiaste. L’unica differenza è che lì, il Grande Fratello era un oscuro manovratore che nessuno aveva mai visto tanto che si poteva metterne in dubbio l’esistenza, qui il Grande Fratello è l’Europa che fa tutto sfacciatamente alla luce del sole. Il nuovo potere totalitario avanza, Orwell è stato un profeta.