Commenti all'articolo Gino Strada: grande medico, detestabile politico

Torna all'articolo
guest
217 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
padronferri
padronferri
19 Agosto 2021 15:02

Gino Strada era “contro la guerra”… ma da universitario lo chiamavano “chiave inglese”. Un picchiatore degli avversari politici continuo e imperterrito. Bella tolleranza e coerenza.

George Orwell
George Orwell
19 Agosto 2021 1:59

Gino Strada famoso per avere detto di essere contro la guerra “sempre e a prescindere”.

Toc Toc
Chi e’?
Siamo i talebani, siamo venuti a trucidarvi
No grazie, noi siamo contro la guerra sempre e a prescindere
Ah si’ scusate, allora bussiamo al suo vicino.

Antonio
Antonio
16 Agosto 2021 11:05

La valutazione del sig. Porro e’ piu’ intettualmente onesta della gran parte dei commenti che leggo. Pur non condividendo le opinioni politiche e sociali di Gino Strada e detestandole anche, scinde tutto questo dalle opere meritorie, dall aiuto che ha dato con la sua organizzazione ai disperati, poveri e malati delle paesi piu’ disgraziati del mondo, riconoscendogli il merito.
Per fortuna che ci sono ancora persone che, lasciando da parte colori, destra o sinistra, idee politiche varie riconoscono il valore umano e sociale della persona e infatti attestati di stima sono arrivati da tutte le parti.

Marita
Marita
16 Agosto 2021 9:54

Ci so o migliaia di persone, missionari, xsone semplici, e medici che fanno tantissimo bene nel mondo, eppure nessuno li nomina, ANZI… però se sei di SX, vieni osannato x SEMPRE, E.. GUAI A DUBITARE… DA 1 XSONA BUONA, NN ESCONO PAROLE ALLUCINANTI DALLA BOCCA.. MAI!!! Dalla Sua.. Ne ho sentite.. E DI MOLTO BRUTTE!!!! MA.. x FAVORE…!!!

ZAM
ZAM
16 Agosto 2021 8:29

Come può una formica descrivere un elefante?!

barbara
barbara
15 Agosto 2021 21:59

Laureato in medicina a trent’anni e mezzo (quelli bravi si laureano a venticinque, quelli meno bravi a ventisei, quelli brocchi a ventisette), mai conseguito nessuna specializzazione, e non ho mai visto citare una qualsiasi sua attività come medico in Italia, prima di scoprire la gioia di andare a curare i terroristi – e solo quelli, per metterli in condizione di tornare al più presto possibile a fare i terroristi. (continua)