in

Gli intrighi della magistratura

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 6 giugno 2019.

00:00 Per i giornali Salvini attacca i giudici politicizzati. In realtà, prova solo a difendersi.

01:30 Lo scandalo della magistratura. Per il Fatto, il caso Csm è sempre più una vicenda che riguarda il Pd.

06:35 Conte non ha sciolto leggi le riserve, l’Europa sì. E ci boccia. Moscovici parla al Sole e dichiara di attendere i fatti.

07:58 La Fiat non si accorda con la Renault. Di chi è la colpa?

09:45 Knorr saluta l’Italia e l’Ilva manda a casa 1.400 dipendenti. E i giornali sottovalutano l’accordo di Saipem in Mozambico.

11:05 L’indegno pezzo di Repubblica su Raiuno.

Condividi questo articolo

12 Commenti

Scrivi un commento
  1. se ne volete sapere di più sui magistrati, e si rimane sbalorditi! https://www.youtube.com/watch?v=9hWob (ascoltate la seconda parte)

  2. Francamente,Porro, di quel grande e lungo commento in prima pagina ho letto solo chiacchiere e non un consiglio, anch’io ne farò altrettante vacue ma mi astengo da occupare tanto spazio. polemica a parte sono queste giornate febbrili in cui il Matteo nazionale la sta rischiando grossa a meno non intervenga un santo a fare per lui un miracolo. mettersi contro un branco di sciacalli c’è solo pericolo d’essere spellati vivi, fuoriesce la vendita di un palazzo ma non si parla mai di fare conti allo zingarello di quanto costò e il perché la costruzione dell’edificio all’eur sede Provincia Lazio, ai tempi in cui tale istituzione era situata nel palazzo di via 4novembre. Mi è rimasto sempre sul gozzo questo interrogativo di cui nessuno chiese conti. Ora di tanto tafferuglio ci stanno distraendo con la sanatoria del hotel Plaza e foto allegate che distraranno molto da fatti più gravi.

  3. sino a una settimana fa si sentiva benissimo ora poco quindi se si potesse tornare alla condizione precedente sarebbe meglio, grazie.

  4. Moscovici, quali fatti attende? La nostra sottoscrizione alla loro ricetta Eu di 70miliardi per correggere l’Italia? Pensa te che intelligenti sono: sanno come siamo messi già che il loro zampone peloso ha grattato qui e là, sanno tutto e vogliono assumiamo la stangata da 70miliardi? Cretini!!
    Non sono una economista però so di fisica astronomica ed i numeri per me non hanno segreti quando devo fare calcoli astronomici, sicuramente non ho mai avuto bisogno di un commercialista per fare i conti in qualsiasi ambito.
    Tutti tremano quando la Eu si muove e nessuno riflette del perchè questa bestia europea s’accanisce contro noi. _ Qui non sto difendendo a spada tratta l’Italia che ha le sue pecche.-
    L’Europa nacque bene e sta morendo male, bene perchè i fautori videro un mercato europeo, male perchè negli anni s’intrufolarono i peggiori: quelli della finanza a qualunque costo a cui noi aprimmo le porte quando quel Prodi si mise a contrattare per il cambio lira-euro e, sicuramente, non contrattò.
    Delle due una: o fu un asino di Buridano oppure accettò la mannaia per interesse personale, personale nel senso di avere il viatico per entrare tra gli squali europei. Personalmente credo fece tutte e due le scelte.
    Oggi ci dicono di fare una manovra da 70miliardi (tutti possono leggerla sul Giornale) senza facciano un plissè in quell’anima marcia che possiedono.
    Dovremmo pensare altrimenti rispetto la Eu: -Il nostro paese fa gola estrema all’Europa degli squali, hanno acquolina sbavante per il nostro risparmio privato che è altissimo, hanno il desiderio di poter mettere le mani sulle nostre riserve auree immense e sono più di 20anni che sognano di poterlo fare.
    Poi mettiamo nei loro desideri anche il nostro suolo che, se ben gestito sarebbe non una ma cento miniere d’oro. Siamo piccola Nazione ma ricca, pensa te!
    Il nostro suolo alcuni di quegli squali vorrebbero anche usarlo per fermare le invasioni e tenere da conto i loro paesi. Dove ti giri ci sono innumerevoli sistemi per sfruttare questo stivale del menga che si lascia sempre buggerare.
    La Eu sono decenni che fa di tutto per metterci in default e fin’ora non è riuscita farlo. Sta aspettando lo scemo più scemo al governo che cada nel tranello già che urla continuamente che siamo troppo indebitati, lo spread sale, siamo incapaci bestie che rovinano il continente; lo urlano alcuni italici tanto per aizzare la popolazione e, però, nessuno cede il comando agli assatanati europei.
    Gli immensi risparmi privati, questo è l’inghippo che ci ha salvati fin’ora. Sono tanti tanti i risparmiatori con denari d’affogarci dentro e tra questi ci sono tanti di sinistra che se così non fosse ci avrebbero già venduti in blocco; non si deve credere che loro potrebbero, come Merlino, far sparire i propri risparmi già che non sarebbero sicuri nemmeno, da quel che aleggia in certi ambienti, in Svizzera o Lichtenstein. Senza contare che ci sono centinaia di questi paperoni che possiedono patrimoni immobiliari da fare invidia al cielo.
    Per fortuna nostra i cretini italici che pontificano rompendoci l’anima ad ogni ora e giorno e sera dicendoci (a parole) che la Eu ha ragione, hanno una fifa barbina a che possano toccare i loro beni.
    Riserve auree enormi, risparmi privati enormi, suolo, patrimoni immobiliari, una Nazione ricca.
    Sicuramente le urla europee e quelle italiche sul fallimento del paese, alle porte, hanno facile presa sulle menti più deboli che si lasciano abbindolare dai santoni, che predicano sfracelli ad ogni passo, in Tv giornali interviste ed interrogazioni parlamentari.
    Sono grida ad uso e consumo della popolazione e così continuare tenerla nella fogna che, loro, hanno prodotta negli anni con l’incuria e degrado anche morale.
    Fossi Salvini o un viso noto della Lega farei un esperimento ( in questi frangenti gli esperimenti servono tantissimo tanto per vedere la correttezza dei cretini blateranti): – Metterei in giro la voce che voglio accettare tutto quel che vuole la Eu, l’attuale e passato senza distinzioni.
    Scommetto che si rivolteranno tutti i blateranti dimostrando che della Eu se ne fregano ma non dei loro possedimenti giacchè sanno come andranno a finire.
    Tutti, a parole, dicono di fare qualcosa per cambiare l’andazzo vergognoso di e in questo paese e….remano contro appena tenti di fare qualcosa – vedi soltanto la legge sulla sicurezza tanto per non elencare – tutti, a parole, sono stati bravissimi e capaci… a metterci a terra, tutti blaterano senza logica e cervello.
    Si dovrebbe domandare loro, in ogni istante, come pensano di salvare il salvabile, e non lasciarsi prendere per i fondelli dalle loro risposte che sono sempre il tratto dell’idiota oppure dello squalo che pensa prima ai propri beni e che ripete pappagallescamente la solita litania.
    Chieder loro, che amano tanto l’Italia e vogliono salvarla, se non sarebbe il caso di lottare in proprio invece di farci incastrare da dei bruti affamati di ricchezze.
    Fino quando non si porranno domande schiette e non si pretenderà una risposta secca e chiara, non andremo da nessuna parte dando, per di più, l’aureola ai cretini che pontificano facendo far loro persino bella figura. Credo che i farabutti blateranti vadano combattuti anche così.
    Sono pensieri personali magari peregrini, forse.

  5. In altri tempi questi magistrati sarebbero stati arrestati e sbattuti al confino ( o , meglio, fucilati !). Spero che tra i ranghi dell’esercito e dei carabinieri ci sia ancora qualche generale con le PALLE e con senso della ‘onore e AMOR PATRIO che volgia e possa prendere la “situazione” nelle sue mani ed agire di conseguenza : solo un golpe MILITARE, a questo punto, puo’ salvare l’Italia.

  6. In ogni luogo in cui vi è una elezione vi sono partiti, ove vi sono partiti vi sono interessi di parte, ove vi sono interessi di parte vi sono intrighi; l’intrigo è il sale della democrazia elettiva.

    • La diretta su fb è in genere tra le 10 e le 11. Se invece sei iscritto a questo sito e hai accettato le notifiche, le riceverei non appena la zuppa sarà caricata sul sito
      grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.