in

Green pass, tornano i manganellatori di sinistra

Rassegna stampa del 22 luglio 2021

Dimensioni testo

00:00 Sono tornati i manganellatori. Uno di questi si chiama Sebastiano Messina, scrive su Repubblica, e dice che Mario Giordano ed io siamo due “populisti da marciapiede”. Felici di esserlo se su strada c’è gente come lui.

02:00 Green pass, Vittorio Macioce sul Giornale ha perso il tocco magico: ma che vuole dire? Michele Brambilla sul Qn con i soliti semafori, Adinolfi dice invece che la libertà non può diventare libero arbitrio. Eh sì, in effetti contestare l’obbligo del green pass per un caffè al bar è da populisti che non accettano i semafori e che vogliono il libero arbitrio, anche se i contestatori, come me, si sono fatti il vaccino. Mah!

04:30 Parola ai commensali.

06:15 Aldo Cazzullo molto interessante sul Corriere.

07:00 Sebastiano Messina rappresenta perfettamente la genia dei giornalisti italiani di oggi.

08:25 Roberto Fico vuole il green pass per gli italiani ma non per i parlamentari. Robe da pazzi!

09:40 Il Corriere celebra i 20 anni dalla morte di Indro Montanelli, in via Solferino dimenticano però quando fischiettavano dopo che fu gambizzato.

10:25 Continua l’allarmismo del giornale unico del virus sulla variante Delta

12:25 Assessore leghista spara e uccide un immigrato, Repubblica e Stampa aprono ovviamente su questo. Ieri a Taranto uno è entrato in disco è ha ferito 10 ragazzi e sui giornali non c’è neanche una breve.

13:57 Frans Timmermans al Corriere: oddio abbiamo Greta Thunberg in commissione e per di più vip. Da leggere Alberto Clò sul Foglio sugli isterismi ecologisti.

14:45 Per Travaglio il ministro Cartabia è addirittura bugiarda.

15: 33 Il superbonus è un flop, per Amoruso sul Messaggero. Arriva il condono per 2,5 milioni di italiani…

17:16 Parola ai commensali.