in

I vip s’accorgono che di lockdown si muore

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 26 ottobre 2020

Dimensioni testo

00:00 Il Paese sta fallendo e Repubblica apre così: “Covid la rivolta della Cultura”. Ma andate a quel paese! Non eravate voi che sostenevate che tutto va bene?! E ora vi sentire maltrattati perché vi trattano come un barista o un’agenzia di viaggi. Ma per favore!

05:50 Poi vai a pagina 12 del Corriere della Sera e leggi che la malattia oggi in tutto il mondo ha fatto segnare una forte riduzione della mortalità.

06:28 Conte, consigliato dal protocollo Casalino-Travaglio, spiega che lo fa per salvare il Natale e che rimborserà i ristoranti.

07:00 Il governo vorrebbe tirare fuori 5 miliardi per i ristori. Toc toc: serviranno a poco. Era meglio spenderli per le terapie intensive come ha fatto Guido Bertolaso mesi fa con i soldi privati.

10:00 Ezio Mauro se la prende con il ribellismo, che invece sembra analizzato con un po’ più di testa dalla filosofa Donatella Di Cesare (pardon altra volta la definii giornalista) sulla Stampa, e

11:00 Daniele Capezzone spiega i danni economici sulla Verità.

12:18 Salvini vuole Cts nominato dal Parlamento: sai che rivoluzione, il Cencelli dei virologi.

13:33 Giovanni Grasso e Rocco Casalino positivi al Covid…

15:45 Il Papa sceglie cardinale anti-Trump: strano…

15:55 Ha ragione Borgonovo sulla Verità, si ferma tutto ma non la legge Zan che martedì si discute: mettere il bavaglio alla libertà di opinione.