in

Inchieste e indagini solo sulla Lombardia

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 16 aprile 2020

Dimensioni testo

Inchieste e indagini solo sulla Lombardia (16 apr 2020)

00:00 La Lombardia vuole riaprire, ma il 4 maggio sia chiaro.

02:15 Il virologo anti-Johnson che si lamenta della riapertura delle imprese.

03:50 Le prime dieci pagine del Corriere della Sera sono una campagna contro la Lombardia.

09:25 La task force di Palazzo Chigi è arrabbiata perché la Lombardia vuole riaprire.

11:48 Perché i neri non si ammalano? Ce lo spiega il Corriere della Sera.

14:00 Capezzone ci racconta sulla Verità che la task force vuole lo scudo penale.

14:55 Trump blocca i fondi all’Oms.

16:45 Ancora caos sul Mes

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
128 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
orianasantasubito
orianasantasubito
17 Aprile 2020 18:35

Ho appena ascoltato – colpa mia – quell’angelo borrelli dare come al solito i numeri…Carneade, ma chi è costui ? Cosa fa quotidianamente fino alle 17,59 quando si presenta per la lettura, peraltro anche malfatta ? Chi lo ha messo li’ ? E quell’ arcuri ? e il locatelli che si affatica solo a parlare ?
Ma sono rimasta allibita stasera nello scoprire che la protezione civile ha ricevuto ben…167 milioni di donazioni ! Ma chi ha potuto affidare un solo euro a quelle belle teste ? Diamo soldi, tanti, a chi sa cosa sta facendo e come spenderli per la collettività . Per davvero

Or
Or
17 Aprile 2020 17:04

secondo l’ Istituto Cattaneo “il numero di decessi riconducibili a coronavirus in Emilia-Romagna risulta comunque superiore del 77%” rispetto ai dati della Protezione civile

https://parma.repubblica.it/cronaca/2020/04/04/news/coronavirus_l_istituto_cattaneo_in_emilia-romagna_piu_morti_dei_dati_ufficiali-253138641/

Ivan
Ivan
17 Aprile 2020 12:23

Ce una regione sovrana dove il perfetto sistema sanitario territoriale non ha impedito però la diffusione altissima la percentuale di morti nelle rsa tra i più alti dove ogni provvedimento non è discusso o confrontatp con altri dove le aziende aperte sono tra le più numerose ( Landini le ha controllate ) ora che gli ispettori ministeriali hanno concluso in lombardia possono verificare

LUCA
LUCA
17 Aprile 2020 9:48

questo e’ un vero e proprio attentato politico e sociale.
aumentera’ la forbice tra ricchi e poveri
questo e’ un paese che ormai e’ gia collassato con una politica mafiosa dove viene dato il reddito di cittadinanza a tutti.a gente che manda soldi in egitto moldavia romania marocco ecc e si costruiscono le ville
cominciassero a fare una graduatoria di cittadinanza che di tasse la mia famiglia son generazioni che le versa per poi vedersi passare da cicciolina a casalino e’ una vergogna sto paese.
nicola continua cosi’
GRADUATORIA NN REDDITO DI CITTADINANZA

Fabio abbadessa
Fabio abbadessa
17 Aprile 2020 9:22

Minisro bellanova ,NON ABBIAMO BISOGNO DI QUESTE PERSONE. Personalmente ho sentito questa FAKE NEWS ed ho provato a recarmi sui campi, nelle agenzie interinali ,nonke’ nei centri dell’ impiego. Nessuno è ripeto nessuno cerca manovalanza. Penso ke sia una SCUSA PER far entrare ALTRI IMMIGRATI. Qualora mi sbagliassi mi faccia i nomi delle aziende agricole ke cercano manovalanza, e scapperò a propormi. La prego ho bisogno di lavorare. PRIMA GLI ITALIANI e non per odio ma per necessità
Da oltre 20 ho sempre votato forza Italia tranne che al mio primo ingresso tra l’elettorato passivo in cui ho votato MSI. Berlusconi lo ritengo un ottimo candidato al Quirinale nell’ambito di una repubblica presidenziale. Ultimamente sta prendendo posizioni che non condivido, nn ultima la quella sul Mes. Probabilmente aspira ad una maggioranza di centro? La vedo difficile. Per me la vera strada da intraprendere è l’ITALEXIT, pensando ad una nuova confederazione in cui magari l’Italia possa ambire ad un ruolo predominante. Il mes(in qualsivoglia forma) penso sia la preclusione definitiva a tale disegno. Qualuque governo antitecnocratico eletto dal popolo italiano, sarà sotto scacco dello spread. Ciò condannerà l’Italia a supportare governi di sinistra,fedeli asservitori europei.

Giuseppe
Giuseppe
16 Aprile 2020 20:49

Saluti

Giuseppe
Giuseppe
16 Aprile 2020 20:47

Se la borghesia milanese avesse un po’ di sale in zucca mangerebbe zuppa di Porro e non sorbirebbero quella brodaglia confezionata da Corsera. Mio padre classe 1903, fornaio, terza elementare, ha letto tutti i giorni il corriere sino a che Montanelli ha fondato il Giornale, poi ha letto il Giornale ogni giorno sino alla morte. Di sicuro aveva più sale in zucca della maggior parte dei borghesi milanesi.

Claudio Feltre
Claudio Feltre
16 Aprile 2020 20:30

Gent.mo
Concordo al 1000 per cento, il problema è Berlusconi, rimasto scioccato dalla stretta di mano di quel comunista di vecchia generazione, quindi non si hanno i numeri con questo vecchiume. Per andare al
voto anche dopo si deve essere coesi, ma così………………………Chiedono di dare 25000 euro a ristoratori e albergatori che devono ridurre gli spazi commerciali tavolini e sedie ma il personale deve rimanere dello stesso numero della situazione precedente il virus, follia………………..roba da personale statale e null’altro. Il corriere aveva qualche anno fa un debito di 600/700 milioni di euro ora ne ha circa 150/200 milioni e sta in piedi con le banche e qualche giochetto, ma chi paga gli italiani, questi sono i conti null’altro ……………..e parlano di democrazia che in realtà non esiste.
Con questo vi saluto