in

L’ultima dei “terroristi” del virus: guerra alle discoteche

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 15 agosto 2020

Dimensioni testo

L’ultima dei “terroristi” del virus: guerra alle discoteche (15 ago 2020)

00:00 Il solito Corriere Della Sera riesce a titolare: “su i contagi ma si balla” e riesce a scrivere come al solito la fake news per la quale i contagiati sono anche i malati.

03:10 La surreale audizione di Tridico sui bonus dei furbetti in parlamento.

04:40 Il movimento cinque stelle è diventato una corrente del partito democratico mentre Berlusconi dice no al governissimo in un’intervista a Sallusti.

6:04 Flop della regolamentazione delle badanti mentre Landini ha un’idea geniale: tassare gli aumenti sui nuovi contratti. Da applausi!

07:30 Vittorio Feltri ci va giù duro sui giornali che rappresentano un fenomeno rivoltante e che ieri non hanno praticamente dato conto delle indagini sul governo.

09:26 Una pagina intera scritta divinamente da Farina per il suo infarto che l’ha colpito proprio il sabato di Ferragosto.

11:40 Le autorità tedesche mentre indagavano sul fallimento della finanziaria Wirecard in realtà ci investivano pure sopra racconta il Wall Street Journal.

12:39 Chi fa la vera partita contro Google ed Apple

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
91 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pigi
Pigi
16 Agosto 2020 21:22

Ultima perla della star del circo-virus Crisanti:
“L’attività in una discoteca aumenta la respirazione profonda, le persone vanno in anaerobiosi, si muovono, hanno bisogno di respirare molto di più. – spiega l’esperto – Questo facilita le infezioni. Penso all’ esempio di un giocatore di rugby durante una partita ha contagiato molti altri giocatori. Discoteca al chiuso o all’ aperto, cambia poco”
Fatemi capire, ha paragonato l’attività fisica dei giocatori di rugby a quella che si svolge in discoteca.
E naturalmente, nel governo, che sono ancora più dementi, chiudono le discoteche.

Franco P
Franco P
16 Agosto 2020 17:48

Per Bruno: la popolazione USA è 328 milioni e non 600 milioni, i morti sono a oggi 170.000 e non 200.000, con un rapporto di 1 morto ogni 1929 abitanti, da noi 1 su 1746. Mentre però attualmente i nostri morti sono meno di 10 al giorno, in Usa sono 1330: faccia lei i conti perché io non sono bravo. In Francia: 1 su 2796, in UK 1 su 1654, in Spagna, 1 su 1536. Criminali anche i governo spagnolo e inglese? Curioso il criterio statistico adottato da Moriotto che divide l’Italia in zona molto infetta e zona poco infetta, ambedue sottoposte alle stesse norme: posto che la prima sia per colpa del governo criminogeno, di chi è il merito per quella sana? Sull’idea di aprire ad libitum ritrovi, commerci e produzioni, perchè il virus ha battuto in ritirata, si proceda pure: magari se ne gioveranno le pompe funebri.

lotenzo van perg
lotenzo van perg
16 Agosto 2020 15:37

su…non facciamo piangere l’amico Briatore….ma come si permettono?

Mario
Mario
16 Agosto 2020 15:23

@Marina
Sono d’accordo con lei. È una specie di guerriglia tra chi sta e chi non sta.
Nella attuale situazione non dovrebbe funzionare così. Manca il senso unitario per raggiungere l’obiettivo per superare innanzitutto il problema sanitario che si ripercuote sulla parte economica.
Speriamo che a livello sanitario continui questo trend di contagiati, meglio in meno, e che non vi siano altri morti e malati gravi e terapie intensive.

Guido Moriotto
Guido Moriotto
16 Agosto 2020 14:24

Se il virus perde incidenza e diventa malattia curata e curabile questa situazione porta via
con sé anche il virologo.
Fine dell’attenzione, basta televisione.
L’anonimato di prima.
Non è piacevole.

Guido Moriotto
Guido Moriotto
16 Agosto 2020 13:11

Facciamo il conto vero, è semplice aritmetica: morti/abitanti, e poi confronti.
Ma se considera che i morti in Italia sono concentrati in Lombardia, Emilia, Piemonte, Veneto e Liguria (28.000.000 di abitanti), constatera’ che la percentuale su milione in Italia e specificatamente nel centro-nord è molto più elevata degli altri Paesi.
Non siamo affatto un modello, salvo che nella autopromozione di Conte e in quella, imbarazzante, della squalificata OMS.
Come mai tutte le prime decine di migliaia di morti sono andati direttamente alla cremazione, senza autopsia? Bisognava nascondere che le cure sbagliate avevano loro bruciato i polmoni e gli organi interni?

Franco P
Franco P
16 Agosto 2020 12:17

@Pigi & Marina
Ripeto: senza l’esecrato reddito di sopravvivenza e altri provvedimenti per i bisognosi, comprese certe disinvolte aziende, le sofferenze e i morti sarebbetro stati certamente di più (ma questo non si deve dire). Del resto, i provvedimenti antivirus del governo italiano sono stati sveltamente adottati anche da molti altri (se non tutti) governi europei e mondiali, compresi i “liberali” e tardi Johnson, Trump e Bolsonaro, con molti morti in più di noi e un calo del PIL peggiore del nostro.
Cari amici, l’arrampicata sui vetri, con questo caldo, può essere fatale.

Franco P
Franco P
16 Agosto 2020 10:32

@Pigi
E’ confortante vedere tanta sollecitudine per i poveri che muoiono di fame e altro, in chi fino a ieri, e forse anche oggi, si stracciava le vesti per il reddito di cittadinanza (meglio: di sopravvivenza) per i nullatenenti. Restano misteriose le “misure contro il coronavirus” che a detta di Pigi avrebbero comportato settantamila morti: che cosa sarebbe accaduto senza il soccorso di questi governanti. Si rilassi, Pigi, e si spieghi meglio.