in

Passa il decreto dignità, ma il giudizio rimane: una c@g@t@ pazzesca

Zuppa di Porro: rassegna stampa dell’8 agosto 2018

Barachini, presidente vigilanza Rai, contro Marcello Foa per tirare volata a Giovanni Minoli. Complimenti a Forza Italia. (00:00)

Giornata “storica”: passa il decreto dignità. Olè. Bene il ritorno voucher, ma per il resto… Per fortuna che alcuni industriali, come Zoppas, parlano. (02:15)

Il Sole 44 Ore intervista il ministro Tria. Concorsone: leggetela e fate un titolo se siete capaci. (05:58)

Assalto alle pensioni d’oro. Il disegno di legge gialloverde. (07:55)

Unicredit rompe con Facebook. (08:55)

Fabrizio Salini cede in Usa e il Corriere della Sera si esalta. (09:43)

8 Commenti

Scrivi un commento
  1. Queste regole così dettagliate su un argomento come il “lavoro” le rassomiglio ai “piani quinquennali” sulla Economia della Unione Sovietica alla quale il “divenire” delle cose glieli mandava sistematicamente a pallino…
    Infatti non c’è stato bisogno di fare una “rivoluzione” per abbatterla perché l’Urss è implosa da sola come “un castello di carte”…..
    È sacrosanto mettere le regole, ma pretendere di “dirigere” un’ attività è da sconsiderati….

  2. Saranno i fatti a dirimere tutte le questioni sul lavoro: di concreto esiste ancora, comunque, che industriali, Stato , para-Stato e sindacati tutt’uno con ‘ndrine, ‘famiglie’ e ‘cumpare’ fanno i coccodrilli a tutt’andare. E tutti piangono a pancia strapiena…….
    Qualcuno, se capace, dimostri che esistono leggi e normative chiare dacché è repubblica in questo Paese. E dobbiamo sorbirci anche un Pontefice della fine del mondo che batte e ribatte nel tentativo di trasformarci in Villas Miseria argentine e favelas brasiliane perché non riesce a guarire dalla sua nostalgia. Guardate cos’è ridotto il colonnato di S. Pietro, tra migranti, clochard, ubriachi, drogati, prostituti/e, avanzi ed escrementi: impraticabile, specie di notte.
    In tutta questa sporcizia rischia d’infangarsi una persona rispettabilissima, Marcello Foa, capace di dare un’immagine dignitosa e professionale alla RAI: ma gli preferiscono, per lo più, Giovanni Minoli.
    Più sputtanato di così!
    Tirem innanz.

  3. come si fa a chiamarlo Decreto Dignità se esso scontenta tutti, imprese e lavoratori. Se il decreto non è favorevole alle imprese non ci sarà ripresa, la disoccupazione rimarrà stagnate probabilissimo che aumenti perchè non assumeranno nemmeno i precari. Il governo a trazione 5s, governo dell’improvvisazione e della presunzione. i grillini sono ignoranti a largo spetro, in politica, economia, Diritto, Costituzione, come non lo abbia capito Salvini che ha voluto a tutti i costi la nascita di questo governo anomalo, per non dire filo anarchico. Siamo solo all’inizio, vedrete a settembre che già parlano di democrazia diretta. anarchia. appunto. Ne sentir4mo delle belle a proposito

  4. FI e Berlusconi, con l’opposizione alla nomina di Foa per far posto ad un sinistrorso come Minoli, hanno dimostrato di essersi voluti, a tutti i costi, tagliare le p@lle. Eppure, si dice, che ne avessero un gran bisogno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *