Zuppa di Porro: rassegna stampa del 16 settembre 2019

Umbria, ora l’inciucio Pd-5Stelle si chiama alleanza civica

00:00 In Umbria sta succedendo quello che fino a due mesi fa era impensabile: Pd e 5Stelle d’accordo per trovare un candidato civico

05:05 Il Corriere della Sera parla dell’accordo di Malta sulla redistribuzione studiato da Salvini ma che Macron non voleva. Ma i migranti economici non saranno redistribuiti…

07:00 Il pubblico di Pontida attacca Lerner come faceva Grillo con altri giornalisti

08:15 Il ministro Fioravanti vuole dare 100 euro in più in busta paga ai professori universitari. E tutti gli altri precari?

09:24 Ursula Von der Leyen vuole proteggere i deboli, detto dalla baronessa tedesca…

10:00 Il Sole24ore ci spiega quanti italiani hanno usufruito di Quota 100

10:36 Mattia Ferraresi su Il Foglio ci parla del totalitarismo dei buoni con la recensione di White, nuovo libro di Bret Easton Ellis

11:20 L’articolo di Daniele Capezzone sulle due prove che dimostrano che siamo sotto scacco dell’Europa

L’Europa tiene al guinzaglio il governo giallorosso. Ecco due prove

Condividi questo articolo

7 Commenti

Scrivi un commento
  1. In Umbria il lancio del “patto civico” o “alleanza civica” sta già generando i primi malumori, riusciranno il gigino e Zingaretti, il cui carisma sta scemando ogni giorno, a convincere i politici locali a farsi da parte in nome del nuovo accordo? Non dimentichiamo mai che l’ultima parola spetterà comunque al popolo che dovrà inesorabilmente giudicare il valore dell’iniziativa.

  2. EGREGIO PORRO, APPROFITTO DEL SUO BLOG PER IL FATTO CHE LA DECIZIONE RIGUARDO IL PONTE MORANDI SARA’ PRESA NEI PROSSIMI GIORNI. NON CREDO DI QUELLO CHE MOLTI PARLANO DI CHI E’ LA COLPA. DUNQUE VORREI CHE LEI LEGGESSE LA COPIA DELLA LETTERA SCRITTA DA ME A TONINELLI.
    ______________________________________________
    Egregio Toninelli,

    Da quando seguo le notizie riguardo il crollo del ponte, quello che mi turba di più, è il filmato del fulmine che colpì la torre distrutta.

    E’ chiaro che il crollo era immediato con il fulmine.

    Cresciuto in Africa, quando giovane, conosco quanto danno può fare un fulmine. Un giorno, durante un temporale, viaggiando in macchina fummo colpiti da uno, e la macchina si sollevo dalla strada asfaltata di circa 5 cm a causa del riscaldamento dell’aria circostante.

    Ho visto danni sostanziali a torri in acciaio. Questa materia è molto resistente in ambiente normale, ma però non lo è quando la temperatura dell’acciaio si alza troppo. Le Torri Gemelle sono crollate a causa del fuoco, dal carburante degli aeroplani, che riscaldarono le colonne di acciaio che non erano protette da calcestruzzo (che è considerato importante).

    Includo dei testi trovabili in internet:-

    A)
    Lightning causes more than $5 billion in damages every year in the U.S ., as well as more fatalities than hurricanes.
    “A direct hit from a lightning strike can melt a power cable or start a forest fire, where the amount of heat from the lightning plays a major role,” said Xiangchao Li, a scientist from China who specializes in lightning research. Li and his team discovered a mathematical relationship between the current intensity and the temperature inside lightning. Their result was published last month in the journal
    Scientific Reports.

    By using their artificial lightning system, Li and his team were able to dial up lightning strikes at will, with currents between 5,000 to 50,000 amperes. This resulted in artificial lightning strikes with temperatures as high as 17,000 F, twice as hot as the surface of the Sun.
    This creates a new problem — at such high temperatures, a normal thermometer would explode. And even if it didn’t, it wouldn’t react quickly enough to register the temperature of the lightning strike. Fortunately, there is “light” in “lightning.” Li and his team were able to record the lightning’s temperature within a millisecond by measuring the intensity of the light at various wavelengths.
    B)
    2.2.2 Direct and Indirect Lightning Strikes
    Lightning causes damage because it generates electrical transients (very shortlived events) like overvoltage and power surges and strikes.
    Direct lightning strikes can generate millions of volts and hundreds of thousands
    of Amps and high-level overvoltage transients. They may seriously damage a buildings’ physical structure, electric distribution system, and cause fires.

    L’uso di Stralli come nel progetto di Morandi non è consigliabile da parte mia, specialmente quando un terrorista sarebbe in grado, con esplosivo ben piazzato, ripetere un simile disastro.
    Si impara da errori; dunque cosa abbiamo imparato dal crollo del ponte a Bologna con l’esplosione della autocisterna? Una risposta sarebbe, che un ponte in acciaio deve essere protetto non solo dagli elementi, ma anche dal calore eccessivo.

    Cordiali saluti

    ASIAGO 2018/09/26
    _____________________________________________________________

    CREDO CHE QUESTA DOVREBBE ESSERE LETTA DA MOLTE PERSONE, E SPERO CHE LEI LA VALUTA SE SIA APPROPRIATA A PUBLICARLA NEL SUO BLOG.

    P.S. AMMIRO COME LEI GESTISCE “QUARTA REPUBLICA2

  3. A suo tempo avevo frequentato i meetup dei 5stelle … esperienza tra il tragico e il farsesco. I vari capetti locali apostrofavano chiunque osava ragionare in termini di regole e di buon senso politico con i dogmi del'”uno vale uno”, “mai alleati con gli altri partiti”, Renzi e Berlusconi i demoni da abbattere … oggi ho la conferma che sono solo dei cinici opportunisti e poltronari anche peggiori dei loro nemici! Seguirò come sempre “Quarta Repubblica”. Grazie Nicola!!!

      • Le dò na ‘delusione’:io il 46 non lo dimentico mai postando,lo tenga a mente,che ha ben compreso che ancora sono lontano dal ‘rinco’.NB:Ha!,ci creda o meno non sono grillino…che ‘simile commentare’ non sia la conferma del 2° intuito’ che aveva avuto giorni fa?NB2:Mi legga invece,grazie,ne “La maritocrazia dell’eurodeputata grillina”.E’ sempre un piacere vedere il suo nick sullo schermo.

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *