in

Appena liberata “madame furto” deruba un disabile

Dimensioni testo

Lo scorso 30 maggio “madame furto”, la donna di origine rom famosa per i suoi numerosi furti e scippi a Roma, era stata finalmente arrestata e trasferita nel carcere di Rebibbia per scontare una pena definitiva di 25 anni. Peccato che, a causa di una nuova gravidanza, sia stata dopo pochi giorni rilasciata (grazie al beneficio di “differimento pena”) tornando alla sua attività quotidiana. Si tratta dell’undicesima gravidanza che ha permesso ancora una volta alla donna di stare lontano dal carcere.

La donna è tornata subito a colpire, questa volta la vittima è stata addirittura una turista disabile in sedia a rotelle. I Carabinieri sono riusciti ad intervenire e a bloccarla recuperando la refurtiva.

In questo servizio di Quarta Repubblica di alcuni mesi fa “madame furto” aggredisce una nostra inviata.

Dalla trasmissione dell’11 febbraio 2019.