in

Asia: le scuse peggio, molto peggio, del sesso

Dimensioni testo

Asia Argento, simbolo del movimento #MeToo e grande accusatrice del regista Harvey Weinstein, è ora accusata: avrebbe molestato il giovane Jimmy Bennett e pagato lui 380 mila dollari per averne il silenzio. Guarda un po’, come è strano il mondo. Ecco la paladina anti-molestie. Sì, d’accordo i processi si fanno in tribunale. Ma questo vale anche per gli altri, compreso Weinstein (verso il quale, sia chiaro, non ho nessuna simpatia).

La questione di cui parlo nel video vede coinvolto l’ex compagno Anthony Bourdain, morto suicida lo scorso giugno, e riguarda la doppia morale di certi personaggi.