in

Caro Conte, la pianti di fare il maestrino

conte conferenza(1)
conte conferenza(1)

Dimensioni testo

Signor Presidente del Consiglio, chi Le scrive (apprezzerà la maiuscola) non è il piccolo Tommaso. Dunque, non Le chiederò intercessioni per Babbo Natale o lasciapassare per la Befana, e nemmeno istruzioni per la corretta sanificazione delle slitte.

Desidererei solo invitarLa, con il doveroso rispetto che si impone verso un capo di governo, a non impicciarsi di ciò che non può e non deve riguardarLa.

Non si permetta mai più di darci lezioni di spiritualità o di presentarsi come maestro di riflessione interiore. Non è il suo compito. Lei non è né il nostro precettore né il nostro padre spirituale né il nostro confessore. Pur non essendo mai passato attraverso il giudizio degli elettori, Lei è solo – pro tempore – capo di un governo legittimo, fino a quando le Camere le accorderanno la fiducia. In questa veste, è titolato a varare decreti legge, a promuovere e depositare in Parlamento disegni di legge governativi, ad assumere le altre iniziative che competono al capo di un esecutivo.

Ma non deve rimboccarci le coperte né controllare se abbiamo fatto i compiti a casa. Semmai, è lei che deve rispondere di come stia usando il denaro dei contribuenti: perché si sia agito tardi e male sulle terapie intensive, sulle assunzioni di medici e infermieri, sui trasporti pubblici. Ci parli di questo: risponda all’opinione pubblica di ritardi oggettivi e devastanti. Dia conto di come ha operato per adempiere agli obblighi e ai doveri che la riguardano.

E la smetta di usare il servizio pubblico radiotelevisivo (anche quello, pagato da tutti i contribuenti) per operazioni che sembrano una versione taroccata e greve dei Cinegiornali dell’Istituto Luce. Mi creda, anche perché è meglio credere a un critico duro e leale che non ai laudatores che la molleranno molto presto: quando questa stagione sarà trascorsa e si rivedranno le immagini che ogni sera i tg restituiscono di lei (fronte aggrottata per la preoccupazione paterna verso i sudditi; camminate a passo svelto nei corridoi del palazzo, rigorosamente in corsa verso il nulla; esame delle sudate carte alla scrivania), si riderà di questo materiale posticcio e prefabbricato. Si riderà di chi ha avuto l’idea di girarlo, costruendo una fiction, un reality-show (per paradosso, proprio mentre la realtà vera propone un’autentica tragedia economica e civile), e si riderà di chi lo trasmette, dagli schermi di una tv pubblica, confondendo l’informazione ai cittadini con la propaganda.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
104 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
paolospicchidi@
paolospicchidi@
17 Novembre 2020 22:39

@d Alessandro forse le e` sfuggito che molti medici ospedalieri ma anche di famiglia oltre a molti infermieri sono morti, muoiono, hanno corso, corrono il rischio di morire e/o ammalarsi o d’infettare i propri cari. Quindi quanto da lei detto mi sembra veramente brutto.
PS “il 60/70 % non andavano ricoverati…” su questo posso essere d’accordo ma bisognerebbe riuscire a dare delle cure/comportamenti da seguire a casa per non fare precipitare la condizione di salute della persona colpita dal Covid… non credo sia nell’interesse dei medici fare arrivare tutti in ospedale per poterci guadagnare visto che il guadagno può uccderli. E adesso che il Covid lo si conosce un po’ meglio qualche terapia da seguire a casa la prescrivono e ha qualche successo. Comunque delle persone a me care (una coppia di anziani) e` stata divisa, lui rimandato a casa dopo breve visita con terapia da seguire a casa, la moglie trattenuta in miglioramento… NB per mancanza posti letto volevano trasferirla… altro che guadagni… Qui si muore… E se non di Covid il Covid ti da` la spinta finale… Il Covid ti accorcia la vita.

Alessandro
Alessandro
17 Novembre 2020 19:00

Ps..il 60/70 % dei ricoverati non andava ricoverato ! Lo dicono tanti medici ospedalieri della mia città.

Alessandro
Alessandro
17 Novembre 2020 18:58

Come mai nessuno spiega che il virus sta diventando un gran bel affare..per medici e aziende sanitarie..magari molti non sanno che i medici delle Usca guadagnano 500 e più euro a turno! Non solo le aziende sanitarie prendono 2000 euro al giorno per ogni ricoverato covid,oltre altri soldi per ogni morto per colpa del virus..con molti morti non c’entra nulla il virus! Non sono negazionista,abito in Lombardia e sono chiuso in casa dal 24 ottobre,ma la verità del business e dei dati gonfiati va denunciato!

paolospicchidi@
paolospicchidi@
17 Novembre 2020 17:41

Buonasera. Non sono d’accordo… E come stanno andando invece le cose negli altri Paesi del mondo? Non stanno forse attuando anche loro lockdown simili a quelli attuati dal Governo italiano e dalle Regioni di diverso colore italiane? Sì! Il fatto è che una persona che muore di Covid o di altro non puoi riportarla in vita, un’impresa un’attività invece sì. Mi sembra che il comportamento di Conte non sia molto differente da quello di tanti altri Governanti di altri Paesi e molto probabilmente lo stesso comportamento sarebbe seguito da Governanti di Centro-Destra come ad`esempio Berlusconi. E non dimentichiamoci che i tagli alla sanità pubblica non sono di oggi e sono stati fatti soprattutto dai governi di… e i rimedi a questi tagli non possono essere realizzati in pochi mesi, questo non significa che il Governo e le Regioni tutte non abbiano delle colpe e delle mancanze, le stesse +o- penso le avrebbero avute un’altro Governo e altre regioni diversamente colorate. Rammento a tutti che a pagamento (450€) il San Raffaele esegue esami diagnostici a domicilio e a 90€ consulenza telefoniche/videochiamate… perfettamente legali… ma oltre alla legalità esistono altri valori SANCITI DALLA COSTITUZIONE – Articolo 32 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti… Articolo 3 Tutti i cittadini hanno… Leggi il resto »

paolospicchidi@
paolospicchidi@
17 Novembre 2020 17:13

E come stanno andando invece le cose negli altri Paesi del mondo? Non stanno forse attuando anche loro lockdown simili a quelli attuati dal Governo italiano e dalle Regioni di diverso colore italiane? Sì! Il fatto è che una persona che muore di Covid o di altro non puoi riportarla in vita, un’impresa un’attività invece sì. Mi sembra che il comportamento di Conte non sia molto differente da quello di tanti altri Governanti di altri Paesi e molto probabilmente lo stesso comportamento sarebbe seguito da Governanti di Centro-Destra come ad`esempio Berlusconi. E non dimentichiamoci che i tagli alla sanità pubblica non sono di oggi e sono stati fatti soprattutto dai governi di… e i rimedi a questi tagli non possono essere realizzati in pochi mesi, questo non significa che il Governo e le Regioni tutte non abbiano delle colpe e delle mancanze, le stesse +o- penso le avrebbero avute un’altro Governo e altre regioni diversamente colorate. Rammento a tutti che a pagamento (450€) il San Raffaele esegue esami diagnostici a domicilio e a 90€ consulenza telefoniche/videochiamate… perfettamente legali… ma oltre alla legalità esistono altri valori SANCITI DALLA COSTITUZIONE – Articolo 32 La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti… Articolo 3 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e… Leggi il resto »

Marco
Marco
17 Novembre 2020 16:47

Buonasera. Capezzone è un grande, ciò nonostante dare del maestrino a Conte, non può che trovarmi in disaccordo. Tutti i politici che negli ultimi anni, hanno governato abusivamente l’Italia, hanno avuto un atteggiamento di onnipotenza verso chi non la pensava esattamente come loro. E partirei indietro nel tempo (esattamente vent’anni fa) con personaggi politici che hanno destabilizzato con la loro arroganza, l’intera economia di questo meraviglioso (una volta) paese. Ne citerò alcuni, giusto per non prolungare all’infinito il mio commento. Prodi, Monti, Renzi e attualmente il brillantinato Conte. Fenomeni che senza chiedere nulla a nessuno, hanno deciso il futuro di oltre sessanta milioni di persone. Luminari universitari, sindaci e avvocati. Ma uniti da un sola velleità. L’ onnipotenza. La stessa che ha portato il paese, alla più grande catastrofe economica annunciata. Compagni con il Rolex ? non proprio ! politici che sapevano molto bene, che se disgraziatamente le cose fossero andate male, i loro faraonici stipendi e privilegi, non avrebbero subito ribassi. E’ facile usare l’onnipotenza, avendo la certezza di non essere mai coinvolti nel gioco. E questa è una cosa che distingue molti personaggi politici. Gli abusivi, non avranno mai nulla da perdere e come dice un vecchio detto: Morto un papa se ne fa un altro. Conte non vuole fare il maestrino, ma semplicemente si comporta da dittatore… Leggi il resto »

Giuseppe Spotti
Giuseppe Spotti
17 Novembre 2020 11:36

Giuseppi, un egocentrico, vanitoso quanto una ragazzina adolescente. Governa il Paese come fosse il suo pollaio di campagna. Per noi manciate di granaglie una tantum disperse sul prato, per il suo personale tornaconto grasse prebende offerte dallo status di gallo del pollaio. Inadeguato a governare cittadini di un Paese civile. Da murare in una latrina pluff.

giùalnord
giùalnord
16 Novembre 2020 23:23

Bravissimo Daniele,se non fosse per l’età direi che siamo fratelli gemelli,almeno nella comunione d’intenti!