in

Caro Pennac, su Battisti non prenderci in giro

Lo scrittore Daniel Pennac si scusa per aver difeso e firmato l’appello in favore di Cesare Battisti, il terrorista rosso che ha appena ammesso 4 omicidi. Bene. Meno bene il fatto che si giustifichi dicendo che difendendo Battisti, difendeva la dottrina Mitterand. Secondo l’intellettuale francese, infatti, la dottrina Mitterand avrebbe messo fine al terrorismo in Italia, grazie al fatto che oltre duecento terroristi abbiano deposto le armi.

No, no, si tratta di una stupidaggine! Non è vero per due motivi:

1. A metà anni Ottanta la stagione del terrorismo era finita

2. La dottrina Mitterand non valeva per chi si fosse macchiato di reati di sangue. Tant’è che il Ministro di giustizia non concesse l’asilo a Battisti.

Dunque, caro Pennac, non ci prendere in giro: tu e gli altri intelelttuali avete difeso Battisti solo perché era un vostro “amichetto”…

Condividi questo articolo
  • 1.1K
    Shares

3 Commenti

Scrivi un commento
  1. La dottrina Mitterand, parto della prosopopea francese che poteva avere un senso due secoli orsono, risulta offensiva e non condivisibile da parte italiana. Condividiamo invece la dottrina Sarkozy che ha permesso di rifilare ai francesi una grandissima str…. del calibro di Carla Bruni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.