in , ,

Caro Porro, il mio sfogo da disoccupata

Dimensioni testo

Buongiorno Nicola,

le scrivo perché sono davvero molto amareggiata e stanca della situazione surreale che sto vivendo. Ho 51 anni e sono senza lavoro e non perché non abbia voglia di lavorare o non lo stia cercando, tutt’altro, perché non riesco a trovarlo. A fronte di non so quanti invii di CV, ricevo solo risposte negative. Per non fermarmi del tutto, ho frequentato diversi corsi e mi sono specializzata in ciò che ho capito amo maggiormente fare, scrivere articoli e in particolar modo, di approfondimento. Ogni tanto riesco a guadagnarmi qualcosa con rare collaborazioni, però dopo essermi fatta fuori i risparmi di una vita in questo anno e mezzo, per resistere e vivere da sola in affitto a Milano, sono rimasta a zero ed entro settembre lascerò l’appartamento.

Ho una casa di proprietà che vorrei di cuore vendere anche se è in un paese abbastanza “morto” in provincia di Pavia. Questo possedimento, capitale fermo chiamato reddito, mi impedisce di avere aiuti dallo stato. Ho presentato la domanda per il reddito di cittadinanza nel dicembre 2019 e mi è stata respinta. Vorrei andare a vivere con mia mamma che ha 88 anni e vive in affitto in una casa popolare. Lo farei anche perché in questo modo le darei una mano, dal momento che – come potrà capire – la vecchiaia avanza e non arretra. Sono stata all’Aler per chiedere il rientro (ho vissuto in quella casa per 25 anni prima di lasciarla per rendermi autonoma), ma avendo la casa di proprietà di cui ho parlato poc’anzi, non mi viene concesso questo diritto. Posso – al limite – far richiesta di coabitazione, presentando un certificato medico nel quale attesto che mia madre è anziana (?!) e posso restare per al massimo un anno e mezzo (!!).

Quindi, in parole povere, rischio di rimanere in mezzo a una strada, di non avere un centesimo, un lavoro e di non poter aiutare mia madre. Le sembra possibile che in una società civile, si debba e si possa sentirsi così miseri e avviliti, dopo aver lavorato 25 anni e aver pagato sempre le tasse?

Grazie per aver accolto il mio sfogo
Con stima

Annalisa Belluco

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
30 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
lino
lino
27 Giugno 2021 10:54

Quando le leggi vengono scritte da chi ha la pancia piena…

Andrea
Andrea
26 Giugno 2021 9:03

Senza andare troppo per il sottile. Lei dice che la cosa che gli piace maggiormente fare è scrivere articoli e in particolar modo, di approfondimento. E poi vive a Milano…..
Ma ha provato a chiedere al titolare del sito (dove in molti scrivono articoli) che è anche vice direttore di un giornale?
Magari le risponde pure!

thalia
thalia
26 Giugno 2021 1:51

Le auguro,Annalisa di avere presto da questo(dicesi) governo la soluzione ai suoi guai, non si dovrebbero lasciare mai le case avite, vivere con i genitori è un aiuto e come possono rendono la vita più facile, per mio pensare quando si è in detti stop, capita a tutti, migliore cercare altri luoghi e trasferirsi, vede perché briatore non trova personale? Cmq le auguro passi presto il suo momento no.

ANTONIO
ANTONIO
25 Giugno 2021 23:51

Gli Italiani per Strada e gli Stranieri che anno le case in Regalo e non Solo ma anche i Nostri Soldi..Grazie Italia di ***** che ci fai vivere così da miserabili ..ma se ce una Giustizia ..Italia MUORIII

Annalisa B.
25 Giugno 2021 13:21

Ringrazio nuovamente, per lo spazio dato a questo mio sfogo (e non è scontato, credetemi) Grazie a chi sa cosa significa, a chi capisce ed evita giudizi affrettati e a chi spende parole di supporto. Volevo precisare che non è nell’assistenzialismo la soluzione che mi aspetto, anche se ovviamente potrebbe risultare utile avere un aiuto in un momento come questo. Da parte mia, continuo a cercare. Ho voglia, oltre che bisogno, di lavorare, perché alla mia età si ha ancora tanto da dare, da fare e tutti abbiamo il diritto di vivere con dignità.

Cricri
Cricri
25 Giugno 2021 11:03

Sembra un incubo ed invece è realtà!!! Le sono vicina e ha tutto il mio sostegno, nel frattempo credo che possa andare nelle discoteche o ristoranti del Sig. BRIATORE che l’altra sera cercava personale x 2/3 posti (Italia e Montecarlo!) oppure provare in Romagna negli alberghi che lamentano mancanza di collaboratori stagionali nonostante l’affluenza degli italiani… Decisamente è un sacrificio grosso a 51 anni ma di necessità virtù le auguro che possa trovare ciò che più le aggrada perché una persona come Lei non dovrebbe mai trovarsi in una situazione come questa che dimostra la completa mancanza di uno stato di diritto in Italia!!!

Paolo
Paolo
25 Giugno 2021 11:01

Effetto del mafio-stato itagliano.

Iag01
Iag01
25 Giugno 2021 10:19

E poi danno 30 euro al giorno ad i terroristi clandestini che sbarcano e si beccano pure il reddito di cittadinanza e poi a gente italiana onesta nulla solo calci inculo. E’ l’ora di fare macello un casino colossale primo per la fine delle restrizioni, secondo per un lavoro equo e giusto senza limiti di età (50 enne = 20 enne), terzo per finirla con questa immigrazione clandestina dove su 10 che arrivano 8 sono delinquenti ed è innegabile. Attivare ok i corridoi umanitari regolari ma stop barconi istantaneo!