in

Caso Lucano, stavolta nessuno difende i giudici sotto attacco

mimmo lucano sentenza

Dimensioni testo

La magistratura, la corporazione della magistratura che non si fa scrupoli se deve sabotare un governo o una elezione, irresponsabile nel senso che non rende conto a nessuno del proprio operato, si sente responsabile davanti al santone Mimmo Lucano, che pure ella stessa ha giudicato un maneggione votato a effervescente dissipazione.

Soccorso rosso per Lucano

Il procuratore di Locri, Luigi D’Alessio, toga orgogliosamente progressista, si giustifica, dice “non potevamo fare altrimenti”; il pubblico ministero Permunian addirittura si augura che in appello la pena venga ridotta. E poi dice che non vuole stare più in Calabria, non si sente sicuro. C’è da capirli, il soccorso rosso per il compagno Mimmo si è mosso subito ed è gente che non scherza, magari non come quarant’anni fa ma è sempre in grado di farti fuori professionalmente e umanamente. Spettacolo avvilente, per non dire inverecondo, quello di una magistratura che si vergogna di aver fatto il suo mestiere, istruire inchieste e vincerle in giudizio. Con l’evidenza dei fatti, dei conti, delle distrazioni a tutto tondo, dei matrimoni combinati, delle intercettazioni in cui Mimmo, il santone, ammetteva di tutto e di peggio.

Il silenzio di Mattarella

Di più sconcertante c’è il silenzio del capo dello Stato, che sarebbe pure il vertice della magistratura. Davvero Sergio Mattarella non sente il dovere di difendere i giudici di Locri sottoposti a linciaggio mediatico? Sarà anche moral suasion, ma somiglia tanto a disinteresse, come minimo. Proprio lui, così garrulo quando c’è da girare per ricevimenti, commemorazioni, premiazioni, scolaresche e ogni occasione è buona per spingere sul prodigioso vaccino che salva eticamente, se non sanitariamente, la comunità. Chi non si vaccina, secondo il Presidente, non fa il suo dovere e compie un atto simile a un sabotaggio, un gesto terroristico. Così il presidente “di tutti gli italiani”. Però sulle persecuzioni, una volta tanto reali, che investono il potere giudiziario, non trova niente da dire.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
pietro46
pietro46
8 Ottobre 2021 16:09

E così anche da questo lato,dopo che su ‘Il Giornale’,sullo stesso articolo,…4 commenti mi sono stati ‘trombati’…ecchcchechèèè,Porro…qualcuno sta a suggerirmi:è il liberismo,bellezza.

Nicola48ino
Nicola48ino
6 Ottobre 2021 17:42

Dott. Porro censura?

Nicola48ino
Nicola48ino
6 Ottobre 2021 17:28

#lorenzo non è che sei il van o van lorenzen olandese la Calabria è come l’avete lasciata voi non è che in un anno si cambia, i compagni facevano bello e cattivo tempo, la sanità poi fiore all’occhiello della sn bravissima a taccheggiare sui malati, le lenzuola i vari accessori ospedalieri che costavano 6 volte più che in Lombardia e adesso che dopo decenni un giudice ha fatto il proprio dovere gli date addosso come un appestato.compagni siete meritevoli di una prrrrrrrrrrrrrrrr.

Nicola48ino
Nicola48ino
6 Ottobre 2021 16:45

Mettiamo i puntini sulle i i i :presidente di una parte degli italiani, non difende neanche i suoi soldati che facendo una volta tanto il loro dovere sono stati attaccati alle spalle dai compagni che x decenni hanno comandato grazie ai soldati che adesso hanno condannato uno di loro x pochissimi reati :”una ventina. Se era uno neanche di dx di centro si beccava l’ergastolo e in tempo di guerra degradazione e fucilazione alla schiena. Compagni si sono scoperchiate le vostre truffe troppo urlata benedetta l’accoglienza e detta e fatta da voi c’era puzza di bruciato, come volevasi dimostrare. Dove ci sono soldi c’è sempre un compagno pronto.

Zax
Zax
6 Ottobre 2021 13:30

Fino a quando ci saranno magistrati che inquisiscono ministri che provano a fermare questo schifo, ma lasciamo libere di delinquere persone come Racchetta e le ong,giudici onesti verranno sempre criticati o trasferiti dove non possono dare fastidio.

Lorenzo
Lorenzo
6 Ottobre 2021 12:31

si vero..come tutti sanno la calabria e’ la regione europea piu’ sicura ..piu’ democratica e piu’ progredita..e come tutti sanno ..il giudice Accursio..e’ arrivato a giudicare questo caso in maniera perfettamente trasparente….e ancora ..come tutti ben sanno..e’ normale che un tribunale applichi il doppio della richiesta dei pm..ehh si..tutto normale a Locri…

Giorgio Colomba
Giorgio Colomba
6 Ottobre 2021 10:11

E’ servita la condanna del “rosso” doc Lucano per ridestare le toghe dal torpore che le ottundeva da almeno un anno e mezzo. Chissà se prima di ripiombare tra le braccia di Morfeo si accorgeranno delle ingravescenti violazioni della Carta che l’esecutivo ed il Colle stanno perpetrando sull’affaire-Covid verso gli italiani.

Nico Tanzi
Nico Tanzi
6 Ottobre 2021 8:04

I bronzi di Riace protestano disperati: “Rigettateci in mare!!!”