in

Con lo spot di Fedez, Conte ci tratta da grillini medi

Dimensioni testo

A forza di rapportarsi con la classe dirigente grillina, Conte deve essersi convinto che tutti gli italiani siano come il grillino medio e, tralasciando le misure adottate con i Dpcm, utilizza una comunicazione in cui si rapporta con i cittadini come fossero persone incapaci di intendere e di volere.

Conte chiama i Ferragnez

Non solo lo stato ci dice come comportarci – il che in alcuni ambiti, visto il momento che stiamo attraversando, è comprensibile – ma lo fa spesso con messaggi lesivi della nostra intelligenza. Non bastava dirci cosa dobbiamo fare dentro casa nostra, un’affermazione che contraddice ogni principio democratico e liberale, ma ora addirittura dobbiamo addirittura sorbirci la lezioncina da Fedez e Chiara Ferragni che ci insegnano come stare al mondo. La mascherina la indossiamo perché ce lo dicono medici ed esperti, non un rapper e una influencer. Dopo mesi di retorica sulla competenza, l’importanza degli esperti, siamo ridotti a un Presidente del Consiglio che interpella Fedez per spiegarci come comportarci. La tragedia lascia spazio alla farsa.

Italiani allo sbaraglio

Ma c’è un problema più profondo ed è la scarsa fiducia negli italiani che nei mesi scorsi hanno invece dato prova di grande senso di responsabilità nei giorni più difficili del lockdown. Oggi, alla paura per la situazione sanitaria, si aggiunge un timore crescente per le ricadute socio-economiche di un nuovo lockdown e per le misure ogni giorno più stringenti intraprese dal governo e dagli enti locali che portano una fetta consistente della popolazione a guardare il futuro con crescente preoccupazione. Mentre la situazione è sempre più complicata, i cittadini si trovano privi di risposte concrete per fronteggiare la crisi e al tempo stesso sono trattati come incapaci di intendere e di volere quando in realtà, ad essere sconnesso dalla realtà, a giudicare da alcune delle decisioni intraprese, sembra essere il governo.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
53 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback
Con lo spot di Fedez, Conte ci tratta da grillini medi - Citytaly
24 Ottobre 2020 5:34

[…] « Precedente 1 2 […]

Lorella Sanguin
Lorella Sanguin
23 Ottobre 2020 21:41

Chissà se mandano una mascherina Louis Vuitton anche a me.

Mariangela
Mariangela
23 Ottobre 2020 14:19

La mia paura è che avendo tutto l inverno e parte della primavera davanti le restrizioni saranno più lunghe del precedente confinamento dato che il virus sopravvive di più nei mesi freddi.

Carlo
Carlo
23 Ottobre 2020 1:54

Fedez. E chi c a z z o è.

Mara
Mara
22 Ottobre 2020 23:11

ma lo spot era per i ragazzini..non ci vedo niente di male se ha ingaggiato due che hanno un seguito con età media molto bassa per far passar il messaggio, io conosco persone anche di 30 anni che imitano la Ferragni quindi non la vedo come un’idea così sbagliata

Mario
22 Ottobre 2020 21:13

#covidismo da stasera lancio questo nuovo hashtag.
Il regime attuale, il Covidismo appunto, è fatto di competenze altalenanti, impreparazione, supponenza, in qualche caso persino di ignoranza.
E non è imposto dall’alto perché il Regime Covidista è lo specchio esatto del tessuto sociale, tanto che lo rappresenta appieno.
Sì, non scomodiamo fascismo o comunismo, non scomodiamo dittature e sospensioni delle libertà. Dietro a tutti questi c’è comunque una perversa dignità. Un programma di potere, un disegno preciso e ben studiato persino una ideologia e un “sistema di pensiero”.
Dietro il #covidismo non c’è niente, se non il semplice nulla che riempie il vuoto di pensiero e di azioni che partono da questo per non atterrare da nessuna parte…

Alessandro
Alessandro
22 Ottobre 2020 20:46

Non ritengo la furbizia una gran virtù. Ovvio che è una utile qualità e che in un mondo di furbi diventa necessità per non soccombere.
Vale il detto “qua nessuno è fesso’ che si può interpretare sia come” non sono meno furbo, non mi lascio fregare”, ma penso si potrebbe anche interpretare come “sono più furbo e ti frego”. Questo a seconda di chi è come lo applica.
Per contro essere all opposto, è sicuramente un problema è comunque non una qualità. .
Ora tra Conte e Fedez chi si è dimostrato furbo è secondo me il secondo che, arricchendosi facendo parlare di sé, ha prontamente pubblicizzato la richiesta di aiuto del primo. É stato abile a cogliere l’opportunità. Tra i due mi pare che qui copra il ruolo del più abile nel curare i propri interessi che poi è il suo mestiere. Lvaltro cura gli interessi di tutti noi.
Ne riparleremo quando arriveranno le scadenze fiscali. Fedez dovrà pagare di più avendo fatturato di più. Il paese avrà fatturato di meno.

Vittorio
Vittorio
22 Ottobre 2020 19:47

Forse è giunto il momento di rilanciare il Corriere dei Piccoli per avere una linea editoriale dell’informazione adeguata al succedersi degli avvenimenti.