in

Cosa succederà ad Autostrade (e cosa ancora non torna)

Dimensioni testo

Cosa succederà ad Autostrade (e cosa ancora non torna)

In questo video provo a raccontarvi cosa è successo la scorsa notte sul caso Autostrade con il Consiglio dei ministri infuocato che ha deciso di ridurre all’11% la quota della famiglia Benetton, con l’ingresso dello Stato.

Ci saranno due fasi. La prima prevede un aumento di capitale di Atlantia (che oggi controlla l’88 per cento di Autostrade) e che porterà la holding (controllata al 30 per cento dei Benetton) ad 37% delle Autostrade. Il prezzo dell’aumento di capitale è da stabilire. Molti si lamentano. ma sarebbe ben strano che un consiglio dei ministri fissasse un prezzo per una transazione che riguarda società quotate e mercato: lo stabiliranno gli advisor.

Seconda fase Autostrade sarà scoroporata da Atlantia e quotata sul mercato borsistico. Con i Benetton che a quel punto cederanno le loro quote fino a scendere a circa l’11 per cento della società. Questa seconda fase inizierà dal 30 settembre del 2020 e probabilmente si concluderà dopo sei-nove mesi.

Ma non si tratta di una nazionalizzazione come ai tempi dell’Iri…

 

Nicola Porro, 15 luglio 2020