in

Covid, il nuovo spauracchio: s’ammalano pure i bambini

Dimensioni testo

Sabato i principali notiziari hanno dato grande risalto ad un dato “shock” presente nell’ultimo rapporto settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità: per la prima volta da inizio maggio i contagi fra i bambini fino a 9 anni età ha superato i 50 casi per 100 mila abitanti. “Covid, l’Iss: impennata di contagi tra bambini e adolescenti.” Così titola la Stampa online, dando l’idea di una vera e propria strage degli innocenti in atto. Ovviamente, dal momento che oramai per il giornale unico del virus il contagio equivale alla malattia grave se non addirittura alla morte, chi si ferma solo ai titoli non può certo sentirsi tranquillizzato da ciò, soprattutto se nella propria famiglia ci sono figli piccoli.

In realtà, basterebbe leggere con un minimo di attenzione lo stesso articolo per rendersi conto che ancora una volta ci troviamo di fronte ad forma piuttosto degenerata di informazione la quale, come hanno correttamente rilevato su queste pagine Paolo Becchi e Giovanni Zibordi, è ridotta al ruolo di grancassa propagandistica del regime sanitario. Tant’è che secondo il rapporto in oggetto nella fascia di età 10-19 i contagi sono più del triplo, cioè 156 per 100 mila abitanti, mentre nelle fasce 20-29, 30-39 e 40-49 si registrano rispettivamente 146, 79 e 56 contagiati per 100 mila abitanti.  Ciononostante, pur risultando in fondo alla classifica dei “casi”, il dato sui contagi dei bambini viene considerato così preoccupante da meritare la massima attenzione mediatica. D’altro canto tutto ciò appare del tutto coerente con il tentativo abbastanza chiaro di arrivare ad una vaccinazione di massa che comprenda anche i bambini.

Da qui una campagna del terrore che da qualche settimana sembra aver preso di mira proprio i più piccoli. Una campagna del terrore che utilizza i rari numeri come una clava per convincere i genitori a far vaccinare i propri pargoli. Persino la Società italiana di pediatria, in un documento-appello reso pubblico alla fine di giugno, è scesa in campo per far vaccinare quantomeno i ragazzini sopra i 12 anni. Eppure, secondo i dati ufficiali aggiornati al 9 giugno, dall’inizio della pandemia, su oltre 4,2 milioni di persone risultate positive al Sars-Cov-2 ben 638 mila appartenevano alla fascia 0-19, con 26 decessi di giovani e bambini in gran parte affetti da gravi e gravissime patologie. Come si vede siamo di fronte ad un tasso di letalità apparente prossimo allo zero e che a mio avviso, pur essendo io in via di principio favorevole ai vaccini, non giustifica l’altrettanto basso rischio di una reazione avversa da far correre agli stessi bambini.

In tal senso, così come sostengono da tempo alcuni autorevoli studiosi, l’immunità naturale che un giovane in buona salute realizza incontrando il virus è decisamente superiore a quella che si ottiene attraverso un vaccino. Anche perché se perdiamo fiducia nello strumento più potente di cui disponiamo contro gli agenti patogeni, ossia il nostro sistema immunitario, il quale va rinforzato con un corretto stile di vita, non diamo un bell’esempio ai nostri figli. L’idea di una società sempre più sterile e distanziata, che si vaccina per ogni cosa e impone la mascherina anche ai bambini dell’asilo – così come ha proposto in questi giorni Walter Ricciardi, consigliere del ministro Speranza – mi risulta a dir poco agghiacciante.

Claudio Romiti, 16 agosto 2021

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
58 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
MaxD
MaxD
18 Agosto 2021 14:32

Non per sminuire le colpe del covidiota itaGliano che accetta supino ogni scempio a presunta tutela della propria salute, ma io credo che il problema sia anche organizzativo: l’ordinamento giudiziario ha tra gli altri un ENORME limite,non permette al privato cittadino di accedere direttamente alla Corte Costituzionale.Quest’ultima e’ di fatto accessibile solo tramite gli addetti ai lavori: il cittadino propone una causa di fronte a un giudice e questo puo’ sollevare il problema di fronte alla Corte Costituzionale. Quindi non certamente una cosa immediata, che sarebbe invece necessaria in una situazione di continuo abuso di potere governativo.

bob 58
bob 58
17 Agosto 2021 19:27

mi domando se qualcuno dei piani alti si sia posto la questione del sangue per trasfusioni. Considerato il fatto che il virus, o famiglia di virus come ha scritto qualcuno, visto che ha effetti a livello respiratorio e/o a livello neurologico , uscito da un laboratorio e mi vien da pensare non per sabaglio viste le connessioni usa/cina, considerando che queste terapie (vaccini) geniche sono qualcoa di nuovo visto che parlano di sperimentazione, visto che il sangue subisce una alterazione OGM (se così si può dire), che effetti può avere in caso di trasfusione, se si rendesse necessaria trasfusione di sangue ancora non contaminato?

Patrizia
Patrizia
17 Agosto 2021 19:22

Questi MALATI DI MENTE…devono SPARIRE dalla faccia della terra

Iag01
Iag01
17 Agosto 2021 11:22

Veramente deluso dai giovani che accettano questo scempio senza incazzarsi furiosamente in modo tale da far tremare le mutande al governo! Abbiamo perso lo spirito della vera resistenza e ribellione. Ora si va solo di resilienza che significa accettare passivamente.
Se potessero rivivere i nostri nonni sarebbero inorriditi dalla situazione attuale tra greenpass e restrizioni disumane e si incazz*erebbero furiosamente

giùalnord
giùalnord
17 Agosto 2021 11:20

“Giù le mani dai bambini!”
Stanno violando l’innocenza dei bambini con la complicità dei genitori e quella dei pediatri.

Fabry
Fabry
17 Agosto 2021 10:45

Purtroppo qualcuno i bambini è corso subito a vaccinarli. La faccenda è perversa. e riguarda il mettere le mani avanti riguardo a limitazioni non solo “estive” ma anche professionali in caso di contagio. Quindi i bambini sono stati sacrificati sull’altare dell’efficienza , O almeno cosi molti fresconi credono.
Preparatevi a combattere. (civilmente). Presto i presunti “no-vax” serviranno come scusa per l’inefficienza del vaccino. E anche in questo caso i semplicioni si presteranno benissimo come massa critica.

Maria B.
Maria B.
17 Agosto 2021 9:51

Rettifico speranza ha si firmato un accordo per le cure domiciliari, ma ovviamente lasciando fuori il covid.
Grosso errore fermarsi al titolo ingannevole e non approfondire, chiedo scusa per la fakenews come si usa dire negli ambienti dell’élite!

Maria B.
Maria B.
17 Agosto 2021 9:44

Se ti inietti una bomba che ti fa schizzare alle stelle gli anticorpi, sempre che accada perché c’è un 20% che non li sviluppa come dichiarato dalle case farmaceutiche, presumo che il tuo sistema immunitario ne venga un po’ sconvolto e che, in seguito, abbia bisogno di un ulteriore aiutino, di un ulteriore aiutino e ancora di un ulteriore aiutino una o due volte l’anno!
Esagerata, forse, ma senza studi sugli effetti a media e lunga scadenza ogni ipotesi è plausibile.