in

Il caso Abruzzo: i contagi diventano colpa di Marsilio - Seconda parte

Dimensioni testo

Marsilio non ha capito bene con chi ha a che fare, dovrebbe farselo spiegare dal dirimpettaio Acquaroli, governatore delle Marche, regione con scarsissima emergenza che ha subito il degrado arancione fino a ieri, solo per lo zelo di uno che è dello stesso partito dell’altro, però più furbo. In una regione già asfaltata dal terremoto, dalla ricostruzione made in Pd che non c’è stata, dal Covid, dal postCovid, dal semperCovid. Ma un politico, se è di razza, è lì per durare; deve calcolare tutto, specialmente gli equilibri, i minuetti, le finte tattiche, le pose dell’opposizione che a parole si oppone e nei fatti si sdraia, un lavoraccio infernale ma redditizio. Se invece si preoccupa del proprio territorio, allora è proprio un coglione che ha sbagliato mestiere, e glielo ricordano senza tanti complimenti in diretta da Barbara.

Max Del Papa, 7 dicembre 2020