La De Micheli ha perso il treno

Condividi questo articolo


Da oggi, sui treni ad alta velocità, doveva cessare il distanziamento sociale. Roberto Speranza l’ha impedito. Si tratta dell’ennesimo pasticcio del governo giallorosso e in particolare del ministro dei trasporti Paola De Micheli.

Sentite cos’è successo…

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


6 Commenti

Scrivi un commento
  1. L’ennesima prova che la confusione regna sovrana!
    Pensate a cosa succederà quando dovranno imbastire un piano di investimenti da presentare in Europa per far arrivare gli aiuti.
    E i nostri soldi/risparmi saranno destinati a pagare ritardi, mancate forniture, puro assistenzialismo elettorale e politica di invasione.
    Per noi i tamponi non c’erano per gli altri li hanno trovati.
    Fratoianni ha sostenuto che non serve a niente potenziare la rete dei trasporti al sud perché manca un settore produttivo.
    Ma come si può sviluppare un settore produttivo se mancano infrastrutture?
    Inoltre asserisce che l’amministrazione pubblica ha bisogno di un ricambio generazionale, ma vorrei ricordare i limiti di età pensionabile.
    Su una cosa le varie anime della coalizione sono d’accordo:
    mantenere il regime della paura che li aiuta a restare in piedi.

  2. Il bello anzi il brutto è che questi, oltre a non capire un tubo dell’ oggetto del loro ministero, non hanno la benché minima idea di organizzazione della politica

  3. @Guido Moriotto

    Tu conosci l’arte della politica? La politologia? Lo studio dei sistemi politici? O credi (perchè va di moda) che la politica sia soltanto malaffare e attività per incapaci? Vuoi farti governare da laureati che non sanno neanche come organizzare il proprio guardaroba? Io no.
    Te lo ricordi un certo De Lorenzo laureato in medicina ministro della sanità? Vai a leggere il suo curriculum.

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *