in

La Murgia contro Porro: “Con lui non parlo”

Nel quartiere-bene dei Parioli a Roma si discute di immigrazione e accoglienza, dopo i recenti fatti di Torre Maura. L’inviato di Quarta Repubblica rivolge domande ai presenti e ai relatori. Tra quest’ultimi, c’è la scrittrice Michela Murgia, che però si rifiuta di rispondere quando viene a sapere che l’intervista è destinata al mio programma.

Al ritorno in studio, il ministro Matteo Salvini – che ha assitito al servizio – mi dà un consiglio per la prossima volta…

Da Quarta Repubblica dell’8 aprile 2019.

 

 

 

Condividi questo articolo
  • 4.9K
    Shares

29 Commenti

Scrivi un commento
  1. Sovente mi interrogo sulla effettiva utilità del prestare attenzione a un quarantennale sequel pedante, artatamente sovradimensionato, asfittico, privo di contenuto germinale e tuttavia gravido di cadaveri che attendono di essere partoriti ma potranno mai gli ossimori vedere l’abbaglio della luce? Sulla utilità a volte corre l’impellenza del dire per l’innegabile attrazione che l’orrido calamita. Tuttavia suggerisce lo spirito di non procedere nella emulazione di questa umanità la cui cifra pare essere l’ atrabiliarita’

  2. Quale demonio si è annidato nelle loro menti???
    Ieri ho assistito, nella trasmissione TV della Palombelli, al confronto tra la signorina della MEDITERRANEA, pronta a partire per “salvare” altre vite umane e un signore di destra che le ricordava che presto gli africanai saranno due miliardi e mezzo e se pensava di farli venire tutti da noi. La signorina di sinistra, salvatrice di vite umane, ha continuato con la tiritera buonista ed ha ignorato l’osservazione del signore di destra.
    Non vogliono e non possono ammettere che siamo di fronte all’invasione dell’ITALIA adoperando le armi della compassione e della misericordia. Il risultato finale sarebbe il nostro asservimento ai nuovi arrivati. La nostra fine come popolo e saremmo esposi alle vendette e ai capricci dei nuovi dominatori. Come possa piacere questa prospettiva alla signorina della MEDITERRANEA e a De Magistris e al Sindaco Orlando e di Milano, non è dato sapere. Non ce lo spiegano, non ce lo dicono.
    Il loro silenzio è terrificante ed eloquente su ciò che vogliono veramente.

    • Un miscuglio di pensiero liberale, pensiero democratico e di relativismo, correnti dominanti ed incontrastate da alcuni decenni almeno.
      Tutti siamo liberi di dare un’opinione e tutto è opinione, poi si decide a maggioranza; quindi non è importante indagare sulla verità e contestare i discorsi nel merito, piuttosto è importante che un’idea sia “sentita” da molti. Non si discute mai, si dice sempre la propria.

  3. Gentile Dott. Porro, ma perché farsi del male da soli intervistando il nulla “incarnato”?
    Qualsiasi essere ( non si può parlare di persona perché si offenderebbe il genere umano), di sinistra non può essere considerato/a senziente, pertanto…

  4. la cosa è preoccupante, quanta brutta gente, odiosa presuntuosa e surreale che c’era li in quel ritrovo di mestieranti pagati dalle open society! Non c’è una faccia che si salva, espressioni da idioti, ma sono proprio convinti delle falsità che dicono o ci fanno ?
    questo è il risultato di 30 anni di cattiva scuola sinistrorsa, antiumana e decadente. come potremo mai liberarci di tutte quelle menti arroganti e piene di segatura ?
    quando li incontrate per strada, cambiate marciapiede, emanano bruttissime vibrazioni….

  5. eh be…. pessima abitudine quella di colpire le persone sul fisico o sul loro essere vecchi….
    complimenti a chiunque la pratica!! …. considerazioni che non servono a nessuno.. vergogna!

    • Chiedo venia, Scalfari non è una mummia e La Murgia è solo diversamente magra. Ma rimane il problema che, sia che scrivano sia che parlino, non fanno altro che scrivere e dire minchiate. Ma vedo che comunque hanno il loro pubblico di affezionati.

  6. Considerato il profondo senso democratico (!) della Murgia, potrei suggerire di non considerarla per la prossima volta!

  7. Il problema delle Murgia, Scalfari e compagnia scrivente e parlante è una delle emergenze ambientali, questi respirano ossigeno ed emettono CO2 (poco il mummificato Scalfari, molto di più la Murgia che se si mettesse a dieta farebbe l’unica cosa sensata della sua vita) e come se non bastasse criminalmente contribuiscono alla deforestazione per produrre la carta su cui stampano i loro, parola grossa, libri. Nota positiva è che, siccome li leggono solo quelli della parrocchietta letteraria de noantri, al massimo con un paio di tronchetti fai tutta la tiratura, che poi per fortuna quelli che sono riusciti a leggerli fino in fondo li riciclano per usi più, diciamo così, igienici. Comunque, se avete dei nemici, un libro di questi qui è il regalo perfetto.

  8. Bisogna inchiodarli coi fatti e con le argomentazioni, perché se si lascia che esprimano la loro retorica tramite la propaganda, allora l’indottrinamento continuerà a funzionare.

  9. Er Papa ce vole accoglienti. Dice:”li migranti so come Dio” Urtimi e doboli so sti cristi. Pe’ loro solo ponti e nisun muro. Sarà puro vero che so deboli. Ma allora perché scopeno tanto? Femmine, finocci, femminielli tutti a fasse limonà da loro. Sta smania nun me la spiego. Jie ronzeno torno come li moschini. A una er perché je chiedo. Risponne” Er Papa dice che so come Dio e se questi cianno voglia che me posso opporre a Dio?”

  10. Ogni tanto sono assalito da uno dei loro protetti africani che mi si avventano contro mettendosi la mano alla bocca per dire che hanno fame e che vogliono soldi. Ongi volta che li invito ad andare alla Caritas mi chiedo se avranno una reazione alla Kabobo o no?? Devo ringraziare questi signori di buon cuore e accoglienti per i rompimenti ci cogl… e i pericolo che mi fanno correre. Ultimamente mi assalgono anche Rom e italiani che evidentemente si sono imparati a fare i furbi. Andare a spasso è diventato pericoloso grazie al loro buon cuore accogliente che gli prendesse un accidente.

  11. Nella spocchia che li contraddistingue questi/e tamarri/e si credono la supremazia del genere umano. Lasciamoli nella loro spocchia. Tanto sono in via di estinzione.

  12. Caro Porro, la Murgia ha fatto bene a prendere le distanze, perche` lei e I suoi inviati, come e` noto, siete portatori sani, del pensiero liberale, per il quale la nota scrttrice non ha ancora provveduto a sottoporsi a intensa profilassi e rischia di ravvedersi in caso di contagio !!!

  13. Molto piu’ della Murgia, ormai ben nota la sua essenza, mi indignano quella pletora di ipocriti che hanno partecipato e che hanno reso ancora piu’ Marcato il loro nichilismo in tutto sia umano che professionale.

    Davvero raccapricciante, sconcertante e privo di qualsiasi senso logico.

    Porro, ecco le élite che combatto da sempre che combattero’ con sempre maggior vigore sono alla totale distruzione reale. Non meritano piu’ neanche il mio disprezzo e la mia indifferenza perche’ hanno commesso danni inenarrabili e vorrebbero continuare sulla medesima strada.

    • Sono solo delle conferme : Parioli, Capalbio ecc. Poveri sinistri!!!! Parlano di questi problemi ai Parioli, tra un mese circa proseguiranno la dotta discussione a Capalbio. Hihihihihi……

  14. che poveretti……non gli passa nemmeno per l’anticamera di quel po’ di cervello, se ne hanno, che gli immigrati li stanno mantenendo gli italiani con le loro tasse.Detto questo se 700000 sono costati 4 0- 5 miliardi di euro, se ne arrivano altri 700000 l’Italia va in bancarotta grazie a questa teste di legno.Onore al Ministro Salvini che ci mette la faccia.

    • … forse questi asettici elitari le tasse non le pagano .. o i soldi li ricevono senza lavorare (che poi, ai fini pratici dell’adesione entusiastica alla filosofia del buonismo, è la stessa cosa).
      🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *