Zanzara tigre

Mi sono rotto le scatole di Lucia Annunziata e soci

L’editoriale di Giuseppe Cruciani: la decisione del Tar del Trentino sull’orsa Jj4 e l’addio di Annunziata alla Rai

Giuseppe Cruciani non demorde. E continua la sua battaglia contro l’impazzimento collettivo per l’orso JJ4: “Ieri, in occasione del Festival dell’Economia di Trento dove è andata live una puntata speciale della Zanzara – ha detto in diretta – sono andato a visitare una bellissima prigione. A Trento c’è infatti una prigione straordinaria: si chiama Casteller ed è lì che è si trova l’orsa che io ho ribattezzato JJ-Minchia invece di JJ-4. Non sopporto l’idea che questa orsa venga protetta più di quanto fosse protetto Totò Rina o addirittura Messina Denaro. La proteggono come fosse una specie di vacca sacra, mentre gli uomini vengono messi in secondo piano. Sempre ieri il TAR del Trentino ha deciso che l’orsa non va abbattuta. Ora, io vi dico una cosa: ho mangiato qualche giorno fa la carne di orso, una carne straordinaria, una carne morbidissima. A pensarci mi viene l’acquolina in bocca, la vorrei mangiare ancora. Vorrei continuare a mangiare. So che molti di voi sono con me: noi sappiamo quanto sia buona la carne di orso. A noi gli orsi piacciono vivi e in alcuni casi morti”.

Poi un commento sul caso della rivoluzione in Rai: “La seconda cosa che vi voglio dire è questa: è insopportabile sentire uomini di sinistra, conduttori di sinistra, in queste ore gridare all’occupazione della Rai. La signora Annunziata ha detto che non voleva sentirsi prigioniera politica, un linguaggio che veniva usato all’epoca del terrorismo. Ora, io dico solo una cosa: quando la sinistra occupava la Rai, tutto questo casino non c’era. Ci siamo rotti i coglioni, alla gente non gliene frega nulla di chi c’è alla Rai, possono mettere chiunque. Non so quanti italiani saranno dispiaciuti di non vedere più la signora Annunziata la domenica su Rai 3. So invece che sono i molti che ne hanno le palle piene di questa retorica e di vedere spesi male i loro soldi. Dovrebbero smetterla di occupare poltrone, sia a destra che a sinistra”.

Clicca qui per vedere la puntata completa

Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

12 e 13 Luglio 2024 a Bari

la grande bugia verde

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli