in

Le tensioni tra Cina e Taiwan

Pelosi a Taiwan, la Cina: “Violata nostra sovranità”. E muove l’esercito – LIVE

La presidente del Congresso è arrivata a Taipei. Crescono le mobilitazioni militari cinesi

Dimensioni testo

: - :

Prosegue il viaggio della Presidente della Camera, Nancy Pelosi, nel continente asiatico. Il tour dell’esponente democratica prevede la visita in Giappone, Corea del Sud, Singapore e Malesia. Proprio quest’ultima è stata appena lasciata alla volta di Taiwan, inizialmente non prevista nell’itinerario, ma che pare essere al centro delle volontà della Pelosi, nonostante il parere negativo sia dello staff della Casa Bianca, che di Joe Biden in persona.

È da 25 anni che nessuna autorità americana visita l’isola di Formosa. Per ultimo, nel 1997, ricordiamo Newt Gingrich, anch’egli presidente del Congresso americano. Ma la situazione è radicalmente cambiata: negli ultimi anni, infatti, la Cina ha continuato ad aumentare le proprie pressioni, militari e politiche, nei confronti di Taipei, fino ad arrivare a quotidiane violazioni dello spazio aereo taiwanese con aerei militari. La situazione è infuocata ed ogni passo falso può portare alla goccia che farebbe traboccare il vaso.

L’arrivo di Nancy Pelosi all’isola di Formosa è previsto per stasera, alle 22.20 asiatiche, ovvero alle nostre 16.20. Domani, invece, è fissato l’incontro con la presidente Tsai Ing-Wen, anche se nessuna autorità governativa ha ancora accertato l’incontro tra i due leader. Eppure, cominciano già i primi problemi di sicurezza e di ordine pubblico. Non è un caso, come riportato dalla polizia di frontiera, la presenza di minacce di tre ordigni esplosivi alla Taoyuan International Airport Corp. Il tutto è stato trasmesso ai pm per accertarne le veridicità, che sono ancora in corso.

Nel frattempo, Pechino sta schierando forze militari anche per le strade di Xiamen, città portuale dello Fujian, in prossimità dello stretto di Taiwan, oltre alle numerose mobilitazioni della giornata di ieri, nel Mar Cinese Meridionale. La tensione è alle stelle. Fra poche ore, vedremo quale sarà la reazione dura e serrata del Dragone.

articolo in aggiornamento

_

19.35 Prove di guerra

Il Comando orientale dell’Esercito Popolare di Liberazione ha comunicato l’inizio di operazioni missilistiche e di artiglieria, nel mare ad est di Taiwan, già a partire da stanotte. Le indiscrezioni sono state confermate anche dal ministro della Difesa del Dragone.

19.22 Incursioni cinesi a Taiwan

Il ministro della difesa di Taiwan ha riferito l’incursione di ventuno caccia cinesi, nello spazio aereo dell’isola di Formosa. Intanto, anche Hong Kong si è schierata con Pechino e contro la visita di Nancy Pelosi a Taipei.

17.54 Gli Usa muovono le navi da guerra

Secondo quanto apprende Fox News da fonti del Pentagono, quattro navi da guerra americane sarebbero state posizionate al largo di Taiwan. Le fonti fanno sapere che la Ronald Reagan, un incrociatore missilistico e un cacciatorpediniere sono lì sulla base di “esercitazioni standard” ma non è escluso che la situazione possa rapidamente cambiare.

17.34 “Operazioni militari mirate”

Arriva anche l’annuncio del ministro della Difesa cinese: le forze del Dragone sono state poste in massima allerta e saranno pronte per “operazioni militari mirate”. Il rischio di escalation pare essere sempre più vicino.

17.27 La Cina circonda Taiwan

L’ufficio per gli affari di Taiwan, del Comitato centrale per il Partito comunista cinese, ha affermato l’impossibilità di fermare il processo di integrazione dell’isola di Formosa alla Cina: “La riunificazione deve e sarà raggiunta”. Nel frattempo, il Dragone ha annunciato esercitazioni militari in sei aree diverse, circondando l’isola di Taiwan.

17.20 Cina: visita Pelosi è “violazione sovranità”

Si scaldano i toni tra Cina e Stati Uniti. Il ministero degli Esteri di Pechino ha fatto sapere che la visita della Pelosi a Tapei è da considerarsi una “grave violazione della sovranità e dell’integrità territoriale della Cina”. Per il regime comunista, la riunificazione della “grande patria” è ormai un “processo irreversibile” indipendentemente da quello che intendono fare gli americani.

17.01 Pelosi: “Sostegno Usa incrollabile”

Sono arrivate le prime dichiarazioni della delegazione del Congresso a Taiwan. La presidente americana rimarca: “La solidarietà dell’America con i 23 milioni di abitanti di Taiwan è più importante oggi che mai, poiché il mondo si trova di fronte a una scelta tra autocrazia e democrazia”. E ancora: “La visita onora l’impegno incrollabile dell’America nel sostenere la vibrante democrazia di Taiwan”.

16.53 Nancy Pelosi è atterrata

La presidente della Camera degli Stati Uniti è ufficialmente atterrata nella capitale taiwanese. Ora, è previsto l’incontro con Tsai ing-Wen, la leader del Paese locale. Al momento dell’arrivo, presente anche il ministro degli Esteri, Joseph Wu.

16.35 Nancy Pelosi in atterraggio

Come riportato da media locali e testate internazionali, la presidente del Congresso Usa sta atterrando a Taipei. Intanto, aerei da combattimento cinesi, Su-35, stanno sorvolando lo Stretto di Taiwan. Di seguito, il link per seguire la diretta dell’atterraggio.

16.12 “Possibili azioni anfibie cinesi”

La Cina ha iniziato la chiusura del proprio spazio aereo per gli aerei civili, diretti verso lo Stretto di Taiwan. Come riportato anche dal gruppo indipendente italiano Geopolitical Center, c’è il serio rischio che l’esercito cinese possa porre in atto azioni offensive anfibie.

16.06 Pelosi entra nello spazio taiwanese

Nancy Pelosi è entrata nello spazio aereo di Taiwan. I caccia della Taiwan Air Force stanno scortando il volo speciale del governo degli Stati Uniti, in direzione della capitale dell’isola. Nel frattempo, il sito Flightradar24 comunica “carichi estremamente pesanti”, a causa del “monitoraggio senza precedenti”.

15.40 Taipei sarà il punto di atterraggio

Manca meno di tre quarti d’ora all’arrivo dell’aereo Spar19 a Taiwan. Flightradar24, il sito da cui si possono seguire le rotte di tutti i velivoli, ha aggiunto il punto di atterraggio, che sarà la capitale Taipei.

15.16 “Conseguenze disastrose”

Dopo l’intervento di pochi minuti fa del ministro degli Esteri cinese, interviene anche il portavoce del ministero, Zhao Lijian: “La visita di Pelosi a Taiwan sarà una grave interferenza negli affari interni della Cina e porterà a eventi molto gravi, ma anche a conseguenze disastrose”. In queste ore, il mondo è appeso ad un filo.

14.53 Il volo della Pelosi in direzione Taiwan

Più di 283mila utenti stanno seguendo il volo che porterà la Presidente del Congresso dalla Malesia a Taiwan: si tratta dello Us Air Force con il numero Spar19. In concomitanza, così come riportato dalla Central New Agency dell’isola di Formosa, Taipei ha innalzato il proprio livello di sicurezza militare. Di seguito, ecco il link per seguire l’aereo della Pelosi. (Potrebbero esserci problemi di connessione, proprio a causa dell’alto numero di utenti collegati).

14.20 Le mobilitazioni militari cinesi

Numerosi utenti Twitter, insieme a freelance e testate, tra cui l’italiana Radio Radicale, stanno pubblicando video sulla mobilitazione militare del Dragone nella città di Xiamen, come avevamo già riportato sopra. Nel frattempo, il ministro degli Esteri cinese rinnova il rischio di un’escalation, in caso di visita di Nancy Pelosi a Taipei. I video non sono stati ancora confermati o pubblicati da alcuna pagina istituzionale. Di seguito, comunque, alleghiamo alcune prove.