in

Occhio, sta per arrivare l’obbligo vaccinale - Seconda parte

Dimensioni testo

Ma basta con questo accanimento contro i ragazzi: prima gli diciamo che non è opportuno vaccinarsi perché appartenenti a una fascia d’età non a rischio; poi gli organizziamo gli open day spingendoli in massa alla vaccinazione anche con Astrazeneca; nel frattempo muore la 18enne Camilla Canepa pochi giorni dopo la somministrazione del vaccino anglo-svedese e lo vietiamo a tutti gli under 60. Per arrivare alla conclusione che è meglio lasciare libertà di scelta sulla seconda dose per chi avesse già effettuato la prima e non volesse il mix.

E dopo tutto questo gran coas, adesso ci permettiamo pure di metterli di fronte alla possibilità di passare pure il prossimo anno scolastico chiusi nella propria camera in compagnia del loro nuovo amico del cuore: il computer. Cosa volete che sia, in nome dell’obbligo vaccinale questo e altro.

Marco Baronti, 5 luglio 2021