in ,

Quando le “classi subalterne” votano a destra - Seconda parte

Dimensioni testo

L’altra domanda che le élite devono porsi è: quanto ha loro giovato trasformare, mediaticamente, e spero a sua insaputa, Papa Bergoglio in un soggetto politico? Esaltare un Cardinale elettricista che si infila in un tombino per compiere atti illegali lo trovo perlomeno curioso, specie da parte di chi ha fatto, dai tempi di Enrico Berlinguer, della legalità la sua cifra. Un’altra curiosità: perché non ascoltare il massimo esperto del settore, il professor Luca Ricolfi, studioso al di sopra di ogni sospetto?

Noi élite dobbiamo tranquillizzarci, metterci in pausa per un po’, lasciamo che ai millenial e alla Generazione Z di fare le loro esperienze, anche i loro errori, con sofferenza, ma in santa pace. E poi diciamocelo fuori dai denti, i risultati conseguiti da noi “vecchi”, di riffa o di raffa (non dimentichiamolo, siamo al potere da un quarto di secolo!), sono disastrosi. Una serena autocritica sulla nostra obsolescenza e sul nostro futuro si impone.

Riccardo Ruggeri, 2 giugno 2019

zafferano.news