Riapertura, 5 consigli per evitare il contagio

Domani, lunedì 4 maggio, inizierà ufficialmente la Fase 2. Durante la puntata speciale di Matrix di venerdì scorso il viceministro della sanità, Pierpaolo Sileri, ha dato qualche consiglio utile per evitare il rischio contagio.

Dalla puntata del 1° maggio 2020

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Condividi questo articolo

16 Commenti

Scrivi un commento
  1. Porro, i consigli anti contagio li lasci dire a virologi seri che voi giornalisti “seri” non avete ancora intervistato.
    Evviva i giornalismo serio di Mediaset. Lol
    Ci mancava pure la vostra autoreferenzialità oltra a quella dei luminari della scienza fasulla sempre in tv a dire amenità che purtroppo il popolo pecora non può distinguere.

    Porro, eviti il contagio, si tappi le orecchie!

  2. Buonasera, de il governo parla di un app per sapere chi ha e chi non ha il covid. Per he non fanno come la Francia . L’autocertificazione direttamente sullo smartphone
    https://media.interieur.gouv.fr/deplacement-covid-19

  3. In questo paese l’importante è pagare e non pretendere,se non si lavora le tasse me le puoi spostare fin che vuoi tanto non potranno essere pagata,la cosa che mi sono sempre chiesto è una sola ,ma noi piccoli artigiani che DIRITTI ABBIAMO.

  4. Visto che ci chiedono di lavarci le mani, mi domando: perché non lavarsi i denti, oppure sciaquarsi la bocca con un colluttorio antivirale?
    Soprattutto prima o dopo aver frequentato zone affollate o pericolose come gli ospedali.
    Siccome il virus viene trasmesso dalle goccioline microscopiche di saliva, se trova qualche ostacolo in bocca prima di arrivare alla laringe, potrebbe essere disattivato.

    Avevo trovato questa nota sostanza attiva contro la SARS:
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3161750/
    Si trova normalmente nel latte, ma può essere aggiunta in dentifrici, colluttori o integratori.
    Troppo semplice?

    • C’è chi ha proposto l’uso di quelle sostanze a base di iodio normalmente usate per i gargarismi. Tuttavia l’unico studio in circolazione che ho trovato ha fatto solo una ricerca concettuale, senza un qualcosa sul campo.

      • Appunto.
        Non sarebbe l’occasione d’oro per una ricerca sul campo?
        Si possono individuare delle case di riposo e far provare questi prodotti a tutti gli ospiti.
        Poi si possono confrontare con quelle che non lo hanno usato.
        Alla fin fine, dentifrici e gargarismi non fanno male a nessuno, anche se non servissero con il virus.

        • Ricerca seria? Quella roba non va mai in tv.
          Toppa corruzione.

          Consigli per prevenire il contagio.
          Gargarismi con Tintura di iodio e la bocca è disinfettata. 2-3 gocce in 10 ml x 5 minuti e sono a posto.
          Per le orecchie. 2 gocce di acqua ossigenata 10 volumi,10 minuti per ogni orecchio oppure cotone idrofilo bagnato con acqua ossigenata da tenere dentro l’orecchio tutto il giorno.

    • Credo che il lisozima,presente nella saliva, sia più efficace della lattoferrina contro i virus.
      La cosa strana è che nessun virologo ne parli.
      Prevenzione, per i medici da quattro soldi, è solo lavarsi le mani con sostanze tossiche e usare mascherine che non servono a nulla.
      Si sono pure scordati che abbiamo anche due buchi ai lati della testa da tappare.
      Il dogma delle vaccinazioni è duro a morire nel mondo della medicina.
      Ormai nella medicina preventiva è tutto spazzatura.

  5. intervento pressoché inutile, per quanto io ne capisca la sua opportunità sotto altri aspetti.
    non sono riuscita ad ascoltarlo fino all’ultimo. ormai non sopporto più nessuno. ma da mo’.
    e Cecchi PaVOne…per carità, insostenibile.
    in sostanza sono state dette delle ovvietà , quelle che pure i miei nipotini erano in grado di dire già dalla seconda settimana di emergenza,
    peraltro: non sappiamo… non sappiamo…
    sono tante le cose che non sanno. a parte come terrorizzare i cittadini, mortificarli come bambini in castigo, privarli della libertà, della dignità -nel momento in cui non sanno come arrivare a fine mese e senza prospettive certe- demolire la piccola impresa privata, affogare il commercio e in definitiva rovinarci tutti. anzi no, non proprio tutti.

  6. Buongiorno,
    forse non c’entra nulla ma vorrei tanto sapere:
    1) quanto ci costano tutti questi consulenti per il covid e se vengono puntualmente pagati;
    2) la differenza tra i morti dell’anno precedente rispetto ad oggi.
    Un saluto.
    Mario

  7. Leone Andreazza..La Sua pratica e’ simile tanti altri. I 600 miserabili euro (come lo sono quei miserabili governo ) Le spettano solo se la sua solo attivita’ è cointestata..Ossia se ha dei soci ne basta (anche uno) La quota viene versata al socio che non usufruisce la pensione.. Altrimenti viene cassata. E dovra’ prelevare dalla sua pensione le tasse ,l’affitto e altre spese. Questi emeriti imbecilli …non hanno valutato nulla… Hanno istituito i comitati …del cavolo… tutti esperti nell’incassare solo soldi..per se .E per di piu’ fanno i consulenti per governicchio solo via WEB .Vivono, chi a New York chi a Londra ..e cosi via ! Non scrivo parolacce ma ci siamo capiti.

  8. Ripeto: attenzione alla prostituzione. E’ un fattore moltiplicativo del coronavirus e bisogna che i virologi diano suggerimenti per ridurre i rischi, visto che non si può impedire, neanche con i domiciliari per tutta la popolazione.
    Ho qui un report iniziale dell’emergenza, 12 marzo: 13.882 casi, 8.087 uomini, 5.308 donne. Qui gli ospedali non sono ancora quel catastrofico moltiplicatore di contagi, e le case di riposo non sono ancora toccate.
    https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Bollettino-sorveglianza-integrata-COVID-19_12-marzo-2020.pdf
    Esclusa la fascia oltre i 90 anni, l’unica fascia dove le donne sono in maggioranza è quella tra i 20 e i 29 anni, 60 casi in più degli uomini. Questo dato rimarrà anche nel successivo report del 26 marzo: 300 casi in più per le donne nella stessa fascia.
    Gli uomini sono 2.500 casi in più delle donne nelle fasce tra i 50 e gli 89 anni.
    Come si spiega? Sono le professioniste con i loro clienti. Gli altri sono i loro familiari/conviventi/colleghi (pochi), già contagiati da questi ultimi.

  9. Non ascoltate questo contaballe pescivendolo.I guanti vanno messi: In particolare dal 4 maggio, sempre e piu’ di prima. Si và sui bus si tocca inavvertitamente qualsiasi cosa…Quando si arriva casa si tolgo non dalle dita ,ma dai bordi ..prima di toglierli pero’ lavate bene gli stessi guanti..lavate le chiavi di casa ev .interruttori il rubinetto i bordi dei carrelli spesa se ne avete fatta e per le donne i bordi delle borse . Volendo gli stessi guanti ben lavati si possono riutilizzare .Ci vogliono pochi minuti per tutto. (IO LO FACCIO SEMPRE).

  10. Sono una partita iva dimenticata per manifesta volonta’.
    Non mi danno 600 euro perchè sono pensionato, ma io i contributi li ho versati per 42 anni, perchè non devo prenderli come gli altri operatori di commercio.
    Lo stato mi ha imposto la chiusura !!!
    Non mi fanno il credito d’imposta sull’affitto del canone di locazione perchè l’immobile su cui sono, non rientra nella categoria C1, come se l’autorizzazione allo spazio commerciale me lo fossi inventato io.
    Però i soldi per il cambio di destinazione d’uso nel 2014 li hanno voluti…
    Non voglio essere Italiano !!!!!!!!!!!!!

    • pensi che io partita IVA sono più di 50anni che verso contributi e tasse,pretendo una sola cosa che almeno spostano tutte le tasse all’anno prossimo e che vengano pagate 1/2/3anni sperando che la facciamo a ripartire,questi non sanno che sono 10anni che siamo in crisi a pensare che tengo aperto soltando perchè penso agli artigiani che lavorano per me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *