Esteri

La guerra in Ucraina

Stoltenberg e la Crimea: così la Nato ci sta portando in guerra (fredda) - Seconda parte

Il segretario generale della Nato smentisce Zelensky (e Di Maio) sulla cessione della Crimea

Prima delle dichiarazioni di Stoltenberg, poche settimane fa, anche Borrell, Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza, ricordava come “le guerre si vincono solo sul campo”. Quindi, al bando accordi e diplomazia.

Gli Usa stessi vogliono vedere la Russia indebolita, al punto che non possa iniziare nuove guerre.

Dall’altra parte, invece, il continuo rimando alle responsabilità di Stati Uniti e Occidente pare essere incessante: i veri responsabili del conflitto, secondo la propaganda del Cremlino, sono proprio coloro che oggi difendono la causa ucraina, il governo Zelesnky ed i “neonazisti”.

Nel frattempo, a più di due mesi dall’inizio del conflitto, i bombardamenti proseguono senza sosta. E migliaia di civili continueranno a morire. 

Matteo Milanesi, 8 maggio 2022

PaginaPrecedente
PaginaSuccessiva
Iscrivi al canale whatsapp di nicolaporro.it

LA RIPARTENZA SI AVVICINA!

SEDUTE SATIRICHE

www.nicolaporro.it vorrebbe inviarti notifiche push per tenerti aggiornato sugli ultimi articoli