Ecco 3 motivi per cui si deve votare (ma non si voterà)

Condividi questo articolo


Ci sono almeno tre buone ragioni che militano a favore di un ricorso alle urne: e che dunque inducono a disperare che questa strada venga finalmente intrapresa. L’ideale sarebbe poter votare già a settembre: ma purtroppo, a meno di sorprese imprevedibili, non è immaginabile uno scioglimento delle Camere prima della pausa estiva. Se ci fosse ragionevolezza, si potrebbe puntare a un voto nel primo trimestre del 2021, con un percorso ordinato di 7-8 mesi per chiudere la legislatura, preparare la campagna elettorale, e aiutare gli schieramenti a presentare proposte di governo più solide e credibili.

La prima ragione ha a che fare con le prossime elezioni regionali. Se fossero confermati i sondaggi che prevedono un 4-2 per il centrodestra il 20 settembre, a quel punto la sinistra si ritroverebbe a guidare appena 4 regioni su 20, con ben 16 regioni affidate a giunte di centrodestra. Sarebbe la dimostrazione palese della perdita di rappresentatività delle Camere e dell’attuale maggioranza. Un caso da manuale di “gravi disarmonie” con il corpo elettorale, per citare la celebre definizione di Costantino Mortati.

La seconda ragione ha a che fare con l’economia. Comunque la si pensi, i prossimi 24 mesi saranno devastanti per l’Italia. Già l’autunno porterà con sé uno tsunami di fallimenti e licenziamenti. E, vista la fragilità del nostro Paese, non è purtroppo immaginabile una ripresa “a V”, cioè con una rapida risalita dopo la crisi. Semmai, c’è da attendersi una lunga traversata nel deserto. Che rischia di essere funestata da un vero “mostro”: il ritorno, fra autunno e primavera, del patto di stabilità europeo, cioè di un sistema di regole e parametri che rappresenterebbero un’autentica pistola puntata alle tempie dell’Italia. A maggior ragione, in quel momento, servirà un governo forte e legittimato, rappresentativo degli italiani. Non una coalizione che esiste solo in virtù dell’aritmetica parlamentare.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


14 Commenti

Scrivi un commento
  1. @ Fabio Bertoncelli che dice di divertirsi molto con me (figurarsi io!)
    La cassa integrazione l’hanno ricevuta milioni di persone (ne restano fuori ancora 20 mila)
    Le 600 euro passate poi a 800 se le sono acciuffati in centinaia di migliaia di quelli che gridano all’ingerenza dello Stato.

    Il bonus 1000 euro inoltre spetta a:
    -liberi professionisti con partita IVA e partecipanti a studi associati/società semplice con partita IVA;
    -lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
    -lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali

    Il prestito per piccole imprese fino a 25.0000 euro è interamente garantito.

    CONTINUA………

    PS BUNNIE chi è? Perché lo citi? Ti senti solo? Dubiti delle tue scemenze?
    Prendi esempio da me che affronto ogni giorno tonnellate di scemenze.
    Hai letto qualche romanzo o citi ancora a c a z z o di cane?

  2. Oggi il girovago della politica italiana ci spiega, con la sua classica lezioncina, le tre ragioni opinabili per cui si dovrebbe andare al voto.
    Opinabili in quanto i sondaggi sono previsioni che lasciano il tempo che trovano. Se poi politicamente dobbiamo andare a rivotare in conseguenza, del voto delle amministrative, delle regionali e delle Europee, staremmo sempre a votare e a non risolvere mai nulla.
    La seconda ragione lo tsunami di ottobre e il ritorno del patto di stabilità. Qualsiasi governo si troverà di fronte a questi eventi. Nessuno ci garantisce che un nuovo voto politico partorirà un governo forte e coeso. Ne sono la dimostrazione il governo giallo/verde e giallo/rosso. Sul legittimato le rispondo che gli italiani seri e onesti, non come voi politici e politicanti, prima di un ritorno al voto farebbero PRIMA un bella ripulita di questa feccia politica italiana.
    Capezzone, la magistratura aveva correnti politiche interne di sinistra e di destra, che hanno paralizzato e continua a paralizzare soprattutto alcuni aspetti economici e sociali essenziali per il rilancio della nazione.
    Berlusconi da imprenditore competente, intelligente e furbo ha dichiarato che in un momento di emergenza come questo le polemiche non servono a nulla. E’ chiaro che fa il suo gioco politico ma è condivisibile considerata la situazione.
    Siccome siamo bloccati dallo stallo e dalla mancanza di coesione e di idee sia del governo che delle opposizioni, si deve compilare urgentemente un’agenda, come la chiama lei, delle priorità più importanti per il bene del paese.
    Altrimenti o ci risolleviamo da soli oppure dobbiamo elemosinare alla Ue o Rutte o frugali. Vi rendete conto elemosinare a Olanda, Austria, Svezia.

  3. stanno raschiando il fondo del barile e tentano di far risalire la corrente verso monte ma la forza delle cose li sommergerà.Il mio senso di giustizia urla che devono essere processati per tradimento ma mi accontenterei che venissero presi a calci in **** dagli italiani finalmente coscienti

  4. Come al solito il girovago politico italiano ha fatto la sua lezioncina basata su 3 ragioni opinabili.
    I sondaggi lasciano il tempo che trovano alla fine il risultato elettorale delle regionali si vedrà a settembre. Ma 16/20 o 14/20 o 20/20 contano a livello regionale è come dice lui una disarmonia ma manca l’dea comune dei tre partiti, sono anche loro divisi e ognuno va per conto suo.
    Temo che nuove elezioni politiche possano portare anche ad un’altro voto confusionario e quindi non cambierebbe nulla. Governo debole e senza speranza, per gli italiani chiaramente, come insegnano il giallo/verde e giallo/rosso.
    Seconda ragione qualsiasi governo destro o sinistro si troverebbe ad affrontare lo tsunami o un eventuale ritorno del patto di stabilità, come non è neanche detto che avremo un governo così forte e coeso.
    La smetta di utilizzare la frase “legittimato dagli italiani” perchè gli italiani seri ed onesti farebbero innanzitutto una bella pulizia di questa feccia politica che ci governa.
    Poi siamo italiani e troveremo il modo per risollevarci anche da soli. Berlusconi ha ragione, siccome è ancora il più intelligente e furbo, quando dice in questo momento di emergenza ci vuole coesione e unità di intenti e nessuna polemica.
    La terza ragione non c’azzecca niente con la situazione attuale politica,economica e sanitaria quindi con le eventuali votazioni o proseguimento di governo.
    Nella magistratura c’erano già tante correnti politiche e commistioni.
    Il governo si deve muovere e fare un’agenda cose importanti da fare in comune accordo con le opposizioni, nell’interesse del popolo e non negli interessi politici, imprenditoriali e personali.
    Fin quando avviene questo non usciamo da nessuna crisi ed andremo ad elemosinare danaro ai vari Rutte & Company.
    Non Germania ma Olanda, Svezia, Austria ma ci rendiamo conto?
    Buona Giornata a tutti.

  5. Putin ha pur sempre rischiato sottoponendo a referendum la riforma della costituzione russa. Mattarella, che pure considera Putin una sorta di dittatore, avrá lo stesso coraggio di Putin mandandoci a votare per un nuovo parlamento o vuole rischiare di passare per un dittatore come Putin, ma molto più pavido ?

  6. Io direi di votare dopo domani. Mi sembra l’opzione più realistica.
    I prossimi mesi saranno terribili per l’economia italiana e l’unica soluzione è una massiccia dose di sovranismo all’italiana, con “tonfi spessi e lunghe cantilene”.
    I protagonisti, per questo coro che risolleverà all’unisono le sorti dell’Italia devastata dal coronavirus comunista, ci sono. Le prove generali sono andate benissimo:
    “Mille mila miliardi agli imprenditori!”
    “Mille mila miliardi alle famiglie!”
    “Mille mila miliardi a me, a te e a mammeta che fa tre!”
    Perché c’è un’attività che sanno fare davvero molto bene i sovranisti dell’opposizione: risolvere tutto con il tanta millanta.
    Si può provare.

    • Sal, veramente i “mille mila miliardi” di cui tu parli sono proprio quelli millantati da Conte!

      Rammento benissimo che proprio tu, tempo fa, festeggiasti qui al forum i “quattrocento miliardi” messi a disposizione da Conte e dal Marchese del Grillo. Te lo ricordi?
      La cronaca ha poi confermato che erano solo frottole da ciarlatano. Come gli imbonitori che vendono pentole alla televisione.
      … … …
      Capisci ora l’importanza di conoscere la storia, e pure la cronaca?
      I fatti, Sal, prima di tutto bisogna conoscere i fatti.

      • Tu? Tu conosceresti la storia e la cronaca? Tu? Con le frescacce che blateri continuamente? E che scopiazzi dai giornalini dell’opposizione.
        Informati su tutte le misure prese dal governo finora a sostegno di lavoratori e imprese e poi apri la bocca.

        • Sal, dove sono i “quattrocento miliardi”? Rispondi o taci.
          Non scantonare!

          E i cassintegrati che non hanno ricevuto nulla?
          Dove sono i soldini promessi da Conte? Rispondi o taci.
          Non scantonare!
          … … …
          Per il tuo bene, ti consiglio vivamente di non sparare frottole puerili nel forum, perché poi finisci sbugiardato senza pietà. E tu, incapace di autocontrollo, perdi la trebisonda e ti degradi a scrivere orribili insulti che vanno solo a tuo disonore. Non te ne rendi neppure conto, vero?

          Il consiglio, per di piú, va a mio svantaggio: con te ci si diverte. Ed è cosí facile! Bunnie potrebbe perfino sgridarmi: “Fabio, ti piace vincere facile!”.

          Per le frottole puoi rivolgerti invece alla piú vicina sezione PD: lí bevono tutto. Hanno bevuto perfino Zingaretti, figurarsi se non bevono Sal.

          Buona giornata.

  7. Ergo che tutti prima o poi moriamo e diventeremo concime organico ma da queste parole deduco che questo governicolo si sta avvantaggiando risultando ***** anche in vita…..Che bellezza…che prospettiva…..Poi tra l’altro le parole di Capezzone hanno sempre rispecchiato la realtà…….Da qui al possibile primo trimestre del 2021 saremo già stra invasi dall’immigrazione…….avremo la troika in casa………e se non moriremo di covid ci ammazzeranno con falsi covid e vaccini obbligatori…..
    Mi chiedo…ma dove sono gli oppositori…quelli che qui sulla tastiera si lamentano e si incazzano?L’altro ieri sono andata in piazza a firmare e sembrava la Sagra del Nessuno……Ma possibile che a tutti va bene una cosa simile?Ma non avete figli..nipoti ai quali regalare un futuro diverso????La Sicilia si sta ribellando agli sbarchi ADESSO?????Caxxo!!!…..Dove sono quei sindaci con i droni….con la catena umana per non far passare quelli del nord che 37 di febbre???…Hanno infangato la lombardia per una influenza e adesso che hanno covid sifilide tbc e quant’altro in casa non fanno nulla?….
    Ma un briciolo di vergogna ce l’hanno??????
    Sono basita…veramente basita….da madre e nonna mi vergogno per la prima volta di essere italiana ma non per colpa del Paese ma dei suoi abitanti e da chi ci governa…….

  8. Non manca molto alla povertà diffusa.
    A scuola dovrebbero far leggere ai ragazzi degli estratti delle opere di Hoppe, Rothbard.
    Solo statalismo e socialismo distruggono e decivilizzano.
    In italia la politica è tutta statalista, anche nelle opposizioni.
    Italia, no-future.

    • La mia impressione (per quel poco che può contare in questo nostro paese) è che manca completamente una vera visione dell’Italia futura, sia per mancanza di capacità governative, ed il fatto che si comportano come dei pompieri con troppi fuochi e pochissime risorse per affrontarli.
      Sono al 100% per la democrazia reale, ma sappiamo come vanno le cose qui da noi, e proporre elezioni al più presto, è il male minore.
      Ad una condizione :- blocco totale a partitini al di sotto il 6% di voto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *