in

Battisti ammette le colpe, la sinistra no

Rassegna stampa del 27 marzo 2019

Dimensioni testo

Battisti ammette le colpe, la sinistra no (27 mar 2019)

00:00 Finalmente abbiamo chiuso la questione di Ramy: cittadinanza concessa.

00:55 Incredibile come abbiamo fatto tanta polemica sugli accordi Italia-Cina, quando poi i francesi fanno gli affari loro. Su Repubblica Bonanni dice che abbiamo scritto un patto vassallo con i cinesi e dopo dieci pagine Serra osserva l’ipocrisia: una cosa fatta dei francesi va bene e dagli italiani no. Si mettessero d’accordo, oppure no.

04:00 Riforma copyright? È cosa buona e giusta. Ecco perché.

06:00 Le bollette luce e gas vengono ridotte, ma per Repubblica è una manovra elettorale.

07:15 Battisti, incredibile pezzo di Merlo su Repubblica: la sinistra intellettuale non avrebbe giustificato o coperto il terrorista e la stampa di destra ha messo in moto una campagna del fango. Veramente i-n-c-r-e-d-i-b-i-l-e.

09:16 Fermi tutti: Emma Bonino ci spiega la sua alleanza fenomenale con Pizzarotti.

10:04 Tentato stupro a Torino da parte di un immigrato clandestino e l’orribile stupro di tre ventenni catanesi ai danni di una povera ragazza americana. Ecco quello che Repubblica e compari non capiscono…

 

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
13 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
wwanasia
wwanasia
30 Marzo 2019 9:42

Aspetto ancora che quel Grandissimo PEZZO DI MELMA di Sansonetti chieda scusa , almeno alle vittime del sciacallo Battisti.
Battisti la vittima INCASTRATA perseguitata !
Sansonetti XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

Tullio Pascoli
Tullio Pascoli
28 Marzo 2019 21:21

Seguo con ritardo quanto commenta Porro e sui rispettivi temi vorrei aggiungere alcune mie osservazioni. – Il diritto d’autore ci può stare, ma deve avere anche dei limiti, altrimenti, sì può trasformarsi in monopolio e addirittura in velata censura. – Sono sempre stato europeista – per un’unione federale rispettosa delle diversità di ogni membro -, considerandomi anche cosmopolita. Tuttavia, l’Unione burocratica di Bruxelles/Strasburgo che si è formata è tutt’altra cosa; infatti, gli burocrati vorrebbero imporre norme uguali a tutti, mentre siamo tutti uno diverso dagli altri; come risultato non sono più europeista come in passato. – Su Battisti ho l’impressione che un Merlo che vorrebbe negare che l’assassino non sia stato protetto dalla Sinistra dà l’impressione che viva su di un altro pianeta. Verto che il sanguinario terrorista collettivista è stato non solo protetto in Francia, ma in Brasile, giunto in maniera illegale con passaporto falso, dopo che la corte suprema aveva già concesso l’estradizione, questa è stata sospesa su iniziativa di diversi soggetti della Sinistra radicale, fortemente influenzata dall’ex-trotzkista Luis Favre – alias Felipe Belisario Wermus – argentino naturalizzato francese (molto vicino agli ambienti sinistri mancini francesi), ex compagno della femminista brasiliana Marta Suplicy, ex sindaco di São Paulo, ex ministro del turismo di Lula, allora tutta gente forte attivista del PT (partito dei lavoratori). Ebbene, alla vigilia del… Leggi il resto »

Giacomo Cambiaso
Giacomo Cambiaso
27 Marzo 2019 19:53

Caro Porro, e’ un po che non commento, ma ti seguo quotidianamente come sempre. Prima di tutto la questione degli accordi con la Cina, incredibile come ci siano ancora tanti convinti che l’UE sia un qualcosa che tutela il nostro paese, una garanzia di benessere per tutti. In verita’ non mi stanchero’ mai di ripetere che l’UE per l’Italia e’ e sempre sara’ solo una fonte di guai, perche’ e’ completamente incompatibile con la nostra egoista natura. Chi meglio degli italiani sono sempre piu’ che disponibili a barattare l’interesse generale per il loro particolare? L’UE potrebbe essere vantaggiosa se fossimo in grado di sfruttarla, ma in realta’ amplifica il peggiore dei nostri difetti, basta guardare cos’ha fatto il precedente governo filo europeista barattando l’integrita’ dei nostri confini e la pace sociale per “flessibilita'”, quindi debito da distribuire ai vari amici e compagni di merende. E che dire della grande imprenditoria? Stranamente il trend degli ultimi 20 anni e’ sempre vendere piuttosto che comprare, il lavoro come i lavoratori, quelli buoni, ormai dalle nostre parti si esportano solamente. La bellezza della globalizzazione, cosi’ si che ci difendiamo bene da quei cattivoni di americani e cinesi come piace ripeterci fino alla nausea il mainstream dell’informazione, forse dovremmo chiamarli mezzi di propaganda. Concludo con una nota sul copyright, ero e sono contrario alla… Leggi il resto »

Franco
27 Marzo 2019 17:30

Ma ora questi cittadini africani naturalizzati italiani, li chiamiamo come negli Usa hanno voluto farsi chiamare? Là afroamericano, qui li chiameremo afroitaliano? A me sembrerebbe corretto chiamarli così.
Poi di tutto il resto come non essere d’accordo? Anzi di più!

Giuseppe Feroldi
Giuseppe Feroldi
27 Marzo 2019 15:17

Francesco Merlo è affetto da qualche sindrome particolare (riscontrabile nella parte più scema della sinistra radical chic): massima distorsione della realtà.
Se così non fosse, sarebbe MALAFEDE

Luca Beltrame
Luca Beltrame
27 Marzo 2019 13:59

Non penso che tutto il male possibile della riforma sul diritto d’autore: in primis, perché tale diritto non è affatto cosa liberale, ma un monopolio garantito dallo Stato, che dovrebbe essere temporaneo (temporaneo! La durata originale negli USA era 18 anni!) invece di durare più di cent’anni come adesso (grazie, Disney).

In più l’articolo 13 è un’autentica schifezza, perché di fatto dà un vantaggio nettissimo ai grandi giocatori come Google, Netflix o Facebook, ed è invece fuori di testa ed eccessivamente oneroso per le realtà più piccole.

Onestamente spero che il nuovo parlamento europeo che verrà eletto faccia fuori questa norma.

montezuma
montezuma
27 Marzo 2019 13:36

Battisti mi fa talmente schifo che per quanto mi riguarda possonoIn buttare la chiave!
Emma Bonino farebbe abortire anche i canguri per un incarico politico o un seggio!
Lo stupro specie quando provato oltre ogni ragionevole dubbio specie se di gruppo e con altre aggravanti, DEVE essere punito COME UN OMICIDIO. In quanto rovina la vita di chi lo subisce e delle famiglie di appartenenza.

Nocciolina
Nocciolina
27 Marzo 2019 13:30

Dove era il 112? Se fosse vero che nessuno ha risposto, beh…in Sicilia siamo….