in

I vaccini “scadono”: green pass inutile (e pericoloso)

Dimensioni testo

Zuppa serale sul Lasciapassare

La questione del lasciapassare esteso a tutti continua a non convincermi. Ne faccio innanzitutto una questione di principio, ma penso che tutti possano comprenderne, al di là dei principi, alcune sue debolezze concrete. In Israele, me lo ha recentemente detto il loro Figliuolo (Arnon Shahar), stanno somministrando la terza dose, perché la seconda dopo qualche mese (sei dicono) non ha più effetto.

In Italia per la stessa ragione avverrà lo stesso. Molti virologi oggi lo ammettono apertamente. Non sono contro il vaccino, ma non lo ritengono eterno. Arriviamo dunque al nostro lasciapassare.

Esso ha la durata di un anno dalla somministrazione della seconda dose. Il che, dice il buon senso, farà sì che molti milioni di italiani saranno liberi di circolare e lavorare col lasciapassare, senza che però la loro copertura dal virus sia certa: anzi sarà relativa, secondo quanto sta succedendo nel mondo. E indurrà ad una falsa sicurezza.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
206 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Fenice
Fenice
17 Settembre 2021 3:17

Signor Porro, ci siamo arrivati anche noi.
Anzi, ci siamo arrivati da un pezzo.
Solo che, se lo diciamo in piazza, veniamo chiamati “criminali”.

Giancarlo 1939
Giancarlo 1939
16 Settembre 2021 18:31

Ma il vaccino lo sa?

Quanto tempo deve durare?

Si Rio
Si Rio
16 Settembre 2021 16:09

Dr. Porro, il greenpass per il lavoro e per lo stud io (università) in Francia non c’è.
L’Italia è l’unica.
Smettiamo di dire che anche in Francia hanno greenpass come nostro, deve essere chiaro che succede solo e soltanto qua.

Lorenzo
Lorenzo
16 Settembre 2021 16:08

Tutto bello, tutto giusto, pensiamo sempre che comunque siano gli altri i cattivi che ci stanno togliendo le liberta’ ma credo che sia il “pero’, insomma” degli italiani la vera causa della caduta delle liberta’, questa accettazione del fatto che alla fine non possiamo fare niente e va bene cosi’, E allora vediamo dove siamo disposti ad arrivare, visto che adesso parte la campagna dove ci toccano anche nel portafoglio, con rincari indecenti di beni e servizi, inflazione, riforma del catasto e quant’altro scopriremo nei prossimi mesi.

Lorenzo
Lorenzo
16 Settembre 2021 15:59

Siamo al 64% di ragazzi fra i 12 e i 19 anni che hanno fatto almeno la prima dose. Figliuolo e Speranza saranno contenti, a me vengono i brividi …

ChiaraM
ChiaraM
16 Settembre 2021 15:22

Commenti in attesa di approvazione perché contengono parole che comprendono D I O, tipo fastid-io, omicid-io.
Dott. Porro non crede di dover porre rimed-io a questa sciocchezza?

augustoto
augustoto
16 Settembre 2021 15:09

Vedi Nedo, comunicano solo i numeri di comodo tralasciando i numeri scomodi, leggi quanto ho già descritto parlando dei decessi,
prendiamo ad esempio un lasso di tempo.., sotto i 40 anni contiamo unità, fino ai 69 parliamo di decine, sopra i 70 i decessi sono a centinaia (appare sempre più chiaro quanto conti l’incidenza delle comorbosità nei decessi);
è ovvio che sotto i 40 anni 7 decessi di “novax” contro un solo “vax” rappresentano il 90% di decessi tra i non vaccinati, ma ti assicuro che salendo con l’età il rapporto si inverte, soprattutto nei ricoveri e nelle terapie intensive, e questa progressione sembra purtroppo inarrestabile .

Si Rio
Si Rio
16 Settembre 2021 15:07

Dr. Porro, il greenpass per il lavoro e per lo studio (università) in Francia non c’è.
L’Italia è l’unica.
Smettiamo di dire che anche in Francia hanno greenpass come nostro, deve essere chiaro che succede solo e soltanto qua.