in

Il deputato choc contro FdI: “Ammazzare i fascisti è un dovere”

Rassegna stampa del 31 agosto 2021

Dimensioni testo

00:00 Buongiorno ai commensali con qualche problema di connessione (poi risolto).

02:10 Follia novax, un cazzotto in faccia ad un giornalista. Fermiamo questi scemi e violenti, prima che le nostre battaglie di libertà vengano confuse con questi pazzi estremisti che dovrebbero stare in galera.

04:15 Ideona Regione Lazio: ai non vaccinati facciamo pagare l’ospedale.

05:50 Sallusti parla di giornalisti, conduttori e politici cattivi maestri che armano i violenti novax. Vabbè!

09:00 Kabul, i numeri dell’intervento americano in un bel pezzo del Corriere: quanto è costato, i numeri veri e cosa ha portato.

13:17 Il Domani contro Giuseppe Conte e Cerasa pro Matteo Salvini o quasi…

15:04 Caso Montanari, da leggere Battista sul Giornale e Violante su Libero. Ma soprattutto un parlamentare della Repubblica, Giovanni Paglia, che dice che ammazzare durante la guerra migliaia di fascisti è stato giusto e così via per difendere il suo cocco Montanari.

17:25 Grazie a Fabio Rossi per la sua importante donazione!

20:00 L’edilizia a rischio…

20:40 Parola ai commensali.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
240 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Pierantonio ravera
Pierantonio ravera
5 Settembre 2021 7:27

Giovanni paglia xchè non crepi tu oh ******* immenso sei un cancro dell’umanità un FDP al cubo sei un bue vigliacco

francesco
francesco
2 Settembre 2021 19:25

Sul muro di Viale Monza si leggeva: “Fascisti carogne tornate nelle fogne”. Eravamo in epoca Brigate Rosse in Italia e Rote Armee in Germania. La Cagol era già morta, Aldo Moro non ancora, ma si assaltavano le banche per finanziarsi. Scioperi selvaggi, tende rosse e poi? Come finì? Ditelo voi.

Pierantonio ravera
Pierantonio ravera
2 Settembre 2021 6:35

Giovanni paglia sei un piccolo verme schifoso sei una pantegana immonda sei lo schifo di questo paese un vomito

Saverio Gpallav
Saverio Gpallav
1 Settembre 2021 21:00

La costante impunità di questi seminatori di odio, che siano i neotitini Paglia e Montanari o il saltimbanco della politica Cazzola (nomen omen) che invoca la strage dei manifestanti a lui non graditi, mai inquisiti per le bestialità pronunciate che integrano apologia di reato o istigazione a delinquere, consentirà a costoro di proseguire nello schiumare odio e prima o poi dovremo rivivere il piombo di chi negli anni 70 urlava che uccidere un fascista non è reato ovviamente attribuendo questa etichetta al nemico di turno..dalla meloni ai leghisti ai non vaccinati magari per arrivare addirittura a Rizzo reo di essere vagamente sovranista

allxsan
allxsan
1 Settembre 2021 20:05

per quanto riguarda il cazzotto al giornalista, non sarei poi così sicuro che non ci sia stata una netta, incivile e strumentale provocazione. Mica ha detto “sono un giornalista, vorrei chiederle come mai protestate”, è andato direttamente al “dunque”
“VACCINATO ?”, ” se ne vada per favore” – “vaccinato ?”, “basta, vada via” – “risponda, vaccinato ? vaccinato ?”, “vada via, giornalista venduto” (o qualcosa del genere).. ma dato che il “giornalista” aveva come unico scopo DIMOSTRARE “che razza di bestie siano i famosi novax”, non solo non ha smesso di insistere ma quando il tale lo ha minacciato gli è corso dietro incalzando

fabio
fabio
1 Settembre 2021 12:27

Vecchia tattica del regime. Ricordatevi gli ANNI 70. Si chiama STRATEGIA DELLA TENSIONE. Orde di squadristi in servizio permanente attivo liberi di agire indisturbati per creare un clima di allarme e stringere le ganasce della forza pubblica e impedire di manifestare liberamente alla gente pacifica.

Antonio
Antonio
1 Settembre 2021 10:12

Io vedo tanti commenti, in generale, che sono fotocopie l uno dell altro.
Per non parlare di alcuni politici che lanciano slogan alla c…….o con tante persone che li ripetono come soldatini, oppure abbeverarsi, senza riflettere, a quel pantano che e’ il web, dove qualsiasi puo’ inventarsi di tutto. Per non parlare che se un commento parla di mele, ti rispondono “ma allora le pere?”
Si parla di pass e qualcuno ti risponde “e i migranti?”, si parla di un tal politico “e allora l altro”.
Se uno argomenta su un tal fatto l altro non ti controbatte ma risponde con un altro.
Si evita la questione ponendone un altra, il classico benaltrismo!

Nedo Micci
Nedo Micci
1 Settembre 2021 7:50

E’ sconsolante ma ormai non se ne esce più e sempre più impiccati a queste notizie.
LIBERO:”in Sicilia con un gran numero di non vaccinati over 50 ospedalizzazioni ad un livello preoccupante.I novax sarebbe l’ora che la piantassero,i vaccini si stanno rivelando validi anche con la Delta”.
Credo che questa vicenda sicula sia paradigmatica,vedi gli appelli di Musumeci.Medici siciliani venduti? QUESTO DISCORSO NON REGGE,SIGNORI.
Si preannuncia una giornata non facile;speriamo di non sentire più frasi come”ti taglio la gola”di quel tale. Sincerita’ per sincerità anche qui talvolta non possiamo non rilevare un linguaggio ampiamente fuori le righe.