in

Il ritorno dei perdenti

00:00 Ministri perfetti sconosciuti

02:50 La vicenda del sottosegretario alla presidenza, l’uomo di Di Maio

05:05 Gli ex comunisti: il ritorno di Franceschini e il ministro economico Gualtieri

06.00 Pd e M5S: l’unione dei perdenti

08:03 La bella lettera di Marina Berlusconi sulla modella morta e sulla cultura delle allusioni

09:15 Camille Paglia sui giovani d’oggi ha ragione…

Condividi questo articolo

45 Commenti

Scrivi un commento
  1. Ottimo consiglio, caro Vidusso, da applicare anche a noi stessi, mutatis mutandis…e anche il restante outfit.
    Personalmente la sera preferisco ricamare o rileggere Guerra e pace piuttosto che alzare lo share di Telese e Parenzo.

  2. Grillo come Napoleone, ma non Bonaparte, bensì come il maiale protagonista della fattoria degli animali” di Orwell

  3. Che grande spettacolo ! Coi volti celati da cappucci neri ecco i futuri ministri vestiti a festa, ognuno secondo inclinazione di genere, riportata a sbalzo sul medaglione pendente dalla fascia arcobaleno cingente le loro vite. Tra squilli di trombe e preceduto dalla gigantografia di Greta Thurnberg e Padre Pio, suo santo protettore assieme a Santa Merkel e Santa Ursula, ecco incedere la macchina processionaria portata a spalla dalla Confraternita dei Grandi Giornalisti Antisalviniani tra i quali si intravedono Franco, Ferrara, Cerasa e Travaglio e finalmente Lui ! Il Conte bisConte issato su un piedistallo di altezza vertiginosa. Inappuntabile col suo frac con le code tale e quale a un Puffo vestito da pinguino se non fosse per la pochette a 164 punte che fuoriesce dal taschino oltre che per le banconote da 100, 200 e 300 euro, queste ultime direttamente da Pomigliano d’Arco e stampate la sera prima, belle fresche come le mozzarelle di bufala, appuntate sul suo frac da fedeli munifici. Dopo il passaggio in Vaticano e la benedizione urbi et orbi di Bergoglio, con indulgenza plenaria compresa nel pacchetto “Diolovuole” per tutti i votanti Si su Rousseau e scomunica per i votanti No, Lui è arrivato tra ali di folla festanti al cospetto del Presidente dello Stivale che gli ha recitato la formula del giuramento alla repubblica delle banane:”Giura che farai tutto quello che Europa vorrà. Ripeti con me tre volte: giurin giuretta, giurin giuretta, giurin giuretta, non farò più un’altra piroetta !” E Lui, toccandosi i testicoli divenuti ormai europeisti, giurò. Uscito dal palazzo presidenziale ecco i fuochi d’artificio, gli applausi, le urla dei fan, i peti di gioia da meteorismo europeista incontinente (Ferrara soprattutto). Ma qualche malizioso dice anche qualche sonora pernacchia sovranista che cercava di turbare il momento di spontanea gioia popolare, subito però tacitate dalle squadre speciali anti-pernacchieantieuropeiste messe sollecitamente in campo dalla nuova ministra degli interni. W l’ Italia !!!

  4. ministero degli esteri: Da Pomigliano ci hanno scaricato tale DI MAIO, lingue conosciute napoletano stretto, italiano a caso. INGLESE N O N PERVENUTO, altre lingue morte……. c’è GOOGLE!!!!

  5. Così sono a disposizione per un assegno generoso, perchè tengono famiglia ed anche le corna. VEDI RAZZI, Scilipoti efc meditate, Ps: adesso cambiano il maggioritario che abbiamo vinto con il referendum (10 mil.) e torniamo al proporzionale così ci inchiappettano elgantemente. IL POPOLO??? B U E|||||| zitti pecoroni. in piazza ci vanno solo le zecche e i culattoni. capisci amme…. Ciao.

  6. Ussignur, Claudio,
    lei ha detto bene ed a me è venuto da ridere, rido perchè alcuni della mia famiglia, che partecipò sempre alle varie liberazioni fin da Poitiers, parteciparono all’Unità d’Italia ed a cui hanno intitolato strade e piazze!!! L’ironia della storia, quasi una nemesi.

  7. Perdenti? Il 1° ed il 2° partito in parlamento sarebbero i perdenti? Da quando in qua contano i sondaggi o le europee in cui hanno votato il 50 % degli aventi diritto?

  8. Il ritorno della capra, ecco a cosa servono:
    L’Africa ha delle enormi ricchezze ancora vergini, petrolio e gas naturale e miniere con tutti i minerali preziosi dall’oro ai diamanti, uranio ecc.
    La Cina ha iniziato una colonizzazione silenziosa dal 2000 e ha un grosso credito in questi paesi che le consente una rapida avanzata nel territorio.
    La Francia non vede l’ora di metterci le mani, ma non può usare le armi come a fatto in Libia.
    Ecco la geniale pensata della Francia con Macron sostenuta dalla Merkel e poi da Trump.
    (l’America è una sostenitrice delle ONG)
    In primo luogo la Francia-Germania devono farsi delle amicizie come soccorritori del popolo africano per poter Iniziare una forte colonizzazione dell’Africa e sfruttarne il territorio.
    Il problema è la deportazione degli africani mascherandola come aiuto assistenziale per il fatto che questi non sono tanto gentili con gli europei e se possono “ai cani bianchi, cosi ci chiamano” gli tagliano la gola nel loro paese.
    Decidono di attuare una politica di amicizia e di accoglienza aprendo loro l’ingresso in Europa e subito si rendono conto del pericolo per cui decidono di passare il problema ai fresconi di turno e chi meglio dell’Italia e simili risponde ai requisiti necessari.
    La Germania-Francia-Spagna di fatto chiudono le frontiere, ma si prendono le future forze migliori degli italiani lasciando spazi aperti per gli africani in Italia.

    Esce dalla scena mami Mutti e le subentra Macron alla guida UE con la sua politica espansionistica a carico dell’Italia e altri paesi passeri.
    L’Italia diventa di fatto una colonia e Macron con l’Europa e gli USA entrano ad occupare l’Africa per sfruttarne le sue miniere.
    C’è un elemento di cui non tengono conto, la Russia e il nuovo mondo Arabo-Islamico che non credo siano disponibili.
    Questo potrebbe essere l’innesco all’apertura dell’inferno.

  9. Porro è un po’ che ti seguo è
    Sei stato una rivelazione positiva, ti trovo corretto nel gestire le cose, ma mi chiedo? adesso che torniamo ad essere gestiti dal Pd, preoccupati saltuariamente di fare una bella bonifica di casa e ufficio e attento che non ti arrivi un bell’avviso di garanzia……….da qualche loro amico….che protegge la casta.
    Questi sono peggio della polizia nazista o russa degli anni passati……
    Sono solo più subdoli pur di tenersi il potere.
    Dei grillini posso solo dire che sono stati penosi, pensavo volessero spaccare il mondo ma si sono imbastarditi come tutti……
    Buon lavoro e complimenti.

  10. Se ti conoscessi ti abbraccerei! Sono totalmente in accordo con quello che hai scritto, ma sai come dice Dante : “Italia di dolori ostello, nave senza nocchiero in la tempesta, non donna di provincia ma bordello!!! Che ce voi fà!

  11. Ai tempi in cui comandava la DC quasi sempre i ministri venivano dal Sud. I quali, nel nome di una rinascita del Sud hanno buttato miliardi e miliardi nella Cassa per il Mezzogiorno permettendo al Sud di mungere la vacca statale. Il Sud e’ in peggiori condizioni di sempre. Bene caro Sud per quanto mi riguarda potete tornare sotto i Borboni.

    • Un intervento che c’entra come i cavoli a merenda…
      Per tua conoscenza, ci sono stati 29 Capi di Governo nella Repubblica Italiana: 22 sono del centro-nord, 6 del sud… (col governo Parri sono 30 i governi e 23 i primi ministri del centro nord)
      I ministri per il Mezzogiorno sono stati 17: 8 del centro-nord, 8 del sud e 1 di Asmara…
      Questo, a dimostrazione che le tue affermazioni sono ridicole.
      Sí, un ritorno al Regno delle due Sicilie sarebbe auspicabile, ma solo dopo un grandioso processo in cui gli imputati siano i Savoia e la massoneria inglese insieme ai massoni Cavour e Garibaldi: un’ammucchiata di criminali che hanno ridotto quel fiorente Regno (secondo solo al Regno Britannico) ad una colonia da spolpare, salvo poi, regalare un po’ di “argent de poche” ed aver provocato la nascita di quella che si chiamava “l’Onorata Società”, degenerata, poi, in Cosa Nostra…

  12. Sconosciuti al momento, li conosceremo presto e cominceremo le novene chiedendo grazie ad ogni Santo. Li conosceremo e vedremo la stessa fuffa stratificata da immemori anni, quasi secoli.
    Oggi è in auge la caccia a Salvini e non solo da parte dei subnormali di fede rossa ma dagli stessi che ancora un mese fa gli dicevano con stizza:- Stacca, lasciali.
    Ho talmente memoria che posso elencarli tutti ma tutti istantaneamente i nomi, anche quelli dei commenti sui giornali. La mia rabbia non è per difesa a Salvini, sia chiaro, lo farei per chiunque venisse crocifisso senza si ragioni.
    Impera il gioco tutto d’infamia italica, la caccia a chi si trova in difficoltà già che quando è forte han paura. Solo io percepisco la vergogna posseduta da questi idioti, sporchi dentro che s’accaniscono senza rendersi conto che egli qualcosa fece anche con tutte le difficoltà che gli si paravano davanti?
    Aveva il mondo contro, dove si girava lo processavano e quando disse basta ci furono urla belluine.
    A questi urlatori di belluino urlo mi vien da chiedergli se loro sono tanto stoici da sopportare il tradimento in famiglia, della moglie o chicchessia. Se loro sono disposti pagare le idiozie o le truffe del vicino. E domandargli mentre li mazzolo, cosa avrebbero fatto al posto del leghista, scommetto diranno stupidaggini.
    Tutti son esperti di politica, tutti consigliano, tutti sono bravi e perfetti; ma andate a quel paese Santo Iddio.
    Lamentatevi, non date consigli già che non conoscendo l’interno dei palazzi si è digiuni di come muoversi nei meandri che han trappole in ogni angolo.
    Lamentatevi, date dello stolto a chi vi pare, elencate le porcherie e la stupidità di troppi, ma non date consigli.
    Fino quando la gente gli italiani non saranno loro a prendere l’iniziativa a cambiare gli andazzi (basta vedere cosa fanno gli altri popoli quando si sentono vessati, offesi, imprigionati da farabutti, e che sono in piena attività, oggi) non ci sarà mai speranza con le bestie che, oggi più che mai, stanno vendendoci come salami alla Eu, vendono noi, il paese tutto e stanno tramando come truffarci per la vita, ed i leoni tastieristi se la prendono con Salvini invece di dire: ecco, siamo qui, cosa dobbiamo fare per liberarci dai farabutti?. Se lo faccio solo io non conta un tubo ma se si è in tanti si può delineare una linea difensiva condivisa da cervelli e braccia, sono importanti le braccia quando si combatte.
    Non tollero l’ingratitudine e men che meno quella del pensiero
    E’ cosa salutare dirne quattro a chi ha responsabilità e, specialmente a quelli che hanno dimostrato sempre d’essere farabutti incapaci venditori di fumo e del paese, praticamente i criminali di cui abbondiamo.
    Ho letto l’elenco degli eletti, quelli conosciuti, e la caduta di braccia è stata istantanea. Cosa si può dire di diverso di queste genti, niente niente, son gli stessi di cui conosciamo da anni gli insuccessi per non parlare della fuffa a badilate in fatto di lavoro parlamentare.
    Raccontare la rava e la fava è esercizio sterile già che, si spera, tutti conoscono gli ultimi anni d’esercizio subnormale rosso e poi grillazzo che, a ben vedere, è anch’esso subnormale.
    Marina Berlusconi ha scritto una bella e puntuale lettera che nessuno può contestare, eppure, c’è sempre in questo paese un eppure, nei commenti alla lettera tanti beceri stupidi di basso intelletto si sono scagliati come bestie cieche contro.
    Mi convinco, anche se non ne ho bisogno conoscendo l’umana stupidità fin da bambina, che l’invidia non è morta, il non capire perchè si è nati cretini potrebbe andare ma non voler capire per invidia o perchè si è parte dei subacculturati rossi è altra faccenda ed a me vien voglia di un bel lanciafiamme verso chi non vuol capire nemmeno l’evidenza.
    Capitano giorni in cui si è quasi stremati da quel che si legge, si ha un bel andare a passeggiare sui monti ma la rabbia riaccoglie appena si tocca il piano

  13. Se Salvini vuole avere un futuro deve smettere, come dice Vidusso, di esternare stupidaggini o inopportunità a raffica. Dovrebbe curare un po’ meglio il suo look (Conti insegna), e dovrebbe anche abbaiare meno e fare di più. Nei prossimi mesi sarà braccato: non deve perdere la testa e difendersi con lucidità.

  14. Buongiorno Nicola, ti ho incontrato oggi in stazione prima di prendere il treno ed ho preso l’occasione per scambiare due parole con te. Grazie per la cortesia e la disponibilità.
    Purtroppo ho il timore che questa volta l’Italia sia persa ed andata definitivamente, finita in mano a Germania e Francia e svenduta per un piatto di lenticchie.
    Questo malaugurato governo durerà, e come se durerà !!!!
    Per 3 anni, tempo per portare a termine le 400 nomine che ballano, tempo per rieleggere l’ennesimo PdR di sinistra( da 30 anni ormai) che sarà Prodi e per tenersi le calde e ben retribuite poltrone.

  15. Perché i ministri (ed il premier) del governo gialloverde erano tutti famosissimi no? Peraltro ti faccio presente che i “perdenti” alle ultime politiche hanno preso più voti della Lega.

    • Scusa chi e’ competente? Il venditore di bruscolini e mostaccioli che risponde al nome di Di Maio? Ma cerca di dire meno ca@@ate.

  16. Pur essendo un simpatizzante per la LEGA alias MELONI, io consiglio un TUTOR che lo segua nelle sue esternazioni, talvolta strampalate. O per falli lontanlo meno un addetto stampa che filtri e registri il tutto. essendo un ministro e non un ultrà curi un po’ di più il suo aspetto sia fisico che nel vestire abiti appropriati. Butti nel cesso tutti quei braccialetti di plastica che ha ai polsi (andando in giro per il mondo mi rappresenta, e non voglio che si pensi che sia uno straccione) Si faccia la barba che la sua fa schifo e lo ingrassa più di quello che sembri, faccia un po’ di ginnastica alla mattina, visto che a 40 anni ha già le mammelle. (hai capito perchè la ISOARDI ti ha scaricato) Infine i selfie falli lontano dall’ obbiettivo che così facendo ti fanno tanto un maiale.CURA la PERSONA!!! se no il personaggio CADE, lo vuoi capire o no. ultima cosa molla laVerdina, mi sa tanto dei polpetta avvelenata, visto il padre ed il nano malefico. PS: E’ iniziata la caccia al cinghiale, i PM ROSSI ti faranno un C… che non ti potrai sedere(?) TG di oggi 1- interrogato SAVOINI – 2 – Denuncia di RACHELE – DENUNCIA PATRONAGGIO – 4 LIBERO LUCANO – MINISTRO INTERNO – la PREFETTA di MILANO – chi ben comincia… A I U T OOOOO!!!!

    • “È iniziata la caccia al cinghiale…”
      Persino in questo blog, hanno sguinzagliato i troll.
      Prima c’era solo il povero “orlo”, poi ci hanno buttato “Elisabetta”, poi un altro tipo “vanperg” (o qualcosa di simile); tra gli ultimi c’è “Sal” ed il blog trabocca di lercio trolling comunista-stellato…

  17. Credo che questo governo sia un’ allucinazione un incubo! Avanti con eutanasia, cultura gender, buonismo all’ennesima potenza e giù tasse, tanto tu lavori e io magno … Europa? Scusate ma personalmente preferivo la vecchia lire: € 900 mensili= Lire 1.800.000 mensili questa doveva essere la mia pensione, ora si è tutto dimezzato e chiedete pure agli stranieri cosa ne pensano di cosa percepivano al mese prima dell’euro e di come si poteva lavorare e vivere in Italia. Una E vorrei capire se veramente arriva una gendarmeria europea al posto dei carabinieri e con poteri pieni alla faccia degli Stati e
    chi cercherà di contrastare? Più in alto vai più vento tira cari miei ! Più facile anche per la mafia la sopravvivenza in una globale confusione ….

  18. La truffa più eclatante perpetrata dai padri costituenti nei riguardi dei popoli italici è l’art.67 della Costituzione:
    “Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato.”
    Avete capito bene? Senza vincolo di mandato! Per cui una volta eletti possono fare ciò che vogliono, e questi impostori al governo hanno fatto i loro porci comodi fregandosene dei loro elettori. Questo demenziale articolo non solo giustifica gli inciuci, ma incentiva pure la bugia, l’imbroglio e il tradimento. È il peggior articolo di tutta la Carta. Ora che è stato rispettato e seguito nel modo più sconcio che si possa immaginare, sappiamo perché nessuno in Parlamento ha mai pensato di riscriverlo capovolgendo il significato.

  19. Caro Porro purtroppo ci sarà molto poco da divertirsi con questo governo, uno scarabocchio, che tutto farà tranne che aiutare veramente il popolo (bue). Riapriranno i rubinetti della mangiatoia per gli accattoni dell’accoglienza, troveranno il modo per giustificare misure economiche impopolari perché è questo quello che vuole l’asse franco-tedesco e gli americani. Del resto questo progetto di smantellare l’Italia va avanti da più di 60 anni e i vari Andreatta, Prodi, Ciampi, Amato, ecc ne dovrebbero sapere qualcosa. È vomitevole vedere in tv l’ipocrisia di certi pseudo giornalisti, venduti al mainstream, che dopo 14 mesi hanno ritrovato improvvisamente il sorriso e l’entusiasmo. Vederli in tv a condurre trasmissioni, o come ospiti, durante il governo gialloverde era un invito al suicidio per le facce cupe che avevano, i toni pessimisti, le analisi disastrose per la sventura che aveva colpito l’Italia. Invece da ieri magicamente tutti festanti e gioiosi e impettati come se l’Italia avesse vinto la terza guerra mondiale. Patetici e ipocriti molti di questi personaggi. Venduti al potere come sono avranno pure il coraggio di giustificare un’altra eventuale manovra lacrime e sangue utile ( ai potentati speculativi e non al popolo) perché “..è l’Europa che ce lo chiede!” Una frase dietro la quale si cela una realtà sconosciuta alla gente comune. Del resto il ministro dell’economia come ha detto monti deve saper scontentare la gente. Fintanto che la gente-contribuenti non si ribelleranno fattivamente
    a certi delinquenti in doppio petto non ci sarà speranza per questo povero paese di Pulcinella dove non più di due mesi fa, le forze politiche di questo scarabocchio se le sono cantate in malo modo.

  20. Caro Porro ho un bruttissimo presentimento, non vorrei che questo governo faccia agli Italiani quello che Tsipras ha fatto ai Greci in Grecia con le relative nefaste conseguenze e disordini di piazza mi spiace molto ma sto cominciando fortemente a considerare l’idea di abbandonare la nave prima che tutto questo avvengo
    un caro saluto

  21. Il ritorno dei perdenti…verissimo. Perdono tutte le elezioni ma governano sempre, se non direttamente lo fanno indirettamente attraverso giudici e/ o magistrati sessantottini compiacenti, oppure con “alleanze” piu’ o meno bastarde come questa, auspicando che ritornino all’ovile le pecorelle smarrite del dopo Renzi.

    • Perdenti? Scusi alle politiche 2018 M5S 32%, PD 18%, Lega 17%… mi sfugge chi sono i perdenti, ma direi la Lega fra i 3.

  22. Caro Nicola, nonostante che io sia sbilanciato verso il tuo modo di analizzare le politiche del mondo e in piccolo quelle dell’italia, ti critico, in questo specifico video, per la tua eccessiva valutazione negativa del neo governo. Hanno sottoscritto un programma, in cui ci sono molti punti che ritengo buoni. Vedremo se saranno coerenti nell’azione concreta. Sulla sinergia con l’europa è il massimo che si poteva sperare; oppure tu ritieni che proprio questo punto è un disvalore?
    Entrambi siamo tra i primi sostenitori dell’IBL, come istituzione culturale liberalista-libertaria italiana, per cui, spero, di sentirti con fervore libertario aideologico tra destra e sinistra.

  23. Grandioso! Anche la location! La politica (sic) spiegata come il piatto di maccheroni (come diceva il mio professore di filosofia). Una bellissima immagine virtuale del teatrino e degli attori (o comparse?). Grazie Nicola.

  24. Stranamente,ovviamente dal mio punto di vista,hai toccato un vero nervo che riguarda noi e i nostri figli o nipoti.
    Attraversa la Paglia potresti anche intavolare una seria disamina del “politically correct” senza farne uno spettacolo circense.
    È inutile spiegare che la scuola è l’istituto principe dove forgiare le coscienze dell’uomo del futuro e la Paglia ne ha colto l’essenza,partendo da un punto di vista ateo,della combutta tra studenti e maestri.
    Una combutta che vede i secondi,anche in contesti ben retribuiti,larvatamente inclinare le loro esperienze di vita a un mesto tracollo delle competenze.
    In Italia si è avuto un piccolo segnale di vita con la “buona scuola” nel governo Renzi,dove si voleva ridare dignità all’insegnamento responsabilizzando il dirigente d’istituto per eliminare quel senso di falsa democrazia innestata in una realtà in cui l’alunno è al centro di tutto e gli operatori agivano da “sergenti istruttori” della materia grigia.
    Ovviamente il tutto si innestava sul merito e sulla elargizione di premi in busta paga che,paradossalmente,nn erano pensati per coloro i quali l’insegnamento è una missione,ma propio per rendere gli stessi l’esempio da seguire.
    Si sa com’è andata col governo Gentiloni si scelse la “pacificazione” con la parte predominante composta da mediocri sempre in cerca di danaro come primario obiettivo professionale a prescindere dalle reali capacità,e si mise una sindacalista al vertice del ministero per dare gli agognati “quattro denari” in più nel salario.
    Il passato governo con un istruttore di ginnastica mai al centro di nessuna polemica da parte dei mediocri,ha soltanto posto un sigillo sul vaso di Pandora il quale,si spera,si riapra presto per cercare di porre un rimedio allo sfacelo.
    La società si conforma dietro ciò che la formazione impartisce e la Paglia si declina benissimo nel ruolo che dovrebbe essere dell’insegnante e nn pone mai lo sguardo a terra davanti agli incompetenti viziati i quali dal basso del loro nichilismo vorrebbero assurgere in paradiso.
    Ella nn nega,ma dice,prima di volere il paradiso sarebbe meglio che si capisca se esso sia ciò che si pensa…e il dilemma si risolve con la competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.