in

Italia in arancione, ma i giornali accusano ancora i cittadini

Rassegna stampa del 10 aprile 2021

Dimensioni testo

00:00 Buongiorno ai commensali.

01:10 Italia in zona arancione, ma si parla di riaperture il 20: speriamo!

03:25 Lo sfregio del Corriere, come al solito, per i comportamenti degli italiani. Colpa loro se oggi la Sardegna torna in rosso.

05:23 Colao vuole rilanciare l’app Immuni, seee vabbè!

06:07 Vaccini quasi finiti, ma Figliuolo dice che arriveremo a 500 mila dosi. Ieri in Germania ne hanno fatto 720 mila, così per dire.

08:00 La psicopolizia ha colpito anche Gratteri, che chiede scusa su Repubblica per la sua prefazione al libro no vax. Giuliano Ferrara e gli ex comunisti ora sono contenti e lui potrà continuare ad arrestare con la benedizione dei giornali.

11:00 Da leggere l’intervista a Mantovani sul Corriere.

11:25 Scopro sui giornali il nuovo asse Letta-Salvini

12:00 Quel Michel adesso ci dice che, a causa del caso sedia-Ursula, non ci dorme la notte.

13:50 Amazon non vuole il sindacato e i suoi dipendenti pure. Che ne dicono i Lerner della Gig?

16:30 Chiara Ferragni entra nel consiglio di amministrazione di Tod’s e il titolo guadagna il 14%. Come sempre geniale Della Valle, il precursore dei tanti Cucinelli, ma il fumo negli occhi quanto durerà?

18:00 Alitalia perde il marchio ma non gli slot per Mancini.

19:28 Bertolaso e Borrelli dopo otto anni assolti per il G8 del 2009.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
118 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Davide
Davide
12 Aprile 2021 21:32

Dico da un pò di tempo che la nostra è diventata una democrazia dittatoriale, tutte le costrizioni al quale ci stanno obbligando spacciandole per leggi contro pseudi atti di delinquenza o nel caso attuale di emergenza COVID-19 sono solo scuse per obbligarci e schiavizzarci ai loro interessi, ci bombardano con notizie mirate a spaventare la popolazione, si muore solo di COVID, miracolosamente le altre malattie sono state tutte debellate, fintanto che rimaniamo fermi senza far sentire la nostra voce continueranno a costringerci sempre di più nelle loro decisioni che porteranno allo sfacello economico per la maggior parte dei cittadini, le pmi spariranno e torneremo all’epoca feudale, dove pochi hanno il dominio, forse solo allora ci desteremo dal torpore in cui siamo caduti e riprenderemo a lottare per quei diritti che i padri fondatori della vera democrazia con tanto sacrifcio ci hanno regalato. Stanno testando su di noi la validità di questi vaccini, obbligandoci di fatto ad inoculare sieri estraniandosi da ogni possibile responsabilità per eventuali danni futuri ( non sono un no vax ma vorrei sapere le conseguenze di una eventuale scelta). Sento parlare di possibili riaperture grazie al piano vaccinale, a Maggio dello scorso anno senza vaccini s’he riaperto tutto grazie al piano naturale che ha fatto il suo corso. Nonostante tutte le difficoltà che stiamo attraversando fioccano aumenti… Leggi il resto »

Giovanni
Giovanni
11 Aprile 2021 18:36

Egr.Porro da sardo vorrei fare una precisazione.Siamo in rossa dopo la scorpacciata della bianca e buona parte della colpa l’hanno i sardi che si sono dati alla bella gioia ,ma come fargliene una colpa ,nel bel periodo di libertà.Ma ti voglio ricordare che a seguito della zona bianca nei primi giorni sono sbarcati in Sardegna 20000 ,chiamiamoli turisti,provenienti soprattutto da Germania .UK e penisola italiana in primis lombardi e laziali.Solinas ,in ritardo, ha emanato l’ordinanza sui controlli nei porti .Addirittura alcuni invasori trovati positivi se la spassavano in bar e ristoranti o sfuggivano ai controlli.
La maggior parte di questi onorevoli turisti si trovano ancora in Sardegna nelle seconde case o nei loro bei camper in riva al mare e se ne andranno ,se va bene ,a fine estate.Il colmo è che al sottoscritto è proibito andare alla propria barca che si trova a pochi km da casa mentre a questi signori è concesso lo spostamento nonchè lo sbarco anche se ci troveremo da domani in zona rossa.C’è chi arriva con i barconi e c’è chi arriva con i campers il risultato non cambia .

Adriano Montani
Adriano Montani
11 Aprile 2021 14:54

Ciao NICOLA

Gudo
Gudo
11 Aprile 2021 14:08

Erdogan è, quello che è. Capisco l’impulso immediato ma siamo a casa sua . Ma Michel e di origini Turche o Cafone ? Forse la seconda, anzi
…certamente.

Nicola
Nicola
11 Aprile 2021 12:35

Le restrizioni hanno colpito in particolar modo chi non ha nessuna possibilità di difendersi e cioè il semplice cittadino che non è rappresentato da nessuna categoria, come le attività economiche, che seppure colpite duramente e con gravissimi danni per l’economia, hanno chi le rappresenta. Quindi le restrizioni colpiscono la dove possono colpire di più, col presupposto più o meno fondato scientificamente, che i contagi avvengono in famiglia, creando cosi meno danni possibili all’economia. Questo sarà ancora più evidente nei prossimi giorni quando si cercherà (si spera) di riaprire alcune attività economiche particolarmente danneggiate mentre gli spostamenti avranno ancora le limitazioni introdotte, e in particolare reintrodotte, con gli ultimi decreti del governo Draghi senza tenere conto dei diritti dell’individuo. Questi diritti erano in qualche modo considerati dal governo Conte che in qualche maniera aveva in parte ridimensionato le limitazioni legate agli spostamenti. Draghi da l’impressione di essere, per certi aspetti, completamente staccato dalla realtà, sembra cioè vivere nel mondo dei mercati finanziari, dei rapporti con l’UE e dell’economia trlasciando il resto delle questioni. La difesa dei diritti dell’individuo non sarebbe necessaria perché tutelata dalla Costituzione e di questo Conte sembrava in qualche modo esserne consapevole. Forse a questo punto sarebbe necessaria una legge speciale per quei diritti fondamentali che nessuno tiene più in debito conto, come avviene per le leggi speciali… Leggi il resto »

Maria
Maria
11 Aprile 2021 10:20

Ma certo é sempre colpa delle persone e non dell’incompetenza di chi governa, ma per favore nu se po sentì più sta solita solfa!!

Rossana Poma
Rossana Poma
11 Aprile 2021 10:12

Sofà gate: il bullo sessista esclude la signora e tutti i commenti sono contro l’ imbarazzato collega maschio della signora. Solo Draghi ha osato esprimere disappunto verso il bullo, poi il silenzio e la derisione per la vittima. QUESTA EUROPA CON I SUOI LACCHE” MI DELUDE

Sonja Ferreri
Sonja Ferreri
11 Aprile 2021 1:42

Buonasera,
Se magari la ventiseienne che segue un corso all’ università non si fosse fatta vaccinare con Pifzer o la ditta che monta i condizionatori in ospedale,anche loro (non sia mai!) non si fossero fatti vaccinare con Pifzer , forse potrei aver fiducia in una seria e trasparente campagna vaccinale. Fino a quando conosceró i nomi di coloro che con un sorriso sfoggiano un vaccino che non spettava loro, sarà molto difficile essere fiera di essere italiana e meno ancora siciliana. Buon lavoro!