Zuppa di Porro: rassegna stampa del 26 marzo 2020

La burocrazia dei Tridico ci ucciderà

Condividi questo articolo


00:00 Arrivano altri 25 miliardi di euro per la crisi. Ma quanti di questi, ad oggi, sono arrivati nelle nostre tasche? Zero.

01:50 Quella “bestia” di Donald Trump ha messo a disposizione 2 mila miliardi.

04:10 Siamo destinati ad avere Conte, Casalino e Tridico… quello delle giravolte all’Inps.

07:05 Come hanno toccato le nostre libertà personali, agiranno sui nostri beni patrimoniali.

07:25 L’emergenza Coronavirus ci fa dire che l’Europa è morta.

09:00 I Coronabond, complimenti a chi ha scelto questo nome.

09:37 Il Daily News ci racconta come si stanno comportando gli inglesi.

10:55 L’emergenza libertà…

11:33 A Scampia utilizzano i droni per controllare le persone… a Scampia!

12:15 La soluzione di Mario Draghi

13:00 Il Sole 24 Ore ci dice che nella meccanica ben 1,4 milioni di lavoratori è a casa.

15:20 I due consulenti di Palazzo Chigi che lasciano senza parole.

16:40 Travaglio ogni giorno se la prende con qualcuno… giornalismo intinto nell’odio.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


13 Commenti

Scrivi un commento
  1. Vorrei sapere quando il principe Conte e la sua dama casalino (credo sia chiaro a tt che sono una copia di fatto…) finiranno con decreti inutili e penseranno seriamente alla sanità pubblica… esercito e carabinieri senza mascherine e costretti a scambiarle a fine turno…. che paese e’ questo ??

  2. Caro Nicola,

    dobbiamo chiedere la cassa integrazione in deroga per la nostra impiegata di studio, causa covid-19.

    Come si paga l’imposta di bollo di 16,00 euro (pena l’impossibilità di accedere al beneficio)?

    a) mediante F23 cioè andando in banca, allo sportello (non si può on line)

    b) mediante marca da bollo cioè andando in una rivendita valori bollati.

    E lo smart working, lo state in casa MUTO.

    LA BUROCRAZIA

  3. Scusa Nicola, ma potresti incazzarti contro questo signor TRIDICO ? Ma come l’INPS ha gli elenchi di tutti i commercianti e artigiani, e cococo perche’ bisogna fare la domanda lunare? Prendesse gli elenchi degli iscritti e desse sti cxxxi di 600 euro, Ma come ,quando uno non paga sanno trovarlo? Buffoni …………….li ti scovano con avvisi e cartelle .

  4. https://www.nytimes.com/2020/03/26/world/europe/coronavirus-eu.html?referringSource=articleShare

    ciao Nicola,

    approfitto di inviarti questo link ad un articolo sul NYT che mi è sembrato attuale nella discussione che porti avanti sul tema Coronavirus e le differenze nella gestione della crisi tra EU e altri paesi.

    un grazie per quello che scrivi, prima su il Giornale e poi per quello che dici sulla Zuppa. Francesco

    • Egregio Gagliardi, la complimento, in primis, che anche lei segue le opinioni dei problemi, visti con altri occhi. Ovviamente lei conosce l’Inglese bene, e puo leggere anche fra le righe, direi.

      Quali sono i nostri “governanti” (e.g. Ministro degli Esteri?) capaci di questo.

      La maggioranza dei nostri politici dovrebbe ritornare a fare tante esperienze di vita prima di considerarsi all’altezza di “rappresentare ” il popolo Italiano, che si meriterebbe di meglio.

  5. Dottor Porro, la ringrazio per far sentire la voce dei liberali. Volevo sottolineare l’inettitudine di coloro che continuano ad emettere moduli di autocertificazione (già un brutto segnale) e non hanno neppure pensato di attribuire un numero di versione. Dimostrazione che non hanno alcuna esperienza pratica di lavoro.

    • Possible che non siamo in grado di fare un’autocertificazione unica adattabile anche ai possibili decreti futuri ?!? possibile che migliaia di italiani debbano stampare, compilare e poi gettare fogli cartacei, sprecando alberi e producendo consumi inutili ? Solo perchè non siamo capaci di costruire un semplice, banalissimo foglio universale (per non parlare poi degli spazi sbagliati, informazioni incomplete, formattazione priva di logica…). Siamo ridicoli.

  6. C’e’ un presidente della Repubblica di facciata ma non nella realta’. Incompetente nell’approvare questo governo, come suprema carica e responsabile del miglior interesse degli italiani ha bocciato il professor Savona ma ha accettato un avvocato inetto come capo dell’esecutivo e un capo della diplomazia perche’ ha viaggiato nelle Circumvesuviana.

    In caso di emergenza il presidente Mattarella doveva mettere insieme e supervisionare una squadra di politici, strateghi, consulenti ed esperti, invece lui da bravo politico di palazzo sbandiera la costituzione e dice la responsabilita’ e’ dell’esecutivo.

    E’ triste che dopo 50 anni di politica non sia ancora capace di capire un’emergenza e cosa fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *