Zuppa di Porro: rassegna stampa del 30 agosto 2020

La nuova Carola Rackete

Condividi questo articolo


00:00 Il governo lavora con la Francia per i tamponi in entrata e in uscita.

01:30 Dopo Burioni e Lo Palco, arriva Crisanti

02:08 Nessuno dice che ieri c’è stato un solo morto per Covid.

03:25 Conte non parla più e Repubblica lo bacchetta.

04:37 Michele Serra affronta con onestà intellettuale la questione Briatore.

06:22 Sulla scuola le regioni vogliono il rinvio e il Fatto Quotidiano se la prende con i presidi.

08:29 Travaglio contro Prodi che vota No al referendum. Mentre De Magistris riesce a rovinare anche il fronte del No.

09:58 Riforma del fisco, l’aliquota alla tedesca te non può funzionare.

10:45 La follia degli incentivi alle auto.

12:30 Riparte la movida delle Ong scrive Belpietro sulla Verità. E adesso abbiamo pure la nuova Carola Rackete.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


9 Commenti

Scrivi un commento
  1. “02:08 Nessuno dice che ieri c’è stato un solo morto per Covid.”

    E.C.:
    02:08 Nessuno dice che ieri c’è stato un solo morto CON Covid.

  2. ma x forza che non cè un giornale che faccia questo tipo di notizia che ce stato 1 solo morto in un giorno solo perché così facendo non si potrebbe procurare l’allarme in modo serio a differenza dei 8-9-10 che farebbe più scalpore secondo loro e tutto questo fa schifo ed è irrispettoso x la vittima che non valeva di certo meno degli altri morti insieme con un numero più elevato e che così si che la gente si sarebbe spaventata di più è arrivato il momento di fare pulizia non solo tra i politici ma anche x chi conduce o scrive testate giornalistiche

  3. State a casa. Risparmiamo.
    Di Maio e Lamorgese vanno in Tunisia il 17 agosto, versano 11 milioni di euro perché la Tunisia fermi i clandestini, l’Italia dal giorno dopo è ancor più meta di sbarchi di clandestini dalla Tunisia.
    Oggi l’improbabile ministro degli esteri Di Maio è in Libia e oggi stesso i libici sequestrano due pescherecci italiani in acque internazionali, a 40 miglia dalle coste libiche e 18 marinai italiani sono stati portati dai militari libici a Bengasi in caserma.
    Almeno risparmiateci i soldi dei vostri viaggi non più inutili, direttamente dannosi.

  4. Il mio commento si riferisce alla puntata di ieri 31 agosto 2020 di Quarta Repubblica su Rete 4. Per la prima volta ho dovuto cambiare canale, e precisamente quando è apparso sullo schermo Gene Gnocchi. Saranno ordini dall´alto, sarà per far vedere che si lascia spazio a gente con idee politiche totalmente dall´altra parte, comunque sia se ci sarà quel tipo lì ospite fisso di Nicola Porro prevedo notevoli perdite di spettatori, se non altro per coerenza. Ma dove è finita la dignità? Vergogna!!

    • Che strano! Ho pensato esattamente l’opposto! Gene Gnocchi l’ho trovato divertente come doveva essere e non particolarmente schierato.
      Molto fastidiose erano certe persone fisse nei loro discorsi fasulli della scorsa stagione.

  5. Immancabile collante della tua orrida trasmissione sono i migranti, ovviamente tutti criminali, untori covid ,terroristi…..i musulmani tutti bestie sanguinarie……e ovviamente interviste al Lazzarone Salvini…Porro la tua trasmissione è un water

  6. Spero tu possa invitare il professor Meluzzi, è un pò che non si vede in tv e non vorrei lo stiano pian piano censurando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *