in

La “perla” dell’Ue: c’è il patentino ma non i vaccini

Rassegna stampa del 26 febbraio 2021

Dimensioni testo

00:00 Pochi vaccini, l’attacco di Draghi. Ma cosa vuol dire? Ieri non mi sembra che sia emerso un granché dal consiglio europeo.

03:30 Unica cosa interessante è il via libera al passaporto vaccinale, ma ci vorranno tre mesi, e ovviamente nessun giornale ci dice cosa sia.

05:27 Il caso Arcuri ormai è una barzelletta. Giacomo Amadori ogni giorno ne scova una sulla Verità: oggi dell’incontro a ridosso di maggio tra Arcuri e Benotti, complice Bonaretti, esattamente come aveva raccontato a Quarta Repubblica, arriva il verbale che conferma tutto. Che si sono detti? Perché da quel giorno non si sentono più?

08:18 Otto regioni a rischio per i dati di oggi e intanto in Campania hanno sospeso la campagna vaccinale per gli ultraottantenni.

09:10 Parola ai commensali.

10:17 Il governo fa male a Pd e M5s che sono nel caos.

13:30 Marco Travaglio attacca i sottosegretari e, tra questi, anche Giuseppe Moles di Forza Italia all’editoria: io conosco bene Moles (abbiamo collaborato anni fa con Antonio Martino) ed è uno che vale. Travaglio si occupasse di codice di procedura penale…

15:45 Sallusti snocciola qualche buon argomento sulla polemica D’Urso-Zingaretti.

16:20 Cartelle esattoriali, Italia Oggi dice che si va verso l’ennesimo rinvio.
Grande intervista di Giulio Meotti sul Foglio a Gilles Kepel sulla quarta ondata islamista.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
156 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo
Paolo
1 Marzo 2021 19:06

Illimitata stima, Porro, e te lo scrivo di cuore. Hai un brutto vitto vizio, il mio, l’onestà intelletuale, e il fatto di non dimenticare e di spulciare. Apprezzo la coerenza. La martellante corenza. Abbiamo un difetto: saremmo pessimi politici, perché in politica si deve scendere a compromessi: questa è la nostra falla. Comunque grazie.

A.L.
A.L.
1 Marzo 2021 1:50

Si dovrebbe proporre (non imporre) la vaccinazione agli anziani e alle persone fragili di salute. Perché loro corrono più rischi con il covid che non con il vaccino. Gli altri, non si dovrebbe vaccinarli, e certo non bisognerebbe imporre la vaccinazione. Questi sono vaccini nuovi, i cui effetti collaterali a lungo termine non sono conosciuti. Possibile che si abbia più paura di un virus che alla maggior parte di noi non fa quasi niente, piuttosto che di un medicinale dei cui effetti a lungo termine nessuno sa niente e nessuno garantisce niente? E si ha tanta paura del covid, eppure non si fa nulla per RECLAMARE che ogni malato con pochi sintomi venga seguito a casa dal medico DA SUBITO con le medicine del prontuario, che allo stadio iniziale impediscono che il malato si aggravi. Tremiamo, comprensibilmente, immaginando l’orrore della malattia aggravata, della morte, nella solitudine delle terapie intensive: ma non chiediamo a gran voce le cure tempestive?? Non chiediamo la cosa più ovvia e doverosa del mondo? Dopo le inchieste di Mario Giordano e il cambio ai vertici dell’Aifa, quest’ultima si era finalmente mossa, ma il ministero ha risposto di nuovo picche (o ha rimandato, il che è lo stesso) sull’applicazione di nuovi protocolli per cure domiciliari tempestive che siano più normali, civili, professionali, mediche!, della “vigile attesa e… Leggi il resto »

stefano
stefano
28 Febbraio 2021 10:48

Le industrie farmaceutiche tutto sono fuor che un ente di beneficienza.Fanno il loro business,come le banche, il livello della loro morale e dell’etica è questo .Non credo dire nulla di nuovo.Anzi peggio delle banche.

L’europa unita in capo alle due signore e altri ha speculato sul prezzo dei vaccini ,quindi ha messo davanti alla salute e alle conseguenze economiche il prezzo ,i soldi.
I soldi dei contribuenti europei usati male e ,sottoscrivendo contratti secretati con clausole tutte solo a favore delle industrie farmaceutiche.
Questo è senza se e senza ma.
E questo è solo un esempio di cosa vuole dire vivere dentro l’unione europea, che di fatto è solo una banca volta a mantenere viva una moneta sostanzialmente virtuale ,adoperandosi tutti i giorni per inventarsi nuove imposte a carico dei contribuenti europei dentro la ue e,la limitazione della loro libertà e del loro pensiero.
Sarà un inferno per le prossime generazione bene che ne escano e che come minimo si adoperino se proprio vogliono rimanerci dentro di cercare il paese tra i paesi aderenti dove si può eventualmente vivere una vita degna…l’Italia non è certamente tra quelli.

stefano
stefano
27 Febbraio 2021 17:45

Sara un flop… Tanti coloro i quali il vaccino non lo faranno e comunque viaggeranno.

Cristina
Cristina
27 Febbraio 2021 11:55

Non è complottismo ma Massimo Andreoli direttore malattie infettive tor vergata.
” Vaccino può facilitare emergere di nuovi ceppi.

Prisco
Prisco
27 Febbraio 2021 8:10

Aumentano i positivi perchè aumentano i vaccinati

1= 1

Prisco
Prisco
27 Febbraio 2021 8:07

Hanno messo piemonte , lombardia e altre regioni in arancione mentre la liguria ancora gialla .
Ah il DIO SANREMO riesce a sconfiggere anche la pandemia ( se vogliamo chiamarla pandemia )nei giorni del FESTIVAL .
Che vergona

ORIANASANTASUBITO
ORIANASANTASUBITO
26 Febbraio 2021 20:47

Gentile dr. Porro, intanto complimenti per la sua intervista a tale benotti : lo ha fatto parlare di cose moooltooo interessanti, ma senza aggressioni, in modo intelligente ed elegante, quasi tra amici. Bravo, sappiamo ora molto di piu’. Anche se non è ancora chiaro se benotti, con la sua aria finto-bonacciona, abbia inteso davvero “scagionare” sor arcuri (come candidamente pretendeva di farci credere) per tentare di sgonfiare tutta la porcata… oppure abbia voluto passare un cripto-messaggio vendicativo (lasciato solo ?) del genere … e tutti i farisei . Ma la cosa che ho trovato assolutamente incomprensibile : il signore ci ha detto e ripetuto ad sfinimentum che i famigerati 72 milioni sono stati PAGATI DALLE DITTE CINESI !! -primo : secondo lui noi imbecilli non capiamo che quelle tangenti sono state scaricate sul prezzo , guarda caso molto alto, di vendita ? – ma soprattutto : ci ha ripetuto a iosa che “in quel momento era difficilissimo approviggionarsi perchè il materiale era stra- richiesto da tutto il pianeta “. Ora io ho sempre saputo che le aziende “facilitavano” attraverso mazzette la vendita di prodotti poco richiesti, o addirittura scorte di magazzino. Perchè allora – di fronte ad una richesta di mercato cosi’ alta e difficile da esaudire – i cinesi avrebbero dovuto pagare tangenti pur di vendere a sor arcuri… Leggi il resto »