Le balle di Giuseppi sulla Popolare di Bari

Condividi questo articolo


00:00 Salvano la Popolare di Bari e ci raccontano la seguente dei 900 milioni per il sud. Spero che nessuno di voi ci creda. Nel frattempo, non capisco come Salvini possa accettare alla guida della commissione banche quello che twittava sui Savi di Sion. Gravi le responsabilità e gli omessi controlli di Banca d’Italia (per una volta sono d’accordo con Paragone).

05:55 Fallisce il Cop 25. Rampini ci spiega su Repubblica come non sia tutta colpa di Trump.

07:12 La foto di Greta con gli scatoloni seduta per terra in un treno tedesco con lo sguardo perso. E intanto La Verità che ci dice che è stata promossa in prima classe.

09:00 La barzelletta dei facilitatori del Movimento 5 Stelle, mentre la Meloni contro gli inciucioni.

09:40 Le Sardine vogliono arrivare il 25%, ma non si capisce per farne cosa. Ricolfi nota una caratteristica del movimento: la finta garbatezza. Sartori è una sorta di Augias più giovane.

14:48 Tarantino parla di Sergio Leone su Repubblica. Ma è poca roba…

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche


Condividi questo articolo


6 Commenti

Scrivi un commento
  1. Va bene essere un fanatico di destra come Porro , e’lecito in democrazia ( non lo era nel ventennio che a Porrro non dispiace) ,ma dire sulle “sardine” solo che assomigliano ad Augias giovane sembra ironia un po’ cretina

  2. Sua eminenza Conte, Contini probabilmente aprirà una nuova azienda, infatti con tutte le balle che racconta può riempire tutto il sud con le balle eoliche. Tutto è bloccato e in avaria, ma il movimento dei gretini e delle sardine va alla grande.

  3. Dottore Porro…ore 20:46 rete4,stasera…sulla PopolarediBari,in virtù dei vs interventi,se ha ragione Feltri non può aver ragione Lei.E se ha ragione Lei non può aver ragione Feltri…L’unica ‘conclusione’ comune è ‘chi non ha vigilato dovrebbe essere costretto a non occupare il posto finora occupato’ nè in BdI nè ricevere alcuna ‘ricompensa’ andando ad occupare ancora posti importanti dell’amministrazione,come accaduto invece,onde non ‘RIprocurare altri ‘inevitabili simili danni ‘.BPdB è ‘collassata’ come giustamente ha specificato perchè ‘quei signori’ l’hanno costretta ad incorporare quella ciofeca di BTercas anche se con 400milioni di ‘bonus’.Dunque,a mio parere bisognerebbe ‘ripartire’ dalla ‘salvezza’ di popdi Bari tramite MedioCreditoCentrale potenziale prossima banca dnvestimento italiana(perchè germania e francia sì ed Italia no?)che incorpori sta banca e magari mps e carige e seguendo ,FINALMENTE , il ‘percorso Bagnai'(che neanche la lega si è permessa di portare PRIMA all’attenzione del gov di cui faceva parte),se ne fotta del mes e della richiesta di euro allo stesso,richieda miliardi di eu ‘direttamente’ alla ‘stamperia’ ‘QUOTIDIANA’ europea = BCE,salvi sta banca(certamente ‘mettendo in pza’ i nomi di coloro che hanno preso e MAI saldato,in virtù proprio delle leggi esistenti),e gli spiccioli li tenga in serbo x comprare i cdt ‘invendibili'(mai successo comunque)che lo STATO emetterà alla scadenza dei già messi ‘in commercio’.Se poi,si riuscirà a CONVINCERE(con le ‘armi della politica’,certo) i prenditori italiani che è meglio guadagnarci qualche punto d’interesse che lo stato riconosce ai sottoscrittori piuttosto che ‘pagare’ per farseli tenere al fresco in eu e nel mondo…chissà che quegli 800 miliardi da loro investiti non risolvano il problema ns principale=non farci RICATTARE dal mercato(spread) non ‘avanzando’ alcun ‘estero’ na beata m .NB:Certo con sta politica e quella precedente=speranze 0(zero).

  4. A proposito di Corrado Augias sono rimasta indignata quando fu intervistato tempo fa e lui affermava che tutti quelli di destra non sono altro che l’evacuazione intestinale, mentre io sono dell’avviso che quelli di sinistra sono i flussi corporali che vengono alla.fine, dopo evacuazione.Non so come si permette Augias a parlare cosi delle persone senza alcun rispetto del pensiero altrui. Vuol far vedere che è un intellettuale ma per me resta un maleducato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *