in

Quelli che giustificano

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 22 marzo 2019.

00:00 La strage mancata del senegalese dovrebbe mettere tutti d’accordo e invece le polemiche non mancano mai: a sinistra danno la colpa a Salvini. Roba da matti!

02:15 Incredibile Tarquinio, direttore di Avvenire, che fa la morale ricopre d’insulti Senaldi di Libero. Ma è lo stesso Tarquinio che a Matrix minacciò di parlare con i miei capi per farmi chiudere programma?

04:05 Dopo le scale (im)mobili della metro Barberini, cos’altro deve succedere nella giunta Raggi per poter dire che fa schifo? Per Travaglio la corruzione di De Vito è individuale.

07:37 Niente servizi segreti russi: l’ex modella Fadil non è morta per avvelenamento. Ditelo a Travaglio e Repubblica.

09:17 Sugli appalti sembrerebbe che il governo non abbai combinato granché.

09:50 Arriva a Roma. Tutti entusiasti, ma sulle torture tutti zitti.

10:57 Il forum delle famiglie rifiutato da tutti, come se la famiglia tradizionale fosse appestata.

Condividi questo articolo
  • 1.8K
    Shares

72 Commenti

Scrivi un commento
  1. per EMILIO
    SONO RAZZISTA??
    Oggi h visto una donna itliana con una bambina al suo fianco. La bambina è mulatta e anche molto caruccia e dolce mentre la madre italiana è molto brutta e insignificante sessualmente. Io ho pensato : ” Sto nero africano ha migliorato la nostra razza”
    Sono razzita??
    Solo che se vedo una bianca bella che mi piacerebbe ure a me con un nero brutto allora sono molto contrariato anche se la stessa cosa mi capiterebbe se lui fosse un bianco
    Sono razzista??
    Non ho nulla contro le nere ma preferirei che inveci di importare umaccioni neri arrivassero solo nerette. Sono razzista????

  2. Per EMILIO
    Lei ha perfettamente ragione, le differenze tra le popolazioni della terra sono minime e certe discriminazioni non me le spiego.
    Per esempio, abbiamo in comune il 97% dei geni don gli SCIMPANZE’ e è immolare trattarli come animali. Con i cani abbiamo il 95% di geni in comune. Essi hanno un cuore, sangue, occhi, polmoni e sentimenti come noi, non parlano ma allora dovremo segregare anche i muti. Certe discriminazioni sono inaccettabili senza poi parlare dei lieviti con cui abbiamo cin comune il 4o% di geni…il nostro è CANNIBLISMO.

  3. Come premessa vorrei che i miei interventi conetestando le idee del Sign. Emilio siano interpretate come offensive o altro. detto questo,come ho già scritto Emilio si bas su il racconto dei suoi avi,non di un suo vissuto.Io lo ho vissuto e purtroppo devo ammettere che i nostri emigranti hanno commesso gli stessi errori di quelli des les banlieues francesi = si sono “ghettizzati ” e sono stati sfruttati dai loro stessi connazionali arrivati prima di loro ,tanto che dopo 20 anni la maggioranza doveva chiedere ai figli,i quali avevano frequentato le scuole pubbliche, d’accompagnarli dal medico o in altri uffici (constatato personalmente ). Non per vantarmi io mi sono sempre tenuto lontano dai ghetti e dopo un anno mi sapevo sbrogliare nella lingua nazionale,certo fu un’esperienza dura, senza sacrificio non arrivi a nulla.Parlo e scrivo due lingue correttamente,in altre due meno una il tedesco per mancanza di pratica nella mia giovinezza era la mia seconda lingua con la quale mi sono aggiudicato un primo lavoro in un paese del Nord America.In Svizzera dove ho vissuto per 6 anni ho potuto constatare come la cultura e l’educazione civica possa influenzare la percezione degli immigrati,il nostro comportamento negli anni 1960-70 non era assolutamente consono con la loro cultura,troppo chiassosi,gruppi davanti ai Migros per disturbare le donne (che loro consideravano tutte di facili costumi, il che non era vero,ce n’erano ma pure di italiane immigrate di facili costumi).Nel Nord America é differente sei qualificato come mafioso,personalmente me ne infischio ho amici nella polizia e in tanti organismi di volontariato e sia mia moglie cheil sottoscritto siamo molto apprezzati,mia moglie é stata nominata la volontaria del 2018 in una città di 27000 abitanti. Egregio Emilio quando emigri ti DEVI METTERE IN TESTA che sari tu ad adattrti e non a quella popolazione che ti DONATO il permesso d’entrare nella loro nazione.Ultimament ho letto un paio di libri su come hanno colonizzato i territori del Nord-Nord America ( i due Nord non é un errore) beh! chapeau a quella gente con i coglioni quadrati per vivere e sussistere in quelle condizioni e io come immigrato mi sento debitore .

    • Corezzione non siano interpretate come offensive o altro.Scusate gli errori “de frappe” e il posizionamento delle virgole etc.. sono partito dall’Italia di cui ho sempre nostalgia nonostante tutto,le radici scendono nel profondo del cuore.Buona fortuna alla mia Italia.

  4. Come si fa a non odiarli?? Solo i Santi amano i loro nemici e gli prgono l’altra guancia. Questi ci vogliono male e ancora devo capire perché. L’odio è un nobile sentimento se è ben speso. Si deve odiare il male. Non si può e non si deve amare il male. Quindi l’odio è un nobile sentimento. Chi lo demonizza alla fine ammette solo il suo ODIO che vede migliore rispetto agli altri hce, quelli si, sono odiatori. Chi ci vuole far invadere e consegnare le nostre citta a stranieri ostili ci vuole male. Se non ci odiano ci IGNORANO che è peggio di odiarci. Perché ci odiano e non ci considerano. Posso amarli?? No io li odio.

  5. Per EMILIO.
    Caro amico, anche io sono pe la società multietnica e mi mi servo dal fruttivendolo del Bangladesh di cui sono diventato amico, vado al bar dei cinesi e mi ci trovo benissimo. Non frequento ma mi fido dei venditori neri africani che si comportano bene. Questo non toglie che io sia preoccupato per l’esplosione demografica in africa nera. Io sono seccato di vedere i giovanottoni neri che tntano di estorcermi denaro ad ogni metro di via con arroganza e insistenza. Sono pù ricchi di noi e si danno da fare con donne italiane (forse anche con le mie a mia insaputa). Molto ci sarebbe da raccontare. Poi conoscevo, anzi vedevo, Pamela al “lavoro” e forse ho anche incontrato l’altra uccisa alla Scalo San Lorenzo essendo il Pigneto e San Lorenzo confinanti. lei crede che si vivrebbe veramente in pace se venissero tutti qui?? Sa la storia di Haiti?? Tra noi e i neri ( e solo con loro) c’è la concorrenza sessuale e le donne bianche. Poi lei dice che non si possono fermare e non li fermeremo. Forse è vero ma se non li fermeremo allora siamo finiti e scompariremo come sono scomparsi gli antichi romani.
    Fprse sarà anche un bene ma se questo comporta la mia fine fisica per uccisione mi permetterai di essere un po’ contrario.

  6. La rovina dell’Italia sono i catto-comunisti, ormai fortunatamente in minoranza ma da sempre nemici della Nazione Italiana.

  7. Emilio non dica cavolate; le nascite sono calate per ragioni che niente hanno a che fare con la necessità di accogliere tutta la feccia che gli africani e altre etnie dell’oriente, ci mandano. Una di queste ragioni che la durata media è aumentata dai 27 anni di fine ‘800 agli attuali 74 con risorse che non sono conseguentemente aumentate come dimostra uno studio pubblicato da “Nature”, prestigiosa rivista scientifica, circa 20 anni fa

  8. La follia domina sovrana sulla politica cattocomunista, da Bergoglio al Pd a Bersani alla Boldrini. Ho sottomano un documento controcorrente e politicamente scorretto, un documento di vescovi africani che risale al 2015.
    Meditate gente !
    “lunedì, 24 agosto 2015
    REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO
    Kinshasa (Agenzia Fides)-“Non fatevi ingannare dall’illusione di lasciare i vostri Paesi alla ricerca di impieghi inesistenti in Europa e in America”. È l’appello lanciato da Mons. Nicolas Djomo,Vescovo di Tshumbe e Presidente della Conferenza Episcopale della Repubblica Democratica del Congo, ai giovani africani perché non cerchino soluzioni ai loro problemi al di fuori del proprio Paese ma invece lottino per costruire una società migliore.
    Mons. Djomo ha lanciato il suo appello nel discorso di apertura della riunione della Gioventù Cattolica Panafricana che si tiene a Kinshasa dal 21 al 25 agosto.
    “Guardatevi dagli inganni delle nuove forme di distruzione della cultura di vita, dei valori morali e spirituali” ha detto Mons. Djomo. “Utilizzate i vostri talenti e le altre risorse a vostra disposizione per rinnovare e trasformare il nostro continente e per la promozione della giustizia, della pace e della riconciliazione durature in Africa”.
    “Voi siete il tesoro dell’Africa. La Chiesa conta su di voi, il vostro continente ha bisogno di voi” ha rimarcato il Vescovo.
    Kinshasa (Agenzia Fides)-“Non fatevi ingannare dall’illusione di lasciare i vostri Paesi alla ricerca di impieghi inesistenti in Europa e in America”. È l’appello lanciato da Mons. Nicolas Djomo,Vescovo di Tshumbe e Presidente della Conferenza Episcopale della Repubblica Democratica del Congo, ai giovani africani perché non cerchino soluzioni ai loro problemi al di fuori del proprio Paese ma invece lottino per costruire una società migliore.
    Mons. Djomo ha lanciato il suo appello nel discorso di apertura della riunione della Gioventù Cattolica Panafricana che si tiene a Kinshasa dal 21 al 25 agosto.
    “Guardatevi dagli inganni delle nuove forme di distruzione della cultura di vita, dei valori morali e spirituali” ha detto Mons. Djomo. “Utilizzate i vostri talenti e le altre risorse a vostra disposizione per rinnovare e trasformare il nostro continente e per la promozione della giustizia, della pace e della riconciliazione durature in Africa”.
    “Voi siete il tesoro dell’Africa. La Chiesa conta su di voi, il vostro continente ha bisogno di voi” ha rimarcato il Vescovo. ”

    Una meditazione, per Bergoglio, il Pd, Boldrini e accoglientisti vari. Solo Macron non ha da meditare, troppo intento è al ” brigantaggio ” nell’ Africa Centrale ( il termine brigantaggio è del Panafricanista M. Konaré, mai intervistato da Fazio ).

    • Eccerto. Se Fazio intervista Macron, non intervisterà di certo chi lo critica aspramente. Non sarebbe da Faziolunguacciuto un atto del genere.

  9. Chi è SAVIANO??
    Accusa gli altri di odiare e non vede il suo odio per chi difende i confini dell’Italia. C’e da chiedersi se si considera italiano tanto è ilsuo livore pro immigrazione che significherebbe il nostro asservimento ai nuovi venuti e la perdita di identità. Come mai si augura una cosa simile?? Cosa lo lega a personaggi come De Benedetti, Gad Lerner, Giannini? Come si spiega il suo odio cieco e distruttivo verso quella che dovrebbe essere la sua Patria^??

    • Quando leggo commenti come questo provo profondo dispiacere, mi spiace per la sua paura e per quella del 90% dei frequentatori di questo sito. Senza i migranti, l’Italia tra 50 anni sarebbe destinata a rimanere senza abitanti, lei conosce le statistiche sulle nascite? Sa quanti figli ha in media una coppia di italiani? Spero di vivere abbastanza per vedere una società multiculturale, dove la gente vivrà in pace e senza paura. Grazie

      • Ci si augura, per lo meno, di non dover prendere accordi con gli scafisti e, nell’entro terra, con tribù e governativi trafficanti di carne umana al costo di 3mila dollari al “pezzo”. Che dice?
        Sarebbe semmai auspicabile che, tramite le ambasciate, qualora nostre industrie, le nostre P.M.I non dovessero reperire manodopera locale-indigena, ne facciano richiesta “urbi et orbi”. Un modo più regolare per assumere stranieri che si presentano in casa nostra con documenti validi ed eventuali referenze. Non dovessero risultare idonei, il ritorno nella loro terra è necessario e garantito.

        • Arriveranno lo stesso, sono persone non manodopera! Non potete farci niente! Io sono italiano e i miei avi sono emigrati per generazioni, io appartengo alla prima generazione rimasta in Italia e non tratterò le persone come sono stati trattati mio padre, mio nonno etc… Mi spiace ma se continuate a pensare che viviamo in una bolla vi sbagliate, le migrazioni non possono essere fermate dalle leggi!

          • E quindi, siccome sono persone, dovremo trovare loro un lavoro comunque anche a discapito di chi, nato in Italia ancora non lo ha, tenerceli anche se sono delinquenti etc. Ragionamento da Nobel 2019 per la bontà il suo. Fin quando sarà possibile “scremare” ben venga chi lo fa nei limiti del possibile. IO SONO CON IL PAPA EMERITO: IL DIRITTO A NON EMIGRARE VIENE PRIMA DEL DIRITTO AD EMIGRARE. Stia sempre in salute.

      • > . Senza i migranti, l’Italia tra 50 anni sarebbe destinata a rimanere senza abitanti, lei conosce le statistiche sulle nascite?

        Lo sa, vero, che questo è dare solo un calcio ad una lattina perché si sposti più un là? Supponendo un’integrazione perfetta (e non “multiculturale” che è solo ghettizzazione; la cittadinanza di uno stato non è un premio!), l’aumento del tenore di vita è legato ad una riduzione della natalità. Tra 50 anni saremmo esattamente nello stesso posto di prima.

        Il problema è politico e sociale. Semplicemente aggiungere gente più giovane non lo risolverà.

        • Ha ragione sul multiculturale che dovrebbe essere interculturale, voglio solo dire che a forza di odio e paura non si risolve il problema che è politico-sociale come dice lei. Non mi pare che l’attuale classe politica sia in grado di rispondere al problema adeguatamente. In ogni caso non possiamo fermare il flusso migratorio, quindi pensare di rimandare indietro le persone o di non farle arrivare non serve a niente. Buona giornata

          • Dipende di che flusso si parla. E’ possibile entrare in Italia legalmente: ci sono quote (“decreti flussi”) e procedure (cavillose ed inutilmente complicate) per farlo. E molti lo fanno regolarmente. Lo stesso vale per qualunque altro Stato, la cui funzione primaria è la difesa dei confini e dei propri cittadini. L’ignava UE ha permesso tutto questo in chiave elettorale (e allo stesso modo l’incompetente ed inconcludente Salvini lo sta sfruttando per le elezioni europee).

            L’accoglienza indiscriminata è doppiamente criminale, in primis perché lo stato economico dell’Europa intera non è in grado di sopportare milioni di nuovi arrivati, quindi li si condanna a una vita di misera, e in seconda battuta perché si portano qui persone che nel migliore dei casi sono abbandonate a loro stesse e nel peggiore finiscono male o nelle vie della criminalità organizzata.

            Dire “è inevitabile” mi sembra una forzatura. Qui servono dati, statistiche, tabelle. E soprattutto ammettere che questo atteggiamento (indiscriminato) ha delle ricadute sociali che, anche se non condivisibili, devono essere riconosciute come esistenti, a differenza di quel che fa specialmente la sinistra di stampo liberal (che o le bolla come razzismo, o fa finta che non esistano proprio).

        • Concordo. Che venga chi ha le carte in regola e una professionalità che ci serve, quando ci serve e per quanto ci serve. Se uno ci tiene proprio ad avere il maggiordomo o la Mamy di colore come in Via col vento, chi sono io per impedirlo? Quanto a me spero di non vivere tanto da avere nipoti meticci, e nemmeno meticciati con i talebani dell’accoglienza di casa nostra.
          Sull’intercultura non sprecherei il fiato..lasciamola ai parroci rossi doppiamente trafitori, del loro paese e della loro missione. Le culture non esistono, esiste la civiltà e la barbarie.

          • N. B. Concordo con Beltrame.
            Un’ultima osservazione sul senegalese aspirante infanticida. Deve essere stato imbeccato bene perché dice che gli africani non devono venire in Italia, contrariamente a quello che sarebbe coerente con le sue affermazioni abituali, di tipo rivendicativo nei nostri confronti.

          • Le auguro di vivere molto a lungo, la genetica ha già dimostrato che le differenze tra le varie popolazioni sulla terra sono minime, così che possa baciare i suoi nipoti e pronipoti di qualsiasi colore nascano. Chi non si adatta non sopravvive, siamo circa lo 0,5% della popolazione mondiale, senza italiani il pianeta continuerà a girare lo stesso!

          • Caro Emilio, saremo anche lo 0,5 ma tradotto fa 60000000 censiti, + extra. L’Italia ha una superficie limitata ed una discreta densità di popolazione. Prescindendo da discorsi di merito sull’immigrazione la fisica dei solidi ci dice che più di tanti in Italia non ce ne possono stare, non dico tutti i 2 miliardi di africani ma solo una piccola parte di loro, anche ipotizzando di distribuirci tutti nelle aree boschive, alpine o non coltivate e magari pure sulle spiagge sarebbe come stare in metropolitana o in un autobus nelle ore di punta. Non bastasse questo la maledetta economia, di qualunque orientamento, colletivista o turbocapitalista che sia, ci dice che moriremmo tutti di fame, italiani e immigrati, a meno di non rompere il tabù del cannibalismo. Pensi a S. Martino: se dopo aver diviso il mantello col povero ne avesse incontrato un secondo e poi un terzo e così via e avesse continuato nella divisione di un mantello sempre più ristretto, sarebbe morto di freddo lui assieme a tutti i poveri che aveva “aiutato”. E’ questo il suo desiderio ? Ne dubito. Certamente la muove un sentimento altruistico ma sa come si dice: la strada dell’inferno è spesso lastricata di buone intenzioni. Ed è proprio per questo che in Vaticano di migranti non ce n’è neppure l’ombra, ci mancherebbe altro ! Bergoglio mica può finire all’inferno !

      • ed io, quando leggo il commento del sig. emilio-ALICE DELLE MERAVIGLIE, provo tanta tenerezza, ma sono anche preoccupata per la sua miopia.
        Vada a farsi un giretto in francia, germania o nei paesi del nord europa per aver una vaga idea, perchè ANCHE LI’ SONO SOLO ALL’ INIZIO, della sua agognata società multiculturale !!
        Il sig. Emilio ignora, o non considera, che l’Occidente per arrivare a quel minimo di civilizzazione o senso civico di oggi, è passato attraverso un processo che è durato secoli. Certo ho pena per loro – e rabbia per le nostre città – nel vedere questa gente dormire nei rifugi in mezzo a quintali di immondizia…. ma voi avete mai visto un immigrato con il sacchetto della spazzatura per portarlo ai cassonetti ? E da qui, secondo lei, passiamo DIRETTAMENTE alla differenziata ? Mi spiace, davvero, svegliarla dal suo bel sogno, ma questo è un film tutto suo
        La gente “vivrà in pace e senza paura”…… lei lo sa quante guerre intestine, moltissime a noi sconosciute, vengono scatenate nei loro paesi da sunniti contro sciiti ? un odio atavico..si informi…. e questi continueranno a tagliarsi la gola anche a casa nostra !
        Sig. Emilio, davvero con tanta simpatia….CAMBI PELLICOLA

  10. NON capisco perché non abbiate pubblicato il mio commento di circa 5 ore fa.
    Comunque …non mi straccerò le vesti…!!!
    Buona serata al “CENSORE” (si fa per dire…)

  11. Chi è GAD LERNER??
    Ho partecipato al suo Blog e non ha mai risposto alle mie considerazioni e critiche, tranne una volta in cui mi dissi interessato a comparare un suo libro che era uscito da poco. In quella occasione mi rispose e mi diede tutti i riferimenti per poterlo acquistare. L’unica cosa interessante che vi ho letto è che Gad Lerner ha una moglie italiana che lui guarda compiaciuto mentre alleva figli ebrei. Di che religione era sua moglie non lo dice ma se professasse la religione cristiana il suo compiacimento acquisterebbe un rilievo inquietante.

    • Certo che quella moglie italiana,deve averne avuto del coraggio per vivere accanto ad un
      elemento simile….e per giunta farci pure dei figli
      A me da l’impressione d’essere viscido e falso.

  12. Sono anni che i politici di sinistra, spalleggiati dai giornalisti di estrema sinistra e supportati dalla schiera dei buonisti del pensiero unico, rompono i maroni al prossimo, per non perdere voti ( con scarsi risultati ), affermando con insistenza e becera propaganda, che gli altri sono razzisti e xenofobi, risulta naturale che qualcuno di scarsa cultura, nonostante 15 anni di permanenza sul suolo patrio, abbocchi come nel caso del tizio in esame, che avendo ricevuto indottrinamento sinistro e nostrano, ha fatto quello che ha fatto.
    E adesso facce di tolla senza dignita’ si strappano le vesti accusando gli altri di essere i responsabili morali del misfatto, meriterebbero gogna e uova marce in faccia.

  13. Bergoglio sta riducendo la Chiesa a una ong e la fede a una barzelletta. Off of topic: ieri sera Italia 1 ha trasmesso uno speciale sulla vicenda Monte de Paschi, con particolare riferimento al “suicidio” di David Rossi. È stato intervistato l’ex presidente IOR Ettore Gotti Tedeschi per chiarimenti su ipotizzati conti segreti aperti da MPS presso lo IOR. Il quadro del Vaticano rappresentato da Gotti Tedeschi é quello di un verminaio che, testuali parole, ha rischiato di fargli perdere la fede: intrighi e porcherie tali che non si sentiva di escludere la possibilità che qualcuno sarebbe stato anche capace di ricorrere all’eliminazione fisica di chi avesse minacciato di rivelarne le malefatte. Bergoglio pensi meno ai migranti e più a far pulizia in casa sua.

    • La chiesa dovrebbe essere un modello per le ong e non per le banche o la politica! Scusi Valter ma lei ha mai sentito parlare di Gesù Cristo? Non sono credente né cattolico, ma lei sa cos’è la carità cristiana? Mi piacerebbe che Bergoglio trasformasse la chiesa in una ong! Sarebbe il suo ruolo naturale! Purtroppo Bergoglio è lì per altri motivi… In ogni caso si metta l’anima in pace insieme al 90% dei frequentatori di questo forum, quello che sta avvenendo con i migranti (che tra un paio di decenni saranno italiani e daranno nuova linfa a questo paese agonizzante) non può essere fermato né da voi e nemmeno dai vari ‘difensori della patria’ che stanno al governo di Roma ‘ladrona fino all’altro ieri’ e fanno comizi al meridione per raccattare voti! Se date retta alla paura diventate solo più cattivi, ma non per questo le cose cambieranno! Buona giornata e stia sereno che gli africani non la mangeranno!

      • A parte che le migrazioni sono sempre esistite, bisognerebbe controllare e frenare quelle INDOTTE da esportazioni di democrazia a suon di bombe (ad es. le 26mila del pacifinto Obama le dicono niente?) e rivoluzioni colorate (ad hoc per sfruttare giacimenti di minerali utili al mondo occidentale, oltre i soprusi che la Francia mette in atto da decenni con 14 stati africani e le Comore) con maggiore attenzione. Alla bisogna, se potrà servirle per chiarire le sue idee, lascio alla sua cortese attenzione questo video (youtube: Immigrazione, la povertà nel mondo e palline di gomma.) – https://www.youtube.com/watch?v=acklRPZSGgo – Buona visione e buona meditazione per la sua anima inquieta e un tantinello piccata.

  14. Come giustamente ha scritto Cerasa sul Foglio : se un estremista tenta di fare una strage di bambini per lanciare un messaggio ai politici italiani accusati di essere i responsabili delle stragi in mare dei migranti, chi accusa ogni giorno quei politici di essere i mandanti delle stragi dei migranti in mare non può non farsi alcune domande sugli eccessi della propria propaganda.
    E questi invece di ringraziare Iddio dello scampato pericolo di portarsi sulla coscienza 51 morti , continuano a pontificare.

  15. Il quadro: da una parte vi sono l’ex Ras di Riace e i Saviano e i Lerner di turno e dall’altra dei carabinieri che riescono ad evitare la strage di Milano. Dieci e lode ai carabinieri e a tutte le altre forze dell’ordine per estensione. Forse è per questa loro capacità e umanità e bravura che certe toghe rosse non perdono occasione per bastonarli, mentre premiano sempre e comunque gli extracomunitari di cui si sono fatti difensori d’ufficio ad oltranza. Per continuare a seminare e sostenere il loro ideologico e fallito multiculturalismo. Ricco soltanto, alla luce dei tanti processi aperti, di collusioni e malaffari vari.

    • La strage di Milano insieme ai Carabinieri l’ha evitata un bimbo egiziano! Spero che i Ras di Riace si moltiplichino! Il multiculturalismo è un concetto superato, bisogna parlare di intercultura che aiuta a superare la paura del diverso attraverso la conoscenza! Il mondo cambia velocemente e in natura chi non si adatta al cambiamento non sopravvive! Noi occidentali abbiamo affamato il mondo e ora dobbiamo pagare il conto! I migranti sono molto più numerosi di noi, sono più forti perché sottoposti ancora alla selezione naturale (le spiego: non hanno accesso alle cure mediche come noi) e soprattutto non hanno niente da perdere(visto che in molti casi fuggono da paesi distrutti da noi per lo sfruttamento delle risorse) quindi o troviamo un modo intelligente per gestire il cambiamento oppure soccomberemo! Proclami di destra(Salvini non vi salvera con i suoi fax alla guardia costiera e alla finanza che nonostante ciò cercano di svolgere il proprio compito con criterio visto che loro sui confini e in mare ci stanno per davvero) o le ricette arruffate della sinistra cerchiobottista servono a poco! Bisogna essere realisti, con l’odio e la paura non andrete da nessuna parte, mentre i migranti saranno sempre più numerosi! Buona giornata

      • La MANCATA strage di Milano insieme ai Carabinieri l’ha evitata un ragazzo egiziano, uno marocchino, due italiani e una ragazza italiana, gli ultimi tre la stampa italiana se li è dimenticati, perchè non strumentalizzabili per i loro fini politici.
        In compenso la strage di Milano è stata tentata da un senegalese, a cui è stata regalata la cittadinanza, da anni in Italia e che averebbe dovuto essersi integrato ma che evidentemente così non è stato.
        tutto il resto da lei citato è solo banale demagogia.

      • RITIRO IL MIO COMMENTO “COMPRENSIVO” IN RISPOSTA AD UN SO PRECEDENTE POST, VISIONARIO MA TUTTO SOMMATO POCO NOCIVO.
        A LEGGERE QUESTE SUE ULTIME AFFERMAZIONI……. SOLO UNO PSICHIATRA, MA BRAVISSIMO, POTREBBE TENTARE DI FAR QUALCOSA

  16. Ho appena letto l’articolo di Sallusti. Anche lui si mette a discutere con gli idioti.
    Perché farla tanto lunga? Basterebbe dire che i mentalmente disturbati odiano la propria patria e i propri connazionali. Punto.
    Ovviamente per connazionali considero coloro che la patria l’hanno costruita e non mangiata.

  17. Quando ero bambino ero convinto che gli adulti fossero saggi ed avessero sempre ragione. Oggi dopo aver passato gli ottanta mi convingo sempre di piú che la maggioranza degli adulti é rimasta bambino.

    • Si dice: chi non é çomunista a 20 anni non ha cuore, chi é ancora comunista a 40 non ha cervello. Possiamo aggiungere che chi lo é ancora a 60 (penso Lerner e altri suoi sodali siano già oltre) o é rincoglionito oppure é semplicemente un coglione naturale.

  18. Per Nicola, ti seguo da poco e rispetto tutte le opinioni. Chiaro che la tua opinione sulle unioni civili è appunto tua. Però vorrei chiarire che c’è una piccolissima differenza tra matrimonio, unioni civili e unioni tra omosessuali. Non è giusto fare un unico fascio di tutti. In particolare la natura e l’ecologia umana sono la discriminante che danno ragione solo al matrimonio. Il resto è forzatura della natura. Ciao.

  19. X Nicola . Ecco di cosa si parla in strada .
    Sessismo islamico e donne e figli umiliate investite finite sotto terra in giardino e di baby gang islamiche che da Oslo a colonia a Italia palpeggiano stuprano violentano rubano cellulari a ragazzin le molestano sui e treni etc . Mentre i loro zii di 70 sposano bambin di 8 anni . Le femministe italianE? Fanno prostituzione al contRario portando a letto immigrati per un Pasto! Nicola indaga sulla violenze sessuali alle volontari dei centri commerciali di accoglienza e di com i bravi ragazzi comunisti delle ong hanno messo a tacere stupri per non Comprometter ong obbligando le loro amiche a star zitte. Ventimiglia . Stupro. Leggi Nicola leggi fai del bene sei bravo ma distruggi casalini e ong e questi son documentario di cui non si parla . Stupri di migranti alle volontarie di centri di accogli

    • stupri alle volontarie , quelle lo vogliono sennó farebbero qualcosa altro che stare in mezzo ai neri musulmani. sono distorte drogate e quando avranno un diploma o laurea troveranno l´italiano scemo frocio che se le sposa, e loro manterranno il negretto di famiglia.

  20. APRITE GLI OCCHI 2
    Ne la Chiesa, ne i buonistri sinistri e nemmeno le destre arrivano ad una conclusione ovvia sulla migrazione ossia che essa non si ferma con i flussi regolari Legali in quanto chi eccede dal numero previsto di arrivi sarà costretto comunque ad arrivare clandestinamente. In una cosa i buonisti sinistri clericali hanno ragione, ossia che i muri soli non servono a nulla. Alla fine la scelta sarà tra l’invasione e la cesseione della nostra sovranità ai nuovi arrivati o l’uso della forza e la guerra.
    In occidente ha preso piede una mentalità “femminile” che preferisce la resa alla lotta e si arriva a godere nell’essere osseduti. La Religione gli dà una mano ad assecondare tale desiderio di resa incondizionata giustificata da motivi umanitari di Giustizia e di Pace.
    Chi ama la Libertà APRA GLI OCCHI. Questi sono nostri nemici che ci fanno la guerra senza averla dichiarata.
    Le loro argomentazioni sono ingnnevoli ma efficaci. Come quando ci accusano della schiavità degli africani dimenticando che a renderli schiavi erano altri africani che poi li vendevano agli europie che, stoltamente li compravano.
    Anche se gli europei avessero (e hanno) delle colpe la pena della loro distruzione per vendicarli è inaccettabile.

    • gentile sig. Gallozzi, la seguo su tutto, tranne 1 punto.
      “la religione (LEGGI VATICANO) dà una mano spinta da motivi umanitari di giustizia e di pace” !
      Lei è un ingenuo. Il Vaticano fa parte a tutti gli effetti – e per una quota non certo minoritaria- del mangia mangia generale sui migranti. E non solo attraverso la Caritas. Sono furiosi con Salvini per la riduzione della cifra individuale destinata all’ assistenza dei migranti. Sono decine e decine di milioni che non entrano più……
      I “motivi umanitari di giustizia e pace” perchè il Vaticano non li applica per quei poveretti del Venezuela ?? per non pestare i piedi al sodale compagnuccio Maduro…….AS SIMPLE AS THAT

  21. Saviano difende il suo patrimonio fatto di propaganda contro mafie italiane messicane ma d Quell nigeriana ? Non si informa su Pamela mastropietro ? E su quanto successo a Milano ? E su sterilizzazione di massa cinese e inquinamento cinese ? E su dittatura cinese ? E su maduro ? E su sessismo di Islam ? Su matrimoni islamici tra 70enni e bimbe di 8 anni ? E stupri si ragazzine in Italia di egiziani rom mi rom etc ? Sempre zitto ? Partigiano non scrittor obbiettivo non può neanere chiamato giornalista

  22. APRITE GLI OCCHI.
    La Chiesa, la Sinistra e i buonisti di ogni genere, vogliono regalare l’Italia agli immigrati africani. Gli unici con cui abbiamo un conflitto totale che coinvolge le sfere emotive più nascoste e la sessualità.
    La Chiesa ci vuole convincere usando l’arma della Religione per fare politica. Noi dovremo risponderle politicamente e se occorre anche “religiosamente”. Dovremo rivelar le contraddizioni della Religione e dove essa appare superata dagli eventi.
    La Chiesa usa furbescamente argomenti che appaiono sensati ma che nascondono l’inganno come nel caqso quando lamentano la mancanza di canali “Legali” per immigrare in Italia, dimenticando che questi andrebbero ad aqggiungersi a q

  23. Gli errori si pagano.- Mi spiego meglio. – 20 Settembre 1870 Breccia di Porta Pia…presa di Roma.
    Anche in ricordo della fine della Repubblica Romana del 1848 e del comportamento di Pio IX…una
    bella pedata nel c….agli sconfitti e,fine della storia. – Invece…sappiamo tutti com’é andata fino
    ai Patti Lateranensi.Ma perché??? continuo a chiedermelo.
    Quanto poi a Tarquinio ed al giornalino Avvenire….senza i contributi sprecati dello Stato italiano…
    NON sopravviverebbe una sola settimana.Ma chi lo legge???
    Ebbene,questi signori ,continuano a pontificare….STRAMALEDETTI

  24. Salvini fa bene a difender suo Patrimonio economico e deve essere coerent con le cavolate raccontate! Ha mai parlato e indagato sulla mafia nigeriana lui che fa il sapiente di mafia e ci lucra ? Parla di colombiani messicani calabresi siciliani ma poi sotto il suo naso a nigeriani stuprqno spacciano e affettano bambine e lui sta zitto ? Avete già risposta

  25. Vabbé sappiamo chi sono quelli che giustificano l’attentatore. Sono dei poveracci. Compatiamoli ed ignoriamoli. Il Capitano gode perché sa che piú intervengono questi poveracci e piú guadagna consensi . Poi a maggio, dopo che prenderanno una bella razione di bastonate dagli elettori, i poveracci si domanderanno il perché.Mi piace la parte riguardante il ‘forum delle famiglie’. Ora le famiglie normali devono operare nella clandestinitá, fare le ‘carbonare’, per evitare ostracismi, oltraggi e discriminazioni. Mai avrei pensato una situazione simile.

  26. Dichiararsi cattolici o essere definiti tali non certifica nulla, non si possiede automaticamente la patente di persona per bene, il vero cattolico non è nemico di nessuno come lo fu Gesù Cristo che fino alla morte ebbe parole d’amore anche per i suoi carnefici, lascia questa incombenza agli altri di essere e comportarsi da nemici, per cui egregio Signor Porro ecco che il Signor Tarquinio dall’alto dei suoi titoli si è rivelato quello che è, un falso cattolico, non si occupi più di lui ma guardi e passi innanzi.

  27. Tarquinio è la lunga mano di Bergoglio in fatto di immigrazione. Guardate il viso di Tarquinio e vedrete un sorrisetto da furbacchione come a dire “imbecilli, ora vi frego io”. Alemno questo a me sembra. La Chiesa ha altri interessi che non siano quelli dei salvare i cittadini italiani. Loro vogliono dare l’Italia ai loro nuovi fedeli e hanno una visione in cui ci sia un unico popolo, meticcio, con una sola religione risultato della commistione ei quelle esistenti e un solo Stato Universale con a capo il Papa. Per loro siamo sacrificabili sull’altare di una tale visione universale. Poi non temono la concorrenza sessuale dei nuovi venuti avendo loroprovveduto, in altro modo, a soddisfare le loro esigenze in questo campo.

    • Sono perfettamente d’accordo. Tarquinio oltretutto è una fetecchia, un gran maleducato, arrogante fino all’inverosimile, pieno di sè e non vorrebbe lasciar parlare chi non canta nel suo coro. Si avvia verso la classifica afferente i quaquaraqua.

  28. io sono dell’avviso che la colpa di quanto avviene è sopratutto dei giornalisti e dei media non tutti comunque troppi. questo clima razzista come i razzisti di sinistra è dovuto alla mancaza di chiarezza e dalle domande che voi giornalisti non fate uno per tutti in una trasmissione televisiva ho sentito un infervorato compagno che attibuiva il clima teso ai loghi di salvini uno per tutti che di fatto classificherebbe come razzista il ministro dell’interno. Prima gli italiani scusate dove vedete il razzismo lo sarebbe se fosse prima gli italiani nativi o indigeni o autoctoni pertanto prima gli italiani significa le persone di qualsiasi colore che vivono lavorano e hanno famiglia legittimamente sul suolo italiano.
    perchè non chiarite? non mi dilungo ma in ogni frase che salvini usa c’è per legalità.

    • la legalità di un ministro che si sottrae al controllo della giurisdizione, quella di un leader politico la cui organizzazione deve 49 milioni di euro all’Erario. Attendo ulteriori lezioni di legalità

      • GIUSEPPEDICOSTA Bossi ha sottratto alla lega da 1 a 3 mln (la procura NON è riuscita a quantificare) e 49 mln è il totale dei rimborsi percepiti e spesi in anni, come tutti gli altri partiti e che i magistrati rossi in questo caso vogliono sequestrare… magari prima di scrivere castronerie s’informi.

      • a giuseppedicosta : vedo che è allineato e compatto nelle minchierie con il mainstream sinistronzo. Con tutti quelli che dicono che la lega (NON SALVINI) ha rubato ” 49 milioni dei contribuenti” ! perfide zecche in malafede. Vedo di spiegarmi, forse se ci mette (molto) impegno può arrivarci anche lei.
        49 milioni era la cifra assolutamente legittima che lo stato dà ad ogni partito, secondo quota, come partecipazione alle spese sostenute per lo svolgimento dell’attività politica (spostamenti, convegni, gazebi, affissioni etc etc). Di questi 49 milioni (NON RUBATI AI CONTRIBUENTI, NE’ PIU’ NE’ MENO DEGLI ALTRI PARTITI) ne sono risultati poco più di 350.000 non redicontati . Come dire che non è chiaro come sono stati spesi. Va da sè che non è proprio corretto, ma mi chiedo quanti altri bilanci di partito siano stati spulciati allo stesso modo… e se fosse stato così…cosa avrebbero trovato.
        Tutto ciò, lo fanno tutti, non giustifica certo.
        Ma è nauseante sentir ripetere (dai ladroni del PD in testa, ai neo-arrivati dei 5stalle) che la lega “ha rubato 49 milioni degli italiani”. Vogliamo parlare dei Renzi’s ? di Banca Etruria ? E’ nauseante sentire quel fancazzista di di battista chiedere a Salvini di pagare il debito ! Suo padre ha rapporti non limpidi col fisco, il padre del bibitaro di fuorigrotta dà lavoro in nero, il presidente (SIC !) della Camera non paga i contributi della colf…… ma di che cavolo parlate ?
        prima di mettere in moto la lingua- o la tastiera- accertarsi che il cervello sia inserito

  29. famiglie tradizionali NON DEVONO ESISTERE…
    Le famiglie tradizionali prevedono regole: le regole oggi non le vuole nessuno!
    E lo dice una che una famiglia sua ancoora non è riuscito a formarla.

    • Cara Rosa, hai detto tutto nell’ultima frase che non rappresenta una motivazione ma è probabilmente il risultato del tuo pensare.
      Tu dici LE FAMIGLIE TRADIZIONALI NON DEVONO ESISTERE; perchè le regole oggi non le vuole nessuno… certo piacciono poco anche a me, tuttavia ritengo che le regole siano la base di una convivenza civile fra persone, nella quale i diritti siano vissuti in parallelo con i doveri che la società richiede.
      Se vivi davvero ciò che pensi, immagino che parcheggi in doppia fila, occupi i posti degli handicappati, salti le file in coda, ecc, ecc. Non credo però sia così, e te lo auguro.
      La tua affermazione mi riporta a “IL RE LEONE” , film in cui il mondo delle Jene rappresenterebbe la libertà e il nuovo, la deregulation, ma si vede come finisce… e così sarà anche per la famiglia quando, immolate famiglia e regole sul rogo che festeggia e inneggia alla libertà, qualcuno si accorgerà che la FAMIGLIA NATURALE è l’unica arca vera che conduce l’umanità verso il futuro. Con buona pace di tutti.

      • Bah, dal mio punto di vista Rosa intendeva esattamente l’opposto. Nessuno (come pluralità di molte persone) vuole le regole, lei invece, malgrado le regole una famiglia la vorrebbe creare ma ancora ci sta lavorando. Il maiuscolo indica la vox populi, il mantra di presunta libertà che viene fantasticato per ottenere consenso e che, a conti fatti, non crea libertà ma anarchia e il predominio indiscusso del più forte. Quindi si torna al punto di partenza con altre regole, seppur diverse dalle prime. O quanto meno mi auguro intendesse questo.

        • Giusto Cecco61
          E aggiungo, coloro che odiano la famiglia tradizionale, affermano esattamente il contrario di una presunta liberta’, ovvero contestano chi liberamente ha formato una famiglia e contrappongono la loro contestazione come una presunta affermazione di liberta’, in verita’ invece contestano agli altri di pensarla diversamente da loro, rinnegano il valore supremo della liberta’ di pensiero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *