in

Salvini e il fantasma di Renzi

Dimensioni testo

Zuppa di Porro: rassegna di stampa dell’11 maggio 2019.

00:00 Il capo della polizia Gabrieli rilascia un’intervista al Corriere della Sera tutta da interpretare.

01:40 Sondaggi, danno la Lega in leggera flessione. E il solito Travaglio, intanto, lo definisce “pallone gonfiato”.

03:33 Montante, l’uomo della legalità della Marcegaglia, condannato in primo grado. Ecco perché.

04:43 Cinquestelle e sinistra contro il decreto sicurezza bis.

05:43 Facebook da smembrare?

06:19 Boom di partite Iva nel primo trimestre 2019. Grazie alla flat tax.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto
Roberto
13 Maggio 2019 12:47

Che coppia sarebbero di maio renzi. Un casinista no basta e avanza

Enzo Mazzini
Enzo Mazzini
12 Maggio 2019 11:45

Attaccare Salvini sul razzismo non serve a niente. Sui temi economici va incalzato

Enzo
Enzo
12 Maggio 2019 8:41

Purtroppo l’Italia dev’essere tenuta in ostaggio dai grillini che, se si analizzano nel dettaglio le cifre, rappresentavano, il 4 marzo dello scorso anno, circa il 23% degli AVENTI DIRITTO AL VOTO (complessivamente 46.605.046). Non possiamo continuare a farci governare da questo branco di incapaci ed, in parte fannulloni, peraltro, scelti, in origine, tramite un sistema di voto gestito da una Società privata. Che tipo di democrazia è questa? Gli Italiani hanno certamente diritto ad un’Europa profondamente rivoluzionata nel metodo e nel principio, nessuno lo mette in dubbio, almeno a parole, ma questa rivoluzione non si realizzerà mai se a proporla saranno degli emeriti buoni a nulla che seguono il branco come dei decerebrati, senza poter manifestare le loro idee, ammesso che ne abbiano, pena l’espulsione dal movimento. Evviva la democrazia che dovrebbe assicurarci un futuro migliore!!! FACCIAMO IN MODO DI NON DOVER MAI RIMPIANGERE IL P.D.

Valter
Valter
11 Maggio 2019 20:01

Siccome l’Italia da patria del diritto è diventata la patria del rovescio, nel senso che quando fa comodo le leggi sono applicate retroattivamente, magari per cacciare Berlusconi dal parlamento o per fottere i pensionati che pensavano di aver sottoscritto un contratto con lo stato, che si adotti lo stesso sistema per il decreto sicurazza bis.Le ONG paghino 5000 euro per ogni clandestino che hanno fatto sbarcare. Anche limitandoci ai 90000 da rimpatriare farebbe 450 milioni di euro, non male. Non li hanno ? Si confischino loro i natanti e i quattrini delle donazioni. Oppure possono farsi aiutare da Soros e dal vaticano di papafrancesco e, perché no ? dal contributo dei partiti che quando governavano favorivano gli approdi.

carlottacharlie
carlottacharlie
11 Maggio 2019 18:27

Il Capo Gabrielli ha fatto bene rimarcare che la Polizia è un organo dello Stato. Ed è stato corretto nel dire che fin’ora Salvini ha rispettato le regole, dando da rosicare ai sinistri di cui fan parte anche i grillazzi. Riguardo Saviano e la Polizia che gli procura la scorta ed a cui lui manda epiteti volgari, sfruttandoli senza abbia pensiero che potrebbero trovarsi in guai per difenderlo (un cretino non si dovrebbe mai difendere con la scorta) da cosa poi, già che nessuno lo pensa, nemmeno i criminali partenopei a cui lui fa il verso e che lo giudicano un quaqquaraquà; si dovrebbe dire allo pseudo scrittore che potrebbe pagarsela da solo la scorta senza scomodare e sfruttare lo Stato che lui odia tanto. Cosa aggiungere riguardo la Marcegaglia e Montante applauditi come paladini di legalità dai beceri a cui non par vero applaudire tanto per far cagnara (come accade anche ad ogni funerale) e dar patenti senza ragione e solo perchè altri irragionevoli han detto di farlo? I sondaggi, come è logica van su e giù senza creare patemi a chi sa fare, ne han paura gli inetti incapaci come le fila dei rossi e grilli grulli che non riesco digerire forse causa il mio saper leggere, non da medium sia chiaro ma per studi, i loro visi… Leggi il resto »

Anna
Anna
11 Maggio 2019 16:24

Fascisti o comunisti non sono tutti e due concetti esecrabili? Allora perché i comunisti continuano ad accusare gli altri di essere fascisti? Comincino loro a non essere più comunisti di regime e rispettare il pensiero degli individui. Quello é un trucco per voler comandare senza avere i requisiti per poterlo fare…. menti bacate e ricolme di immoralità conteo il popolo! Non sanno più che parolacce inventare questi insulsi….

ancoraparli
ancoraparli
11 Maggio 2019 15:12

l’ennesima, puntuale, scontata, inchiesta a orologeria degli ultimi giorni dimostra che la stragrande maggioranza dei torquemada in toga che infesta le procure di mezza italia è passata dal PD ai 5 stelle, evidentemente perchè dal punto di vista dell’ “immobilismo” riformatorio nel loro settore, che è la vera emergenza di questo paese, si sentono da questi ancora più garantiti persino dei fantocci di sinistra del passato, piazzati a via arenula ad innaffiare le fioriere o poco più. probabilmente, al netto del caso de vito, classico capro espiatorio per far finta che non guardano in faccia a nessuno (guarda caso l’unico “pesce grosso” 5 stelle che hanno beccato per roba di corruzione non è nè parlamentare nè membro del governo..) le inchieste raggi, nogarin e simili per il solito abuso d’ufficio,finite come quasi sempre in nulla, che ormai per ogni amministratore locale è come le malattie infantili, prima o poi te lo becchi sicuro (quando non sanno che inventarsi vanno a sbattere sempre lì) erano solo un avvertimento mafioso per fargli capire da che parte stare.e la farsa siri dimostra che i loro nuovi burattini politici l’hanno capito benissimo. è sconvolgente che questo giochetto, dopo 25 anni, continui ad essere il normale modus operandi di quelli che sono i veri fascisti in italia, quelli autentici, altro che casapound, e doppiamente anche,… Leggi il resto »

Simone
Simone
11 Maggio 2019 14:24

Caro Nicola, apprezzo sempre le tue “zuppe” però non posso vederti a parlare all’interno di un’ auto in movimento SENZA avere la cintura di sicurezza allacciata. Come certamente sai l’obbligo vige per tutti gli occupanti della vettura, quindi anche dietro.
Cordialmente
Simone