in

Sci: così facciamo guerra all’Austria

Zuppa di Porro: rassegna stampa del 25 novembre 2020

Dimensioni testo

00:00 Sui giornali leggiamo tutto il contrario di tutto sulle riaperture: il problema per una volta non è loro ma del governo. Sulla messa di mezzanotte qualcuno dice sì, qualcuno dice no.

02:00 Lo possiamo dire: altro che modello italiano!

03:10 Quei geni dei sindacati fanno sciopero nel giorno in cui l’Azzolina continua a dire che vuole riaprire la scuola.

04:50 Giannoni sul Giornale, tasso guariti su morti più alto in Lombardia.

06:40 Sullo sci è per tutti un no, ma fingono che tutta Europa sia d’accordo, invece l’Austria non ci sta e dunque chiudiamo le frontiere. Toc toc: semmai dovrebbe essere il contrario.

09:25 Massimo Gramellini in lode del rider assunto come dipendente: quanta retorica mal riposta. Ne avevo scritto qualche giorno fa sul Giornale.

12:15 Ilva ad Arcuri e ovviamente il Fatto Quotidiano gioisce.

12:50 Conte pessimo in tv, dice Sallusti.

12:55 Italia senza bambini, questa è un’emergenza scrive Rondoni.

13:05 Risposte ai commenti dei commensali.

13:50 Wall Street vola ai massimi di sempre.

14:10 L’insopportabile retorica sul femminicidio, campione è la Stampa: danno numeri falsi e su quelli costruiscono una narrazione per cui si tratta di un “pandemia Ombra”. Follia. Ogni donna uccisa rappresenta un’atrocità, ma diamo i numeri giusti: facciamo i giornalisti. I femminicidi sono stati 60 in un anno.