in

La propaganda degli indici di contagio

Rassegna stampa del 6 marzo 2021

Dimensioni testo

00:00 È ricominciata la tarantella: terrore per chiudere. Sentite questa: “Il virus accelera, oltre tre milioni di contagi”. Sì ma da quando? E ancora: si possono paragonare i contagi di oggi, con tamponi a gogo, con quelli di inizio pandemia, in cui nessuno veniva tamponato!? Boh, qualche giornale unico del virus se le chiede queste cose.

07:28 Bruno Vespa si arrabbia sui vaccini…

08:15 Mario Draghi convince l’Europa sulla mossa contro Astrazeneca: leggete Barbera sulla Stampa. Lui scrive una cosa interessante e ovviamente gli stampisti, titolano a modo loro. Intanto gli austriaci e danesi vanno per conto loro. Bel risultato Ursula!

12:50 Pare che a breve saremo inondati dai vaccini

13:15 Intanto ci sono 1 milione di poveri in più nel 2020.

14:28 Roberto Cingolani vuole che gli italiani mangino meno carne e il Giornale se lo magna.

16:20 Sanatoria fiscale, dice il Messaggero: bene ma vediamo i dettagli.

16:40 Zingaretti, per Maria Teresa Meli, non ci ripensa, ecco i tre nomi in corsa per la segreteria.

17:30 Se un presunto assassino uccide moglie e amica per incassare l’assicurazione sulla vita ora diventa femminicidio: vabbè sono i soliti stampisti.

18:50 Il Papa in Iraq, visita storica, ma questa volta per davvero dice Melloni su Repubblica.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche

Avatar
guest
176 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Susyserra
Susyserra
7 Marzo 2021 13:38

Il dato più sconfortante è quello del numero di pecore presenti in italia: 60 milioni.

Marco Bernabei
Marco Bernabei
7 Marzo 2021 8:22

Intanto io ho percepito 260 euro di fis dall’ 8 novembre…. Complimenti alle istituzioni italiane… Gli italiani a carità per colpa di una politica incompetente…. E poi si criticavano i politici della 1 Repubblica… Santi subito rispetto a questi gran chiacchieroni… Povera Italia

mario
mario
7 Marzo 2021 7:30

La verità è che questo è un paese finito, impreparato ad ogni emergenza, dove si improvvisa, non si programma, non si lavora seriamente, si sperpera denaro pubblico affinché gli italiani possano continuare a fare la bella vita con la connivenza della politica. Un paese senza niente, fallito da tempo, senza dignità, senza capacità, senza cultura. Un paese svenduto da chi ha governato, direttamente e/o indirettamente dalla fine della guerra: cioè la sinistra catto comunista.

Charlotte
Charlotte
7 Marzo 2021 0:50

D’accordo con Salvatore.
Qui in Francia stessa storia, solo che non si ascoltano i virologi ma il virus viene utilizzato come strumento politico. Il présidente ci tratta come se fossimo bambini, non si sa quando parli e quando parla è aria fritta e in tv gli spot con la mascherina, negli Usa tutti a criticare Trump intanto quello parlavo ai suoi cittadini quasi tutti i giorni. Macron invece fa gli affari suoi all’Eliseo con i soldi di noi contribuenti, e a noi da il coprifuoco allé 18h, si vede che non ha bisogno di fare la spesa lui è che ha il suo chef personale e pasticcere.

Giuseppa Di Bianco
Giuseppa Di Bianco
6 Marzo 2021 22:11

Rispondo io A Beltrame. Ancora non sei convinto sulla pericolosita’del virus.Non solo a Nik2 chiedi spiegazioni.Non bastano i morti che ci sono stati nell’ultimo anno.E tutti contagi e morti di ogni giorno.
Vi siete bevuti il cervello se negate l’evidenza che è sotto gli occhi di tutti.
Se nell’anno appena trascorso tutti avessero osservate le regole non ci troveremo a questo.A cio’ aggiungi l’incapacità del governo italiano oltre a quello europeo .Hanno preso in giro tutti con questa storia dei vaccini.
La prospettiva è chiudere tutto. Alla faccia di chi ha rispettato le regole.
Come al solito in questo paese ci sono sempre i furbetti. Sappiate che i furbi non sono autoimmuni.

Andrea
Andrea
6 Marzo 2021 20:36

Italia chiusa almeno fino a Pasqua.
Scuole chiuse.
Ristori in ritardo. Forse saranno dati a fine aprile, forse a maggio. Gli ultimi soldi sono stati dati a dicembre da Conte e Gualtieri)
Dove sono finiti tutti quei ristoratori che andavano in televisione, uno su tutti Vissani, che urlava contro il mancato arrivo dei soldi e invocava le riaperture?
Sono scomparsi tutti”.
Per tanto meno Conte lo avrebbero crocifisso.

nick2
nick2
6 Marzo 2021 18:40

La propaganda dei numeri. Dati di Brescia (la mia città) e provincia.
Numero medio di decessi nel quinquiennio 2015 – 2019: 11.800.
Decessi nel 2020: 16.608. 4.800 morti in più. Il 40,7%!
Numero ufficiale di decessi per Covid: 3.113. Questo significa che altre 1700 persone (anche se si tratta di anziani con patologie sono sempre PERSONE, caro il mio Porro) sono morte in casa abbandonate, come bestie, peggio che bestie, mentre voi qui, per difendere la criminale gestione dell’emergenza del duo Fontana-Gallera, negavate la pericolosità del virus.
VERGOGNA!

Gabriella Galante
Gabriella Galante
6 Marzo 2021 18:06

E che ci fermiamo alle signore della Milano bene ?
Molti italiani non si rendono conto che sono schiavi …
Credono di poter alimentarsi decentemcol 20% del proprio stipendio peccato che il loro 20 non ha niente a che fare col 20% dello stipendio di un professionista o di un idraulico …
E tutti in fila a comprare le orate a 5€ al Kg …
imbottite di antibiotici ,grasso e con un nutrimento sotto zero e MALEFICO per chi le mangia ..:
Disgraziati assoggettati … riempiono il bel paese